Superstock 1000 Imola: vince Sylvain Barrier

di Elisa Goldoni

Superstock 1000 Imola: vince Sylvain Barrier

Nel primo round della Superstock 1000 si è imposto il francese Sylvain Barrier su Bmw del Team Motorrad Italia GoldBet.
La gara in realtà è composta da due gare a causa di una interruzione tramite la bandiera rossa peruno spettacolare quanto pericolosissimo incidente che è avvenuto all'ultima variante. Massimo Parziani ha perso il controllo della sua Aprilia scivolando sul rettilineo che precede la variante, la moto ha proseguito la sua corsa schivando fortunatamente i due piloti che lo precedevano e andando a sbattere violentemente contro la protezione.

La moto si è divisa in più parti, costringendo la direzione a fermare la gara per togliere i detriti. Fortunatamente nessuna conseguenza per il pilota.
Per quanto riguarda la prima parte di gara, Eddi La Marra (Barni Racing Team Italia) la fa da padrone per tutti i 7 giri. All'inizio anche il suo compagno di team Lorenzo Savadori riesce a stare tra i primi tre mentre poi ha perso alcune posizioni. Tra i due si è inserito Lorenzo Baroni (BMW Motorrad Italia GoldBet) ed è rimasto in seconda posizione fino all'esposizione della bandiera rossa.
Nella seconda parte di gara, di 5 giri, Lorenzo Baroni ha dovuto scontare un ride thorough inflittogli dalla direzione gara perdendo così il contatto con i primi. Ha concluso la sua gara quindicesimo.
Le prime posizioni sono state occupate da La Marra, Loris Baz (MSR) e Markus Reiterberger (Team Alpha Racing) seguiti da Sylvain Barrier (BMW Motorrad Italia GoldBet). Sarà proprio il francese della BMW  a prendere il comando negli ultimi due giri andando a vincere la gara davanti a Baz, La Marra e Reieterberger.

Ordine d'arrivo:


1. Sylvain Barrier (BMW Motorrad Italia GoldBet) BMW S1000 RR 9'25.462
2. Loris Baz (MRS) Kawasaki ZX-10R 9'26.162
3. Eddi La Marra (Barni Racing Team Italia) Ducati 1199 Panigale 9'26.560
4. Markus Reiterberger (Team Alpha Racing) BMW S1000 RR 9'26.702
5. Bryan Staring (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 9'31.100
6. Fabio Massei (EAB Ten Kate Junior Team) Honda CBR1000RR 9'37.165
7. Kev Coghlan (DMC Racing) Ducati 1199 Panigale 9'38.541
8. Lorenzo Savadori (Barni Racing Team Italia) Ducati 1199 Panigale 9'38.672
9. Tomas Svitok (SK Energy Racing Team) Ducati 1098R 9'40.531
10. Andrzej Chmielewski (Red Devils Roma) Ducati 1098R 9'44.007
11. Federico Dittadi (Team Riviera) Aprilia RSV4 APRC 9'47.536
12. Alen Gyorfi (MetalCom-Adrenalin H-Moto) Honda CBR1000RR 9'48.302
13. Tiago Dias (Team Dias) Kawasaki ZX-10R 9'49.724
14. Philippe Thiriet (Team Brazil by ASPI) Kawasaki ZX-10R 9'53.527
15. Lorenzo Baroni (BMW Motorrad Italia GoldBet) BMW S1000 RR 9'53.748
RT. Marco Bussolotti (SK Energy Racing Team) Ducati 1098R 3'52.911
NS. Heber Pedrosa (Team Brazil by ASPI) Kawasaki ZX-10R
NS. Massimo Parziani (M.V. Racing Team) Aprilia RSV4 APRC


comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli più letti

Articoli precedenti su MotoCorse.com

SBK Imola, Warm Up: insaziabile Tom Sykes

SBK Imola, Warm Up: insaziabile Tom Sykes
in Superbike

ENI Title Sponsor del Mondiale SBK

ENI Title Sponsor del Mondiale SBK
in Superbike

SBK Imola: la parola ai protagonisti

SBK Imola: la parola ai protagonisti
in Superbike