SBK Nurburgring, gara2: vittoria per Rea mentre Haga a terra cede a Spies la leadership

di Omar Fumagalli

SBK Nurburgring, gara2: vittoria per Rea mentre Haga a terra cede a Spies la leadership

Gara2 del round di Germania, parte con il sollievo per la buona condizione fisica di Hopkins e Tamada, caduti nel primo giro di gara1 ma già in piedi e volenterosi di correre al prossimo round.

Al via è nuovamente Haga che si posiziona al comando, questa volta seguito però dalle due Honda Ten Kate di Checa e Rea, oltre ad Haslam, Corser, Fabrizio e Spies, che non riesce però a scattare bene come nella prima gara e si trova inizialmente attardato rispetto alla testa della corsa.

Del gruppo al comando fa parte anche Max Biaggi, ma sono i primi tre quelli che paiono però voler prendere un margine sugli altri, girando da subito con un ritmo migliore di quello visto nella gara del mattino.

Rea è quello che si dimostra più aggressivo, proprio durante un sorpasso su Haga, all'inizio del quinto giro, Jhonny si trova in una traiettoria troppo diversa da quella del giapponese e fra i due avviene un urto, che butta a terra Nori e la sua Ducati.

Haga, incolpevole e con la moto a terra mentre sopraggiungono gli avversari, accenna una reazione per tornare in sella, ma non riesce a riprendere e deve mestamente rientrare a piedi ai box: il bicilindrico si è spento.

A questo punto per Spies è certa la possibilità di comandare la classifica del campionato, prendendo anche dei punti “pesanti”.

Il proseguire della gara è mantenuto sempre su un ritmo molto buono, con Rea che deve difendersi non solo dai due compagni di marca, ma soprattutto dalla risalita di Ben Spies; il texano non riesce però a mettere in crisi l’irlandese, forse anche perché conscio della grande opportunità di salire a podio, mentre il rivale per il campionato non segna alcun punto.

Alla fine Rea porta a casa la sua seconda vittoria iridata in SBK dopo quella di Misano e con il giro migliore in gara, che lo indica come uomo più veloce di oggi (anche se il record assoluto rimane quello dello scorso anno, in capo a Max Neukirchner), al di là della caduta di Haga e della tattica di Spies, che chiude secondo con sette decimi di distacco.

Terzo è Carlos Checa, convincente quanto basta in questo periodo dove per lui non è ancora stato ufficializzato il rinnovo in squadra. Max Biaggi porta l’Aprilia al quarto posto, davanti ad Haslam ed a Troy Corser, che ha guidato in questi giorni una BMW sicuramente più competitiva di quanto non si era mai visto durante il resto della stagione.

In campionato ora il distacco di Haga rispetto al nuovo leader Spies è di diciotto punti, poco in relazione ai 150 ancora a disposizione nei tre round rimasti; rimane un Mondiale tutto ancora da giocare.

Da segnalare che la prima delle Suzuki, con Kagayama, è decima, davanti ad un Fabrizio che non riesce purtroppo a segnare i punti richiesti dal suo ruolo di guida ufficiale Ducati; mentre la prima Kawasaki, quella di Parkes, giunge al tredicesimo posto.

 

Classifica gara2 - SBK Nurburgring:
1 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 39'01.561 (157,956 kph)
2 19 Spies B. (USA) Yamaha YZF R1 0.786
3 7 Checa C. (ESP) Honda CBR1000RR 4.993
4 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 8.191
5 91 Haslam L. (GBR) Honda CBR1000RR 10.907
6 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 17.152
7 9 Kiyonari R. (JPN) Honda CBR1000RR 19.473
8 66 Sykes T. (GBR) Yamaha YZF R1 19.721
9 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 22.981
10 71 Kagayama Y. (JPN) Suzuki GSX-R 1000 K9 24.161
11 96 Smrz J. (CZE) Ducati 1098R 29.367
12 10 Nieto F. (ESP) Ducati 1098R 30.007
13 23 Parkes B. (AUS) Kawasaki ZX 10R 37.281
14 99 Scassa L. (ITA) Kawasaki ZX 10R 47.883
15 77 Iannuzzo V. (ITA) Honda CBR1000RR 49.549
16 15 Baiocco M. (ITA) Ducati 1098R 49.635
17 25 Salom D. (ESP) Kawasaki ZX 10R 1'19.554
18 94 Checa D. (ESP) Yamaha YZF R1 1'22.329
RET 47 Cooper R. (GBR) BMW S1000 RR
RET 31 Muggeridge K. (AUS) Suzuki GSX-R 1000 K9
RET 88 Resch R. (AUT) Suzuki GSX-R 1000 K9
RET 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R
RET 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R
RET 14 Lagrive M. (FRA) Honda CBR1000RR
NP 56 Nakano S. (JPN) Aprilia RSV4 Factory

 

Classifica campionato piloti: 1. Spies 364; 2. Haga 336; 3. Fabrizio 289; 4. Rea 244; 5. Biaggi 224; 6. Haslam 201; 7. Checa 177; 8. Sykes 165; 9. Byrne 140; 10. Smrz 140.

Classifica campionato costruttori: 1. Ducati 439; 2. Yamaha 407; 3. Honda 347; 4. Aprilia 231; 5. Suzuki 143; 6. BMW 105; 7. Kawasaki 56.

comments powered by Disqus

Altri commenti

epettenon

Inserito: 07 settembre 2009
epettenon

Haga non "è caduto": è stato buttato giù da Rea, che stava andando lungo e ha preferito "appoggiarsi" al giapponese anzichè frenare. Il tipico atteggiamento di chi deve farsi vedere ad ogni costo, e non ha niente da perdere. Secondo me, non dovrebbe passarla liscia...

Inserito: 07 settembre 2009
maurixa

La sfiga ci vede benissimo, Rea un po' meno!
E' un incidente di gara dovuto alla troppa foga ma cambierà le sorti del mondiale.

Inserito: 07 settembre 2009
TOMMYBAR71

Rea ha fatto un errore ma non penso sia da punire...altri ne hanno fatti di ben più gravi sbattendo a terra o buttando fuori avversari e nessun provvedimento è stato preso nei loro confronti.

Se Rea avesse steso Cooper o Iannuzzo o Scassa, nessuno se ne sarebbe accorto!

Non sappiamo come andrà a finere questo mondiale Sbk ma sicuramente l'Haga e la Ducati, se non dovessero vincere, non l'hanno perso ieri.

Inserito: 07 settembre 2009
asterix1763

La Ducati ha sbagliato la scelta dei piloti, altro che storie. Se dovesse perdere il mondiale, con la moto che hanno, sarebbe solo per loro demerito.

Inserito: 08 settembre 2009
redbike32

Se confrontiamo la gara di Spies lo scorso anno in MotoGp a Donington con Suzuki senza aver mai visto moto, pista e gomme e quella di Fabrizio in MotoGp a Brno con Ducati Pramac, mi viene da dire che la 1098 è una gran moto se a volte il Romano ha infastidito l'americano in SBK ...

Inserito: 08 settembre 2009
Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

GP San Marino, MotoGP: Rossi conclude il weekend perfetto.

GP San Marino, MotoGP: Rossi conclude il weekend perfetto.
in Motomondiale

SS Nurburgring, gara: dominio di Cal Crutchlow

SS Nurburgring, gara: dominio di Cal Crutchlow
in Superbike

GP San Marino, 250: Barbera vince, Simoncelli affonda

GP San Marino, 250: Barbera vince, Simoncelli affonda
in Motomondiale