Una straordinaria PRIMA nella Penisola Arabica: Yemen-Oman Raid

Una straordinaria PRIMA nella Penisola Arabica: in moto da San'a a Dubai attraverso lo sconosciuto Yemen Orientale, passaggio in Oman, le bianche spiagge dell’Oceano Indiano il deserto costiero, i monti dell’Oman e l’arrivo e l’arrivo a Dubai.

Un nuovo raid, che combina insieme due esperienze motociclistiche già consolidate in Yemen ed Oman. La possibilità di  spedire le moto in aereo a Sana'a e per il ritorno da Abu Dhabi permette di realizzare questa traversata che oltre a percorrere piste già note  aggiunge un pizzico di fascino per il percorso nello Yemen Orientale da Mukalla a Shalallah superando il confine tra i due paesi.

Il fascino della traversata è indiscutibile: partire per raggiungere una meta lontana e non partire per ritornare allo stesso punto sappiamo che è un aspetto vincente.
Spediamo quindi le moto con la Yemenia per Sana'a e seguiamo in aereo dopo circa una settimana. Yemen, paese di deserti, di montagne e di leggende, (chi non ricorda le scene del film di Pasolini 'Le mille e una notte'?). Dall'Italia a Sana’a. Prendiamo contatto e coordiniamo la logistica con il nostro corrispondente e gli autisti delle 4x4 che ci seguiranno per l’intero raid. L’indomani una presa di contatto con le strade del paese con una escursione a Wadi Dhar splendido castello costruito su un roccione strapiombante. E partiamo verso il grande deserto che confina con l’Arabia Saudita per raggiungere Marib, antica città che offre ancora importanti testimonianze del suo passato. Poi iniziamo la traversata del deserto verso l’Hadramant, un beduino ci guida su una strada asfaltata che porta ai nuovi pozzi petroliferi attraversiamo due o tre cordoni di dune tra un paesaggio stupendo. Poi seguiamo una valle tra le dune fino ad arrivare a Shabwa. Seguiamo il corso del Wadi Hadhramaut fino a raggiungere l’asfalto a Hawra e proseguiamo per Shibam.

Capitale medievale della valle del Hadhramaut, Seiyun e Tarim gli altri centri urbani della valle del Hadhramaut, fertilissima, intensamente coltivata e ricca di vegetazione. Ritorniamo su Hawra per iniziare una deviazione per lo splendido Uadi Doan, incontriamo il primo villaggio Mashad, altri 11 km di pista ed eccoci a Al Haj Jrain complesso di tre villaggi all’incrocio di diverse vallate. Raggiungiamo Sif e saliamo sull’altipiano per guadagnare la strada per Mukalla, una pittoresca città di pescatori, serrata tra le antiche mura e le montagne con i suoi caratteristici palazzi. Qui inizia l’avventura per piste sconosciute attraverso la regione di Al Mahra raggiungiamo  il punto di confine di Shahan-Al Mazunah  ed eccoci a Shalallah in Oman,  da qui seguiremo le tracce lasciate dal nostro gruppo Oman Raid condotto da Rizzo. Punteremo verso le propaggini del grande Deserto Arabico per poi tornare verso il mare a Marmul e Ras  Mandrakah, faremo il campo sulla spiaggia  quindi verso Filim, Hiji, Ras Ruways, correndo sul bagnasciuga, con campi tra le dune che si affacciano sull’Oceano, arriviamo a Al Marib e alle dune del Ramlat Al Wahayhah, poi Sur, le tartarughe di Ras Al Jinmz e sempre lungo la costa  arriviamo a Muscat. Lasciamo il mare, entriamo nella regione montagnosa del Jabal Akhdar strade prevalentemente asfaltate per questo ultimo tratto del viaggio. Dopo aver visitato i numerosi forti e le torri di difesa delle oasi di montagna puntiamo direttamente verso Abu Dhabi entrando quindi negli Emirati Arabi Uniti per le operazioni di imbarco delle moto e il rientro in Italia.

LE MOTO
E’ un percorso abbastanza impegnativo specialmente la guida sulla sabbia. Le moto devono essere necessariamente da fuoristrada, enduro o entrofuoristrada, e se sono pesanti devono essere guidate con decisione ed esperienza ed equipaggiate con gomme da fuoristrada. Non dimenticate di portare il Kit per ogni moto per smontare le ruote e altre parti, almeno due leve lunghe per i copertoni, due camere d’aria a testa (una ant. e una post.), leve dx e sx, pompetta travaso benzina, taniche d’emergenza, pompa per gonfiare i pneumatici, cavi frizione e freno, pasta per sigillare, bicomponente, fusibili, olio, svitoil, nastro americano, e per finire non è male portarsi un kit per il pronto soccorso. Lungo tutto il percorso si trovano, tranne che per i Km di deserto, numerosi gommisti e posti di rifornimento benzina in Oman, mentre in Yemen per la parte Orientale bisognerà provvedere al trasporto di carburante sulla auto d’appoggio.

PARTENZA e RITORNO
20-10-2007  13-11-2007
24-11-2007  18-12-2007
22-12-2007  15-01-2008

da Roma moto e pilota EUR 2.700
da ROMA al seguito su veicolo dell’organizzazione EUR 1.880
Supplemento alta stagione, Natale-Capodanno e Pasqua EUR 100
Supplemento da Milano e altre città italiane EUR 140

LA QUOTA COMPRENDE il trasporto aereo del pilota e della sua moto (la moto solo da Roma) in aereo per Sanaa con Rientro da Dubai, la Guida Vissuta Yemen e un quaderno di viaggio, la polizza infortuni e l’assistenza completa Europassistance (prendere visione delle condizioni delle due polizze). Auto 4x4 di appoggio per il trasporto di viveri, tende e materiale per assistenza meccanica per l’intero itinerario. Per i partecipanti al seguito il trasporto su auto 4x4. Il visto per l’Oman.

INFO: www.viaggiavventurenelmondo.it

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

<b>Misano, 10 Aprile ProDay only con Motocorse!</b>

Misano, 10 Aprile ProDay only con Motocorse!
in Giornate pista e corsi di guida

<b>Offerta Adria 12 nov 07- 150 E con assicuraz maltempo</b>

Offerta Adria 12 nov 07- 150 E con assicuraz maltempo
in Giornate pista e corsi di guida

<b>Ricambi Low Cost ? proviamo Rottamoto</b>

Ricambi Low Cost ? proviamo Rottamoto
in Accessori moto

Modello Harley-Davidson Fat Boy FLSTF da DeAgostini

Modello Harley-Davidson Fat Boy FLSTF da DeAgostini
in Accessori moto