Test Portimao, 2a giornata: Rea continua a primeggiare. Si rivede la Bmw, terza con Corser

di Gabriel Pirini

Test Portimao, 2a giornata: Rea continua a primeggiare. Si rivede la Bmw, terza con Corser

Jonathan Rea si conferma campione del sabato in quel di Portimao. Sotto la pioggia battente dell’Algarve (è successo anche l’anno passato: a nessuno viene in mente che sarebbe meglio cambiare location o giornate?) l’irlandese del Team Ten Kate chiude facendo letteralmente volare la sua Honda CBR. E pensare che nella prima giornata era caduto riportando alcune contusioni alle mani. Dietro a lui si conferma tra i migliori Leon Haslam (Suzuki Alstare).

Momento di gloria anche per Troy Corser (Foto). L’australiano già campione del mondo Superbike con Ducati (1996) e Suzuki (2005) Ha guidato anche Aprilia, Foggy-Petronas e Yamaha e dal 2009 corre con la Bmw ufficiale. Quest’anno ha ritrovato al muretto dei box il manager che lo portò al primo titolo iridato: quel Davide Tardozzi transfuga dalla Ducati ed attuale responsabile del team Bmw per il Mondiale Superbike. Vista la riconoscenza che reciprocamente si devono, Corser si è ampiamente spremuto e Tardozzi ha sicuramente fatto il diavolo a quattro con “gli amicchi della Motorrad” (come ama dire Paul Rosche, realizzatore dei migliori progetti sportivi auto della casa di Monaco, ora in pensione) per ottenere del materiale competitivo. Sia come sia, l’australiano di Wollongong (ci è nato anche Wayne Gardner) chiude la sessione pomeridiana con un quasi sorprendente terzo posto. Gli italiani: Biaggi è nono (ha girato solo nel pomeriggio), Fabrizio quattordicesimo, Iannuzzo sedicesimo. Stavolta la palma dell’ultimo (il Malabrocca della situazione, volendoci rifare al ciclismo) spetta a Roger Lee Hayden (Kawasaki).

 

 

TEST INFRONT SUPERBIKE

PORTIMAO, 23-1-2010

I TEMPI DELLA SECONDA SESSIONE

1. Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 1'49.107, 2. Haslam L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 1'49.391, 3. Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 1'49.606, 4. Crutchlow C. (GBR) Yamaha YZF R1 1'50.168, 5. Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX 10R 1'50.616, 6. Haga N. (JPN) Ducati 1098R 1'51.167, 7. Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 1'51.170, 8. Guintoli S. (FRA) Suzuki GSX-R1000 1'51.253, 9. Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 1000 F. 1'52.108, 10. Checa C. (ESP) Ducati 1098R 1'53.854, 11. Camier L. (GBR) Aprilia RSV4 1000 F. 1'54.008, 12. Vermeulen C. (AUS) Kawasaki ZX 10R 1'54.816, 13. Neukirchner M. (GER) Honda CBR1000RR 1'54.829, 14. Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 1'55.094, 15. Toseland J. (GBR) Yamaha YZF R1 1'55.478, 16. Iannuzzo V. (ITA) Honda CBR1000RR 1'57.001, 17. Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 1'57.963, 18. Fores J. (ESP) Kawasaki ZX 10R 1'58.409, 19. Parkes B. (AUS) Honda CBR1000RR 1'58.896, 20. Hayden R. (USA) Kawasaki ZX 10R 1'59.721.

comments powered by Disqus

Altri commenti

Anonymous

iannuzzo stavolta non Ŕ ultimo.....penultimo...che bel salto in avanti...ahahaahah!

Inserito: 24 gennaio 2010
Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, Ŕ gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Parliamo del Friuli in moto...

Parliamo del Friuli in moto...
in Altre notizie