SBK Nurburgring, Gara2: tra diluvio e cadute vince Tom Sykes

di Omar Fumagalli

SBK Nurburgring, Gara2: tra diluvio e cadute vince Tom Sykes

Una gara intensa e rischiosa, la seconda della Superbike al Nurburgring oggi. Davvero inatteso il risultato finale, venuto con l’interruzione per bandiera rossa e classifica al tredicesimo giro: primo è Tom Sykes su Kawasaki (dopo sei anni una verdona torna a vincere), secondo Guintoli e terzo Smrz, entrambi su Ducati.
  
In una situazione che già alla partenza vedeva il rischio di pioggia battente, dopo un posticipo e la dichiarazione di “wet race”, al via sono i piloti britannici che cercano di far valere la loro tradizione da esperti di pista bagnata.
Nori Haga sorprende però tutti e conduce la gara dal primo al giro, sulla RSV4 privata.

Il giapponese guida alla grande e con apparente margine, accarezzando il sogno di una nuova vittoria dopo un lungo digiuno ma, come molti, incappa in una scivolata e dice addio alla corsa, nel corso del dodicesimo passaggio.

  
Con il peggiorare delle condizioni ed una pioggia battente davvero sempre più intensa, non mancano errori e anche cadute, che mischiano le posizioni. Tra i protagonisti finiscono a terra Rea, Haslam (entrambi ripartiti), Toseland, Aitchison e Camier. Solo tredici i piloti al traguardo alla fine, con il giro più veloce che rimane ad Haga, unico a scendere sotto i 2’15’’ insieme a Rea, che chiuderà quarto (nonostante si fermi nella tornata della bandiera rossa).
     
Carlos Checa conduce la gara "intelligente" che deve fare chi è nella sua condizione: rimanendo lontano da rischi e forzature, si accontenta di restare in pista e tenere un passo di sicurezza. Lo spagnolo chiude ottavo e porta a 74 i punti di vantaggio su Melandri (oggi sesto), a tre soli round dal termine.
  
Per Sykes oggi una prima vittoria iridata meritata in pista, utile a lui e alla squadra. Da rilevare però, che la situazione era difficile ed ai limiti già da alcuni giri, ma nessuno interrompeva la gara nonostante fosse chiaro che i rischi salivano.  
Data la condizione di wet-race, indipendentemente da vincoli (come quello del 75% per il punteggio pieno) sarebbe spettato alla volontà ed aggiungiamo anche libertà, piuttosto che forza razionale (dati non scontati quando si corre una gara iridata con la visiera abbassata) dei piloti nelle prime posizioni, il poter fermarsi con la mano alzata ed indurre altri a farlo. Invece solo alcuni, tra cui Laverty, ogni tanto evidenziavano la cosa, ma nessuno si è concretamente fermato insieme a chi lo seguiva da vicino in pista. Solo al quattordicesimo passaggio, dopo che anche Sykes alza la mano ed il proprio ritmo, arriva la bandiera rossa.
   
   
Nurburgring - SUPERBIKE - Gara2:
1.  Tom Sykes 29'49.337 Kawasaki ZX-10R (Kawasaki Racing Team Superbike)
2.  Sylvain Guintoli29'53.400 Ducati 1098R (Team Effenbert-Liberty Racing)
3.  Jakub Smrz30'12.096 Ducati 1098R (Team Effenbert-Liberty Racing)
4.  Jonathan Rea30'17.834 Honda CBR1000RR (Castrol Honda)
5.  Eugene Laverty30'27.711 Yamaha YZF R1 (Yamaha World Superbike Team)
6.  Marco Melandri30'34.663 Yamaha YZF R1 (Yamaha World Superbike Team)
7.  Ayrton Badovini30'36.367 BMW S1000 RR (BMW Motorrad Italia SBK Team)
8.  Carlos Checa30'39.369 Ducati 1098R (Althea Racing)
9.  Leon Haslam30'42.923 BMW S1000 RR (BMW Motorrad Motorsport)
10.  Maxime Berger30'44.598 Ducati 1098R (Supersonic Racing Team)
11.  Joan Lascorz31'02.142 Kawasaki ZX-10R (Kawasaki Racing Team)
12.  Troy Corser31'04.805 BMW S1000 RR (BMW Motorrad Motorsport)
13.  Roberto Rolfo31'29.660 Kawasaki ZX-10R (Team Pedercini)
RT.  Noriyuki Haga27'12.450 Aprilia RSV4 Factory (PATA Racing Team Aprilia)
RT.  Makoto Tamada28'49.186 Honda CBR1000RR (Castrol Honda)
RT.  Leon Camier25'20.427 Aprilia RSV4 Factory (Aprilia Alitalia Racing Team)
RT.  Mark Aitchison23'13.507 Kawasaki ZX-10R (Team Pedercini)
RT.  James Toseland18'52.995 BMW S1000 RR (BMW Motorrad Italia SBK Team)
RT.  Michel Fabrizio 12'20.292 Suzuki GSX-R1000 (Team Suzuki Alstare)
  

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, Ŕ gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Misano, MotoGP: Lorenzo, che gara!

Misano, MotoGP: Lorenzo, che gara!
in Motomondiale

Misano, Moto2: Marquez batte Bradl

Misano, Moto2: Marquez batte Bradl
in Motomondiale

Honda e Rea insieme anche nel 2012

Honda e Rea insieme anche nel 2012
in Superbike