Prove dei lettori

Yamaha TDM 900 2002

Giancarlo Malino
(25 agosto 2002)


Sono possessore della nuova TDM e ho già percorso circa 3500 km; premetto che ho venduto la 850 per comprare la 900 quindi penso di essere abbastanza obbietivo quando evidenzierò le differenze tra i 2 modelli, ma passiamo al merito.

La nuova linea riprende il look già conosciuto ma lo elabora secondo la nuova tendenza delle linee tese e devo dire che le foto non gli rendono giustizia, la TDM 900 dev'essere vista dal vivo per rendere al meglio. Rispetto alla 850 è circa 2.3 cm. piu' bassa e piu' corta anche se l'interasse e' piu' lungo, in quanto è stato montato un forcellone piu' lungo secondo la scuola R1.

Appena in sella si capisce che è cambiato tutto, la moto è leggermente piu' rigida(la 850 era piu' seduta sulle sospensioni), il quadro strumenti è completissimo finalmente ci sono tutti gli strumenti senza dover rinuciare alla temperatura dell'acqua per avere l'indicatore della benzina (come sulla 850),e inoltre si ha gia' la percezione di una nuova distribuzione dei pesi perchè già da ferma è piu' agevole da spostare.

Ma mettendola in moto si sente subito un nuovo sound più grintoso grazie ai nuovi silenziatori (finalmente piu' lunghi e catalizzati)e il cambio ora è veramente all'altezza della situazione, 6 rapporti e non è piu' duro come il precedente. Il motore, ora con l'iniezione elettronica, si avvia senza incertezze ed è subito fluido già da freddo, per contro è piu' sensibile nell'apri e chiudi ripetto alla precedente.

Viaggiando si apprezzano le nuove sospensioni e percorrendo le colline intorno a Torino ci si accorge subito che la maneggevolezza è aumentata grazie al nuovo telaio in alluminio, alle gomme più larghe 120/70-18 ant. 160/60-17 posteriori, e al nuovo forcellone posteriore con monoammortizzatore con leveraggi progressivi che cambia completamente la risposta in trazione e soprattutto in stabilità alle alte velocità. Cosa non da poco, è sparito il fastidioso "beccheggio" della forcella anteriore alle basse velocita' che ha sempre afflitto la 850. Per concludere i nuovi freni mutuati dalla R1 sono veramente grandiosi la moto si ferma con un dito.

La moto, infine, si dimostra anche molto ospitale con il passegero che gode di un ottima posizione e parecchio spazio, se poi montate il bauletto posteriore con schienalino, diventa veramente una poltrona.

Tirando le conclusioni sono contento dell'acquisto in quanto i tecnici sono riusciti a rendere una moto già grande grandissima riuscendo a curare quei piccoli difetti che affliggevano la 850, volendo cercare il pelo nell'uovo, poteva essere fornita già di serie con il parabrezza maggiorato, offerto dalla stessa Yamaha come optional (a 88 Euro iva inclusa), per enfatizzare maggiormente la sua vocazione turistica.

Punteggio:
Link: Costruttore
Voti dei lettori: 100%     50%
Scrivi un commento
I commenti sono inseriti dai lettori, che se ne assumono la responsabilità
Yamaha TDM 900 2002   
di SilverArrow del 26 agosto 2002
 Bellissima la nuova Tdm 900 , se dovessi fare turismo a pieno raggio la comprerei senza indugi .

1000 volte meglio di Caponord , Varadero e compagnia bella !
un progetto razionale , furbo e che per poco sfiora la Lode !

Gran bell'' acquisto , siine contento !
ciaooo

Yamaha TDM 900 2002   
di tdm-900 del 27 agosto 2002
 Semplicemente la moto dei miei sogni..

Yamaha TDM 900 2002   
di tdm-900 del 27 agosto 2002
 Opppsssss, mi sono scordato della valutazione..

Yamaha TDM 900 2002   
di 0404bandit77 del 27 agosto 2002
 Hai preso la migliore moto che possa contemplare tutti i settori in un unico spirito, un amico l''aveva e riusciva a viaggiare e andare forte con la stessa facilità.... se non fossi fissato con le SBK me la comprerei di sicuro. Un Lampeggio

Yamaha TDM 900 2002   
di mana del 27 agosto 2002
 Ciao! Ecco, sono queste le recensioni che invogliano a provare una moto, complimenti. Non mi vergogno a dire che non sono mai salito su un TDM, ma cercherò di farlo al più presto. Esteticamente preferisco altri enduro stradali, il mio amore per questo genere (NON è il mio preferito) è il Transalp e se fosse un po'' più piccolo anche per il Caponord.
Però ora mi hai davvero invogliato a provare il mezzo!!!!
Ciao a tutti!

Yamaha TDM 900 2002   
di tdm-900 del 14 settembre 2002
 Semplicemente perfetta..

Yamaha TDM 900 2002   
di tzunami del 02 marzo 2004
 Sono da poco passato alla TDM anche io, in precedenza ho avuto due sportive " ZX7R,CBR900RR " e devo ammettere che non mi sono pentito,anzi è proprio quello che cercavo per andare in moto in maniera diversa e non uscire solo per fare il tempone.Devo dire proprio una bella moto a 360 gradi.Comoda sicura veloce e con un prezzo ragionevole.

Yamaha TDM 900 2002   
di gattaccio del 26 luglio 2004
 

Yamaha TDM 900 2002   
di gattaccio del 26 luglio 2004
 Approvo in pieno, moto perfetta sia in città che in viaggio, ci sono molte altre moto ma poche riescono a dare la stessa agilità e manegevolezza nel traffico e viceversa la stessa sicurezza e comodità in viaggio (anche in due con bagagli).
Potrebbero mettere pero il cavalletto centrale di serie!!!????

Lamps.

Yamaha TDM 900 2002   
di lupin7411 del 05 marzo 2005
 salve a tutti io sono di Catanzaro ho acquistato la TDM 900 è una moto fantastica si presta per tutte le occasioni e tiene testa ad un sacco di moto solo che sono costretta a venderla per motivi personali se conoscete qualcuno che vogli fare un affare fatemi contattare al 3495627255

Yamaha TDM 900 2002   
di lupin7411 del 05 marzo 2005
 vendola mia TDM900 causa inutilizzo 3495627255


Yamaha TDM 900 2002   
di moraniandrea del 15 marzo 2005
 E una moto maneggevole e se tarata bene un curva sembra di essere su un binario. Sono 3 anni oramai che la posseggo e non mi sono ancora stancato, comoda, divertente ma allo stesso tempo si sa fare rispettare nei percorsi veloci.
Un ottimo acquisto, sicuramente da provare.