Superpole Brno: Spies suona la nona. Fabrizio e Biaggi lo tallonano

di Gabriel Pirini

Superpole Brno: Spies suona la nona. Fabrizio e Biaggi lo tallonano

Nona Superpole per il texano (invero nato a Memphis, nel Tennessee: sempre per i confederati simpatizza, basta guadare la bandiera stellocrociata che esibisce ai box) in quel di Brno, in Repubblica Ceca, nelle prove ufficiali del GP valido per il Mondiale Superbike (decimo round). A tenere sotto pressione lo statunitense ci hanno pensato comunque i romani de Roma Michel Fabrizio (Ducati-Xerox) e Max Biaggi (Aprilia), terminati nell’ordine dopo la sessione “a vita persa” (definizione cara a Ben Bostrom) della Superpole.

“Biag” (come lo chiamano a Brno, per via della sua consuetudine a fare bene in questa terra e su questa pista) può ben dirsi soddisfatto della ritrovata competitività sua e dell’Aprilia. Deve, il Max nazionale, averci comunque messo molto del suo sulla pista amica erede dello Stradale Masaryk-Ring (usato sino al 1986, poi sostituito dall’attuale autodromo permanente). Il compagno di squadra Nakano, infatti ha staccato il quindicesimo tempo girando nell’ordine dei 2 minuti. Difficile trovare punti in comune tra le due prestazioni. A fine turno Biaggi si toglie il casco e festeggia con tutto lo staff: “Siamo davvero soddisfatti di questo risultato, tutto il weekend abbiamo lottato per i primi tre posti. Abbiamo eseguito i test qui un mesetto fa e abbiamo lavorato molto sul cambio e sul set-up generale. I risultati si vedono. La moto non è esattamente come la vorrei io ma in alcune parti del tracciato riesco a compensare mettendoci del mio ”. Ben contento – scusate lo sciocco giuoco di parole - anche Spies. L’alfiere della Yamaha-Sterilgarda dichiara di avere trovato addirittura la pietra filosofale per assettare la moto quando sono montate le gomme da gara: “Unico neo - dichiara seduto sulla classica sedia da regista Big Ben – un problema nell’ultima sessione. Ma oramai avevamo un vantaggio incolmabile per i nostri avversari. Domani ci divertiremo molto, sempre che a Michel e Max piaccia il corpo a corpo”. La marca nazionale di riferimento, la Ferrari a due ruote, la Rossa del Borgo (Panigale, ovvio) affida domani ogni speranza al giovane virgulto Michel Fabrizio. Nori Haga, infatti, non si è ancora compiutamente ripreso dal terribile volo di Donington (gli amanti della MotoGP lo rammentino: se ne va da qui solo la serie Dorna, la Superbike resta) e la sua posizione in griglia (quattordicesimo) gli consentirà si e no di racimolare qualche punto iridato per consolidare la sua posizione in classifica. Quarto tempo per Jonathan Rea (Honda). Gli altri italiani: Lanzi stacca un sufficiente nono posto e i suoi conterranei partono più o meno vicini nelle retrovie: Scassa 23esimo,  Iannuzzo 24esimo, Polita 25esimo. Il locale Milos Cihak non migliora di un millesimo il suo tempo al di sopra dei due minuti. Ultimo era nelle libere ed ultimo è dopo la Superpole. La locale federmoto non ha proprio nessun altro al quale fare correre il GP di casa?  

RISULTATI SUPERPOLE. 1. Spies B. (USA) Yamaha YZF R1 1'58.868; 2. Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 1'58.950; 3. Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 1'59.055; 4. Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 1'59.740; 5. Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 1'59.787; 6. Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 2'00.046; 7. Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 2'00.096; 8. Sykes T. (GBR) Yamaha YZF R1 2'00.240; 9. Lanzi L. (ITA) Ducati 1098R 1'59.730; 10. Checa C. (ESP) Honda CBR1000RR 1'59.748; 11. Tamada M. (JPN) Kawasaki ZX 10R 1'59.873; 12. Smrz J. (CZE) Ducati 1098R 2'00.159; 13. Kagayama Y. (JPN) Suzuki GSX-R 1000 K9 2'00.223; 14. Haga N. (JPN) Ducati 1098R 2'00.235; 15. Nakano S. (JPN) Aprilia RSV4 Factory 2'00.262; 16. Lagrive M. (FRA) Honda CBR1000RR 2'00.498, 17 Haslam L. (GBR) Honda CBR1000RR 2'00.718, 18. Kiyonari R. (JPN) Honda CBR1000RR 2'00.811, 19. Parkes B. (AUS) Kawasaki ZX 10R 2'03.819, 20. Hopkins J. (USA) Honda CBR1000RR 2'14.727, 21. Nieto F. (ESP) Ducati 1098R 2'01.510, 22. Salom D. (ESP) Kawasaki ZX 10R 2'01.643, 23. Scassa L. (ITA) Kawasaki ZX 10R 2'01.816, 24. Iannuzzo V. (ITA) Honda CBR1000RR 2'02.346, 25. Polita A. (ITA) Suzuki GSX-R 1000 K9 2'02.718, 26. Checa D. (ESP) Yamaha YZF R1 2'02.785, 27. Resch R. (AUT) Suzuki GSX-R 1000 K9 2'04.041, 28. Cihak M. (CZE) Suzuki GSX-R 1000 K9 2'04.905.

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, Ŕ gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

GP Donington, QP 250: Barbera frega Simoncelli

GP Donington, QP 250: Barbera frega Simoncelli
in Motomondiale

GP Donington, QP MotoGP: Rossi regola tutti.

GP Donington, QP MotoGP: Rossi regola tutti.
in Motomondiale

GP Donington, QP 125: Smith profeta in casa

GP Donington, QP 125: Smith profeta in casa
in Motomondiale