STK Brno report: MV Agusta, prima vittoria mondiale dopo trent'anni

In un weekend condizionato dalla variabilità del tempo e dai numerosi colpi di scena Ayrton Badovini del Team UnionBike Gimotorsports ha conquistato una vittoria memorabile riportando l'MV Agusta sui primi due gradini del podio in una competizione mondiale dopo 22 anni: fu infatti nel 1974 la doppietta di Phil Read e Gianfranco Bonera nel GP della Cecoslovacchia, che si correva sul vecchio circuito stradale.

Read e Bonera fecero la stessa doppietta anche nel GP precedente, a Imatra in Finlandia, e conclusero il campionato in prima e seconda posizione.

Quella di domenica a Brno è stata una gara incredibile: prima rimandata a causa di un problema nel Warm Up della Superbike, poi fermata con bandiera rossa a causa della caduta di alcuni piloti, tra i quali Luca Scassae Leonardo Biliotti del Team Ormeni - EVR Corse, sull’olio lasciato da un altro concorrente, infine fermata al momento dello start per un problema ad un altro pilota.

In questo contesto, con una gara ridotta a soli sette giri e un accumulo di tensione, le MV Agusta F4 1000 R hanno dominato.

Al primo via sono scattati benissimo Scassa e Badovini, che partendo dalla terza fila ha recuperato immediatamente alcune posizioni facendo capire agli avversari la propria determinazione sopravanzandoli con decisione e maestria fino ad andare a ricongiungersi con Luca, leader momentaneo della gara. Un problema tecnico ad una moto ha però sporcato la pista di olio causando così una sequenza di cadute che hanno coinvolto anche Scassa fortunatamente senza conseguenze fisiche per nessuno.

La direzione gara ha deciso di sospendere la corsa ordinando una nuova partenza, con gara ridotta a 8 giri (come da regolamento) invece dei 12 originali. Successivamente un problema in griglia ad un concorrente ha costretto l’organizzazione ad un’ ennesima procedura di partenza comportando un’ulteriore riduzione di 1 giro della gara. Al “sofferto” via della gara Badovini recupera le posizioni di svantaggio e chiude il primo giro dietro al poleman Scassa. E’ chiaro da subito che la lotta per la vittoria è tra i due alfieri dell’MV. I due piloti italiani fanno il vuoto dietro di loro, Badovini segue Scassa a circa mezzo secondo di distacco fino all’ultimo giro nel quale il leader della gara, sentendo la pressione del pilota del Team UnionBike Gimotorsports, sbanda leggermente consentendo a Badovini di prendere la scia per infilarlo all’interno nell’ultima curva prima del traguardo conquistando così la prima vittoria.

Anche Leonardo Biliotti si è reso autore di una prestazione maiuscola, partito nono è riuscito a mantenersi nel gruppo degli inseguitori e, lottando come un leone, ha colto un ottimo quinto posto finale.

E’ stato invece sfortunato Ilario Dionisi, alla prima gara ufficiale con la casacca del Team UnionBike Gimotorsports, che ha terminato la gara in 16esima posizione dietro a Corti e Martinez: una prestazione tutto sommato positiva considerando le vicissitudini del weekend.

Ayrton Badovini: “E’ fantastico….eccezionale….la prima vittoria! Ero carichissimo e sapevo di poter fare bene, ma con tutti i colpi di scena del weekend non credevo di riuscire a tirar fuori un risultato così, anche se lo avevo promesso ai ragazzi del Team. Ringrazio tutto il Team che come sempre ha lavorato perfettamente e l’MV Agusta per la mia spettacolare moto! Abbiamo recuperato quasi tutto lo svantaggio da Polita e ora dobbiamo andare avanti come abbiamo sempre fatto, ma consapevoli che possiamo giocarci il campionato.”

Luca Scassa: “ Innanzitutto devo ringraziare il Team che ha fatto un gran lavoro per permettermi di ripartire. Sono stato un pò ingenuo, mi aspettavo che Ayrton attaccasse nell’ultima staccata e sono stato troppo stretto, ho fatto il cambio più veloce che ho potuto, ma lui mi ha fregato…”

Con questa vittoria e questi piazzamenti Badovini e Scassa si riportano in lotta per il campionato, il primo a soli due punti di distacco dal leader della classifica generale Polita e Luca al terzo posto a 22 punti dalla vetta.  
 
(Nella foto: Ayrton Badovini sul podio di Brno - Foto Zac)

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

<b>Misano, 10 Aprile ProDay only con Motocorse!</b>

Misano, 10 Aprile ProDay only con Motocorse!
in Giornate pista e corsi di guida

<b>In pista ad Alès 1 e 2 Aprile 2007 </b>

In pista ad Alès 1 e 2 Aprile 2007
in Giornate pista e corsi di guida

Partito Raid Norge 2006: da Mandello del Lario a Capo Nord

Partito Raid Norge 2006: da Mandello del Lario a Capo Nord
in Turismo - Tour e viaggi organizzati