SBK Portimao: Haslam conduce, poche sorprese nel primo turno di prove

di Marco Dabizzi

SBK Portimao: Haslam conduce, poche sorprese nel primo turno di prove


Il risultato del primo turno di prove a Portimao, dove questo fine settimana si disputa il secondo round del Mondiale Superbike, è stato piuttosto scontato, almeno in relazione a quanto visto a Phillip Island. Leon Haslam sembra avere tutta l'intenzione di ricoprire il ruolo di Ben Spies lo scorso anno, vedremo se l'inglesino saprà conquistare il cuore degli appassionati che nella passata stagione non lesinarono l'entusiasmo per il campione texano. Il pilota del Team Alstare Suzuki è stato il più abile a sfruttare le condizioni della pista, che sono andate migliorando durante il corso della sessione, via via che l'asfalto si gommava, segnando alla fine un interessante 1'43.476, ma il figlio di Ron "Rocket" Haslam è confidente di poter migliorare sensibilmente domani.

"E' sempre bello essere il più veloce in qualifica" ha detto Haslam, "ma è più importante quello che faremo in Superpole e in gara.

I test di gennaio erano andati bene, ma la pista oggi non sembrava avere un gran grip. specialmente nel primo turno di prove libere, ma una volta compiuti un po' di giri il grip è migliorato ed i tempi sono scesi. Nulla di particolare oggi, ho solo cercato di trovare un buon setup per la moto".

Il secondo tempo ottenuto oggi sul tracciato dell'Algarve è stato appannaggio di Michel Fabrizio, che punta decisamente al ruolo di prima guida in casa Ducati, aiutato sensibilmente dalle prestazioni altalenanti di Noriyuki Haga, oggi solo undicesimo. Apparentemente Haga ha preferito concentrarsi sulla messa a punto della sua Ducati 1198, lavorando anche su una parziale simulazione di gara di undici giri, che gli è servita per scegliere gli pneumatici da usare domenica.

“Oggi i migliori siamo stati io, Haslam e Checa" ha detto Michel Fabrizio, "ma anche i due piloti della Yamaha, Toseland e Crutchlow mi sono sembrati molto forti. Come ho affermato in altre occasioni abbiamo davvero una lunga stagione davanti a noi! Ad ogni modo sono abbastanza contento in quanto non ho dovuto affrontare particolari problemi oggi ed ho fatto registrare il mio miglior giro verso la fine delle prove. Dobbiamo continuare a lavorare così anche domani e la cosa importante sarà trovare un buon ritmo, ma sono fiducioso e dopo le prove di oggi posso dire di sentirmi ottimista”.

Carlos Checa continua a dimostrare la competitività delle Ducati private, ma anche che dopo tanti anni di corse si può avere ancora voglia di lottare con i giovani leoni. Checa ha segnato il terzo tempo nelle qualifiche di oggi, ad un soffio davanti ad un altro pilota con più di qualche anno di esperienza, ovvero Max Biaggi, che non ha perso l'occasione per lamentarsi ancora della sua Aprilia RSV4.

"La moto qui è la stessa di Phillip Island" ha dichiarato Biaggi, "non c’è stato nessun aggiornamento, ma la situazione è migliorata perché i problemi di vibrazioni e saltellamenti avuti in Australia sono molto diminuiti. Abbiamo provato un nuovo set up della ciclistica, studiato a casa dai nostri tecnici del Reparto Corse, che però non ha funzionato, perciò domani torneremo al set up che conosciamo per progredire ancora“. Molto più indietro il compagno di squadra Leon Camier,  che su questo circuito corse lo scorso anno la sua seconda gara con il quattro cilindri a V dell’Aprilia ottenendo un ottimo sesto posto in Gara 1. Camier ha testato un assetto differente della sua RSV4 rispetto ai test invernali, che non ha dato evidentemente i risultati sperati.

Migliorano poi le prestazioni dei due piloti Yamaha ufficiali, James Toseland e Cal Crutchlow, anche se ancora la mancanza di Ben Spies sembra farsi sentire in modo evidente. La squadra durante il mese di pausa dopo la gara australiana ha lavorato molto sulla messa a punto della moto, ed i risultati sembrano cominciare ad arrivare. Vedremo se i miglioramenti dureranno fino alla gara di domenica.

Superbike Portimao, prove 1:
1  91 Haslam L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 1'43.476
2  84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 1'43.508
3   7 Checa C. (ESP) Ducati 1098R 1'43.645
4   3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 1000 F. 1'43.688
5  52 Toseland J. (GBR) Yamaha YZF R1 1'43.735
6  35 Crutchlow C. (GBR) Yamaha YZF R1 1'43.769
7  67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 1'43.881
8  96 Smrz J. (CZE) Ducati 1098R 1'43.932
9   2 Camier L. (GBR) Aprilia RSV4 1000 F. 1'44.041
10  65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 1'44.042
11  41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 1'44.098
12  11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 1'44.203
13  76 Neukirchner M. (GER) Honda CBR1000RR 1'44.272
14  50 Guintoli S. (FRA) Suzuki GSX-R1000 1'44.423
15  66 Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX 10R 1'44.559
16  57 Lanzi L. (ITA) Ducati 1098R 1'44.851
17  88 Pitt A. (AUS) BMW S1000 RR 1'44.852
18  99 Scassa L. (ITA) Ducati 1098R 1'45.368
19 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 1'45.406
20  49 Tamada M. (JPN) BMW S1000 RR 1'45.522
21  32 Morais S. (RSA) Honda CBR1000RR 1'45.933
22  15 Baiocco M. (ITA) Kawasaki ZX 10R 1'46.096
23  95 Hayden R. (USA) Kawasaki ZX 10R 1'46.657
24  31 Iannuzzo V. (ITA) Honda CBR1000RR 1'47.805

comments powered by Disqus

Altri commenti

monki111

francamente vedo un HAGA un po stracotto!!

Inserito: 27 marzo 2010
Impavidos

E vai Haslam!!!finalmente un pilota cazzuto in SUZUKI!

Inserito: 27 marzo 2010
VITTORIO

Iannuzzo e' una vergogna! Le prenderebbe pure al Civ!!! Ritirati pseudo play boy dei poveri!

Inserito: 27 marzo 2010
Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, Ŕ gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Buona la prima del Trofeo Motorsannio-Pirelli

Buona la prima del Trofeo Motorsannio-Pirelli
in Offroad - Supermotard

KTM Freeride: ne voglio una!

KTM Freeride: ne voglio una!
in Motocordialmente