SBK Nurburgring, Qualifiche1: Rea domina davanti a Sykes

di Omar Fumagalli

SBK Nurburgring, Qualifiche1: Rea domina davanti a Sykes

Dopo oltre un mese di pausa, la superbike torna in pista per il suo undicesimo round iridato, al Nurburgring, in Germania.

Oggi si sono svolte le prime prove e l’attesa era grande, perché i punti segnati da questa domenica in poi saranno quelli che realmente definiranno chi si porterà a casa il titolo, attualmente in capo a Troy Bayliss ed alla Ducati.

Durante il periodo estivo, si sono mosse anche le pedine del mercato in chiave 2010, nulla di eclatante al momento, visto che gli annunci ufficiali più importanti non sono ancora stati dati. Pare quasi certo però (finalmente, diciamo noi) che le Yamaha ufficiali in pista saranno quattro, nella prossima stagione; con il team Stiggy che usufruirà di mezzi teoricamente pari a quelli della squadra factory (piloti saranno ancora Haslam e Hopkins, sponsorizzati da Monster, azienda che dovrebbe coprire anche parte del Budget del team interno).

Per quanto riguarda Ben Spies, la decisione pare si sia concretizzata già ben prima delle vacanze, che il texano ha fatto in patria, negli States: il numero 19 sarà ancora Yamaha, ma non è detto se SBK o MotoGP, le intenzioni di Ben sono sempre state a favore della seconda, quale obiettivo principe della sua carriera, quelle della casa invece no, almeno per l’immediato, visto la già perfetta copertura dei ranghi in entrambe le categorie con le formazioni attuali (appena rinnovato l’accordo con Lorenzo al fianco di Rossi per il 2010, si configurerebbe la medesima e vittoriosa combinazione attuale).

In ogni caso, la moto in un top-team ufficiale, in GP, per Spies non può esserci (sarà felice qualcuno dei rivali, probabilmente) e Ben potrebbe quindi fare un piacere ai molti tifosi della SBK, rimanendoci ancora una stagione. In caso contrario, qualora lo statunitense approdi nel team Tech3, al fianco di Edwards, a Yamaha converrebbe puntare su Cal Crutchlow, dominatore della Supersport 2009, che pare attratto dalla Moto2 (una Honda clienti gli sarebbe stata offerta da Gresini) ma di sicuro non disegnerebbe un posto di prima guida in seno al team di Lesmo, qualora fosse davvero disponibile. Sempre in ottica 2010, si parla anche del ritorno in SBK per l’ex-campione James Toseland.

Venendo alla pista, oggi il meteo ha riservato un’accoglienza quasi invernale al circus, che invece in gran parte arrivava da climi caldi e da vacanze al mare. La pioggia si è fatta vedere a fasi alterne e nella prima sessione di prove, quella del mattino, Haga ha subito dimostrato di essere a punto con la sua Ducati (fresco dei test al Mugello).

Al termine della giornata, dopo le qualifiche del pomeriggio, sono stati però i piloti britannici a mettersi in evidenza (ne troviamo ben quattro fra i primi dieci), con Jhonny Rea che ha da subito guidato la sessione pomeridiana, segnando prima che la pioggia peggiorasse le condizioni del fondo, un tempo nettamente migliore dei rivali e che gli è valso la prima posizione. La Honda numero 65 è seguita dalla Yamaha numero 66 di Tom Sykes, a circa mezzo secondo di distacco, poi troviamo una serie di piloti che ha segnato il proprio miglior crono solo all’ultimo, quando il fondo è nuovamente migliorato, sono per la precisione Corser con la BMW, i ducatisti Michel Fabrizio, Nori Haga e Shakey Byrne (che è scivolato nel finale, mentre provava a migliorarsi).

Dietro ai primi si fa notare Luca Scassa, che è decimo con la Kawasaki. Apparentemente opaca invece la prestazione di Ben Spies, che non conosce il tracciato tedesco ed ha inizialmente adottato un nuovo metodo di lavoro per la messa a punto della sua R1, proprio in quest’occasione: le condizioni climatiche non lo hanno certo aiutato.

Vedremo domani come si evolverà la situazione, sia in cielo che in pista. Fra gli altri anche Max Biaggi dovrà migliorarsi, attualmente è quattordicesimo, dietro a Spies.

 

Classifica tempi prime qualifiche, venerdì 4 settembre ’09 – Nurburgring:

1 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 2'11.278
2 66 Sykes T. (GBR) Yamaha YZF R1 2'11.781
3 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 2'12.086
4 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 2'12.354
5 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 2'12.635
6 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 2'12.819
7 91 Haslam L. (GBR) Honda CBR1000RR 2'12.979
8 96 Smrz J. (CZE) Ducati 1098R 2'13.089
9 9 Kiyonari R. (JPN) Honda CBR1000RR 2'13.215
10 99 Scassa L. (ITA) Kawasaki ZX 10R 2'13.238
11 47 Cooper R. (GBR) BMW S1000 RR 2'13.391
12 7 Checa C. (ESP) Honda CBR1000RR 2'13.550
13 19 Spies B. (USA) Yamaha YZF R1 2'13.898
14 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 2'13.928
15 31 Muggeridge K. (AUS) Suzuki GSX-R 1000 K9 2'14.073
16 15 Baiocco M. (ITA) Ducati 1098R 2'14.075
17 71 Kagayama Y. (JPN) Suzuki GSX-R 1000 K9 2'14.214
18 14 Lagrive M. (FRA) Honda CBR1000RR 2'14.653
19 56 Nakano S. (JPN) Aprilia RSV4 Factory 2'14.791
20 100 Tamada M. (JPN) Kawasaki ZX 10R 2'14.954
21 121 Hopkins J. (USA) Honda CBR1000RR 2'15.249
22 94 Checa D. (ESP) Yamaha YZF R1 2'15.913
23 77 Iannuzzo V. (ITA) Honda CBR1000RR 2'17.332
24 10 Nieto F. (ESP) Ducati 1098R 2'17.539
25 25 Salom D. (ESP) Kawasaki ZX 10R 2'17.896
26 23 Parkes B. (AUS) Kawasaki ZX 10R 2'17.965
27 88 Resch R. (AUT) Suzuki GSX-R 1000 K9 2'18.830

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, Ŕ gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

GP San Marino, FP1 250: Barbera davanti a Pasini

GP San Marino, FP1 250: Barbera davanti a Pasini
in Motomondiale

SS Nurburgring, Libere1: Crutchlow su tutti

SS Nurburgring, Libere1: Crutchlow su tutti
in Superbike

GP San Marino, FP1 MotoGP: Rossi frega Lorenzo

GP San Marino, FP1 MotoGP: Rossi frega Lorenzo
in Motomondiale

GP San Marino, FP1 125: Smith precede Simon, Iannone terzo

GP San Marino, FP1 125: Smith precede Simon, Iannone terzo
in Motomondiale