Prove dei lettori

Kawasaki ZX10R 2004

Vincenzo Acanfora
(28 dicembre 2005)



Salve mi chiamo Vincenzo e sono un felicissimo possessore di una Kawasaki zx10r nera.

Io la uso in tutte le condizioni pista, uscite singole e con moglie.La cosa più impressionante quando ci sali sopra prima di avviarla è la leggerezza e comppattezza di tutto l'insieme sembra secondo la mia impressione una 600cc.Una volta messa in moto si sente il rombo metallico come se volesse dirti "dai portami in pista alla velocità della luce",in effetti con tutta quella grinta che sprizza da tutti i pori, con tutte quelle chicche tipo i bellissimi dischi a margherita o il sistema anti saltellamento oppure l'enorme esuberanza del propulsore.

Ma poi quando ci cammini anche in città ti accorgi di un'erogazione fantastica,pui andare in sesta marcia in supplesse risparmiando carburante e quando serve la spinta basta accelerare senza scalare marcia che il gioco è fatto.Come guida è stupenda controllabbilissima in curva io sono alto 1.84cm e con il serbatoio corto sembra di portare uno scouter,ma il gioco diventa duro con la guida sportiva ci vuole veramente il fisico per portarla al limite massimo e la protezione aerodinamica è quella che è specialmente per colpa degl'incavi ai lati cupolino non si può rimanere a manetta per troppo tempo che il collo e le spalle dicono di andare più piano il consiglio che dò a chi la comperà e di montarci un cupolino rialzato.

In coppia mia moglie non si lamenta più di tanto se non che per le accelerazioni. Per me attualmente è il top di gamma ti sembra rispetto alle altre una motoGP,le uniche pecche sono la non ottima visibilità del cruscotto specialmente quel che riguarda il conta giri e la mancanza di serie e ne anche come optional di un ammortizzatore di sterzo.
Punteggio:
Link:
Scrivi un commento
I commenti sono inseriti dai lettori, che se ne assumono la responsabilità