Storico podio per Triumph a Donington con Garry McCoy

Storico podio per Triumph a Donington con Garry McCoy

Il team Triumph BE1 Racing onora la gara di casa del marchio inglese, rendendosi protagonista a Donington di una prestazione da incorniciare, che culmina con  il primo podio mondiale di Triumph nell’era moderna ottenuto da un grande Garry McCoy. 

Un risultato storico per il marchio inglese, alla sua seconda stagione nella rassegna iridata riservata alle medie cilindrate. Una gara dove i due piloti del team sono scattati al semaforo verde in maniera opposta. L’australiano conquistava subito la quarta piazza, che manteneva a poco dopo la metà gara, quando rinveniva su Sofuoglu che attaccava e lasciava sul posto.

A quel punto allungava, infrapponendo tra se ed il pilota turco un buon margine di vantaggio che cresceva sin sotto il traguardo.

Bene anche Nannelli, ottavo, che transitava al termine del primo passaggio in ventesima posizione. Si rendeva protagonista di un buon recupero, che al sesto passaggio lo vedeva già in undicesima piazza.  Inanellava un bel duello con un gruppo formato da Veneman, Pitt, Vizziello e Dell’Omo, in lotta per la sesta piazza. Il recupero lo lasciava però senza gomme nella parte terminale della corsa, transitava sotto la bandiera a scacchi in ottava piazza, migliorando così il risultato di Misano. Ora McCoy sale in nona piazza in classifica generale, mentre Nannelli si conferma in quindicesima.
 
GARRY McCOY: "E’ una grande soddisfazione essere il primo a portare sul podio una Triumph. Da due stagioni collaboro con il marchio inglese, ma da solamente dall’ ultima gara della stagione con il team di Giuliano Rovelli. Dopo un inizio di campionato nel quale abbiamo dovuto affiatarci, i risultati hanno cominciato ad arrivare. Da qualche gara siamo arrivati ad un livello più che soddisfacente, sapevo che prima o poi sarei riuscito a correre una grande gara. Voglio ringraziare la squadra, che svolge un ottimo lavoro, tale da darmi un mezzo che cresce di gara in gara. Ora abbiamo rotto il ghiaccio, ed il campionato è ancora lungo…".
 
GIULIANO ROVELLI - TEAM MANAGER: ”Abbiamo colto un grande risultato, conseguenza di un progetto ben formulato e di un attenta programmazione, che è il punto di forza della mia squadra. Garry è stato il finalizzatore, ma tutti gli elementi meritano i miei ringraziamenti. Oltre che per il marchio Triumph, anche per me è il primo podio mondiale, un'emozione indescrivibile... Avevo chiesto a Garry di arrivare al traguardo prima degli altri, visto che sarei dovuto scappare e prendere l’aereo… ci è quasi riuscito".
 
Classifica gara:

1  35 Crutchlow C. (GBR) Yamaha YZF R6 34'15.876 (154,981 kph)
2  26 Lascorz J. (ESP) Kawasaki ZX-6R 5.391
3  24 McCoy G. (AUS) Triumph Daytona 675 14.918
4  54 Sofuoglu K. (TUR) Honda CBR600RR 22.248
5  50 Laverty E. (IRL) Honda CBR600RR 37.054
6  77 Veneman B. (NED) Honda CBR600RR 39.079
7 105 Vizziello G. (ITA) Honda CBR600RR 39.978
8  69 Nannelli G. (ITA) Triumph Daytona 675 42.733
9   9 Dell'Omo D. (ITA) Honda CBR600RR 43.030
10   1 Pitt A. (AUS) Honda CBR600RR 47.422
11   4 Westmorland J. (GBR) Triumph Daytona 675 50.207
12   7 Vostárek P. (CZE) Honda CBR600RR 50.474
13 101 Coghlan K. (GBR) Yamaha YZF R6 50.763
14   6 Kennaugh H. (RSA) Yamaha YZF R6 58.147
15  51 Pirro M. (ITA) Yamaha YZF R6 59.756
 
Classifica campionato:
 
1 C. Crutchlow GBR 185
2 E. Laverty IRL 157
3 K. Sofuoglu TUR 121
4 J. Lascorz ESP 106
5 A. Pitt AUS 79
6 A. West AUS 75
7 F. Foret FRA 63
8 M. Aitchison AUS 61
9 G. McCoy AUS 55
10 M. Pirro ITA 49
11 M. Roccoli ITA 40
12 B. Veneman NED 40
13 K. Fujiwara JPN 39
14 M. Lagrive FRA 38
15 G. Nannelli ITA 31

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli più letti

Articoli precedenti su MotoCorse.com

Ben Spies triumphs at Donington

Ben Spies triumphs at Donington
in SBK

Ben Spies: un weekend perfetto

Ben Spies: un weekend perfetto
in Superbike