La Superbike torna a Silverstone

La Superbike torna a Silverstone

Per la nona prova stagionale il Mondiale arriverà sul rinnovato circuito di Silverstone. Nel 2010 lo storico impianto britannico è stato profondamente modificato nel suo layout, con alcune curve adeguate alle moderne esigenze delle competizioni auto e moto. Anche le strutture sono state completamente rinnovate e, dopo quelle inaugurate nel 2010, i piloti della Superbike troveranno un'ulteriore novità: la "Silverstone Wing", che rappresenta, oltre che un bell'impatto scenografico, un nuovo accesso alla pit lane.
 
CAMPIONATO
Il circuito inglese, considerato una delle "culle" del motociclismo britannico, sarà il teatro della nuova sfida tra il leader Carlos Checa (Althea Racing Ducati) e i due suoi più immediati inseguitori Max Biaggi (Aprilia Alitalia Racing Team) e Marco Melandri (Yamaha World Superbike Team).

Lo spagnolo ha trenta punti di vantaggio sul Campione del Mondo in carica, cinquantatre sull'ex-pilota della MotoGP e dovrà affrontare un'altra gara che sulla carta non si presenta favorevole alla sua Ducati. Biaggi, dal canto suo, non ha mai vinto finora con la Superbike sul circuito inglese, mentre Melandri è alla sua prima gara con la R1 su questo tracciato.

 
PASSATA EDIZIONE
Lo scorso anno la gara fu una vero trionfo per i britannici che occuparono interamente i due podi, con Cal Crutchlow (Yamaha) che centrò una doppietta, mentre nelle posizioni d'onore finirono Jonathan Rea, Leon Haslam e Leon Camier. Passato Crutchlow alla MotoGP e assente Rea (Castrol Honda) per infortunio, le speranze dei piloti d'oltremanica sono riposte in una pattuglia abbastanza folta composta da Leon Haslam (BMW Motorrad Motorsport), che lavora per riscattare le difficoltà riscontrate finora, Leon Camier (Aprilia Alitalia Racing Team), alla ricerca di una maggiore continuità nei risultati, e Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) in crescita in questa fase del Mondiale.
   
AVVICENDAMENTI
A Silverstone rientrerà anche James Toseland (BMW Motorrad Italia SBK Team) - vincitore di gara 2 nel 2005 - mentre sarà in pista Alex Lowes (Castrol Honda) che avrà l'impegnativo compito di sostituire l'infortunato Rea. A proposito del Team Honda, anche Ruben Xaus sarà costretto al forfait per la caduta di Brno e sulla sua moto salirà l'australiano Karl Muggeridge. Da non trascurare Eugene Laverty (Yamaha World Superbike Team) altro pilota che vorrà ben figurare nella gara di Silverstone, forte del suo quarto posto attuale nel Mondiale.
Oltre a Biaggi e Melandri, cercheranno il risultato anche Michel Fabrizio (Team Suzuki Alstare) - quarto lo scorso anno in gara 1 - e il sempre crescente Ayrton Badovini (BMW Motorrad Italia SBK Team). Cercherà il risultato a sorpresa Roberto Rolfo (Team Pedercini Kawasaki) che nel 2007 centrò un ottimo quarto posto in gara 1.
  
WILD CARD
Con curiosità ed attesa saranno seguite anche le due wild card che rispondono ai nomi dell'americano John Hopkins e dell'inglese John Kirkham che correranno con le Suzuki del Team Samsung Crescent Racing, con le quali gareggiano abitualmente nel Campionato britannico BSB.
 

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, Ŕ gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Test di durata Garelli Xò 150: 4.500 Km senza problemi

Test di durata Garelli Xò 150: 4.500 Km senza problemi
in Moto e mercato

Pirelli fornitore unico SBK per altri tre anni

Pirelli fornitore unico SBK per altri tre anni
in Superbike

I saluti estivi di Napoli Moto

I saluti estivi di Napoli Moto
in Commenti sul motociclismo meridionale e non solo

Yamaha e Melandri insieme anche per il 2012

Yamaha e Melandri insieme anche per il 2012
in Superbike