WSBK 2015 Australia, Gare: equilibrio totale

di redazione Italia MotoCorse.com

WSBK 2015 Australia, Gare: equilibrio totale

Le gare odierne, che hanno inaugurato a Phillip Island la stagione 2015 del Mondiale Superbike, ci hanno mostrato come il pacchetto di regole e le differenti interpretazioni fornite da costruttori e squadre, siano ottimamente combinati al momento. Accoppiate moto - pilota al debutto, o addirittura neo arrivati in Superbike, si sono mostrati tutti molto veloci e vicini al podio, dominato dalla tecnica tricolore con Aprilia e Ducati al top, insieme alla Kawasaki.


La classifica generale vede appaiati in vetta Rea e Haslam, alternatisi ai primi due posti nelle gare. Un successo per entrambi, che debuttavano con le rispettive nuove moto.



GARA1
Una battaglia tosta ha visto vincitore Jonathan Rea (Kawasaki) davanti a Leon Haslam (Aprilia), con Chaz Davies (Ducati) a completare un podio tutto britannico.

La lotta a tre si è trasformata negli ultimi due giri in una sfida diretta tra Rea e Haslam, che hanno dato spettacolo fino al traguardo superandosi più volte.

Se per Rea la sedicesima vittoria in carriera è un ottimo debutto in verde, anche il quarto posto di Jordi Torres sull'Aprilia è da sottolineare: il giovanne spagnolo a tratti è apparso in grado di lottare per il podio. Michael van der Mark, altra new entry del Mondiale sulla Honda, chiude quinto dopo aver fatto tra gli altri un sorpasso spettacolare ai danni dell'ex iridato Tom Sykes, andato poi largo e rimasto attardato.
Ottavo il campione in carica Sylvain Guintoli (Honda), mentre il "giovane" del gruppo, l'ex-campione Troy Bayliss (Ducati), è tredicesimo al traguardo dopo una gara comunque da applauso considerando età e tempo avuto per preparare la partecipazione. Una caduta ha fermato Niccolò Canepa.
 

 
GARA2
E' ancora il terzetto britannico che ha dominato la prima corsa, a giocarsi il secondo appuntamento di giornata. Questa volta è però Leon Haslam a vincere, sempre al photofinish, per dieci millesimi su Rea. Una battaglia spettacolare e con ancora terzo Chaz Davies (Ducati), rimasto sempre vicino pur senza mettere le ruote davanti ai rivali.
Quarto Tom Sykes, ancora non al 100% di feeling ma meno distante che in gara1 dal suo compagno vincitore e comunque davanti al campione in carica Sylvain Guintoli su Honda.
Nella top-10 Nico Terol (Ducati), Randy de Puniet (Suzuki) Leon Camier (MV Agusta), l'italiano Matteo Baiocco (Ducati) e Roman Ramos (Kawasaki).
Protagonisti pur se non tra i primi al traguardo anche: il grande Troy Bayiliss, tornato ai box per un cambio gomme, Michael van der Mark, scivolato mentre era quarto e Jordi Torres, ritirato ma sempre veloce.

Leon Haslam: “Questa gara risveglia in me bei ricordi, l’ultima mia vittoria era stata a Kyalami nel 2010 dopo una grande battaglia con Rea. Devo fare i complimenti al mio Team, hanno fatto un gran lavoro durante tutto il weekend. In Gara1 purtroppo ho commesso un errore, fortunatamente sentivo di avere margine e questo mi ha permesso di riagguantare il gruppo e chiudere secondo in volata per pochi millesimi. Sono arrivato in Gara2 con ancora più voglia di vincere. Nonostante sentissi di avere meno “riserva” dopo metà gara tutto è andato come previsto, nell’ultima curva ho dato gas al momento giusto e mi sono accorto subito di aver sorpassato Rea proprio sul traguardo. Sono davvero felice di essere finalmente tornato sul gradino più alto del podio!”.



CLASSIFICA IRIDATA
1. L. HASLAM APRILIA 45
2. J. REA KAWASAKI 45
3. C. DAVIES DUCATI 32
4. T. SYKES KAWASAKI 23
5. S. GUINTOLI HONDA 20
6. N. TEROL DUCATI 18
7. L. CAMIER MV AGUSTA 14
8. J. TORRES APRILIA 13
9. M. BAIOCCO DUCATI 12
10. M. VD MARK HONDA 11


comments powered by Disqus

Altri commenti

ducati955


Nessun vedo alcun commento sulla gara di Troy Bayliss , spero non mi rispondiate "perchŔ non c era molto da dire".

Inserito: 23 febbraio 2015
Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, Ŕ gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

I risultati di Phillip Island

I risultati di Phillip Island
in Superbike

Ducati Gp15 e il COSO 3...

Ducati Gp15 e il COSO 3...
in In blog Veritas

Intervista a Jeremy Appleton, il 2015 di Alpinestar

Intervista a Jeremy Appleton, il 2015 di Alpinestar
in Piloti e protagonisti