Maida e "La Favorita" campioni tricolori a squadre

di Redazione MotoCorse.com

Maida e

Terenzano (Udine) – Ingaggiato ad inizio stagione dal moto club vicentino “La Favorita” di Sarego del presidente Maurizio Vigolo, nel tentativo di conquistare il titolo nel Campionato Italiano Speedway a squadre denominato “Internazionali d’Italia”, il 47enne pilota di Loreo Andrea Maida non ha deluso le aspettative portando a termine con successo il proprio impegno.

Forte della sua esperienza nelle corse di traverso, Maida nelle vesti di capitano ha condotto il team di Sarego alla conquista del prestigioso titolo a squadre 2011.

Vincitori di tre gare sulle quattro in programma del campionato tricolore, il team La Favorita grazie all’autorevole supporto del pluricampione polesano firma il suo secondo sigillo negli Internazionali d’Italia dopo quello conquistato nel 2009. Nella gara finale di Terenzano la squadra della Favorita si presentavano con l’esperto polacco Sebastian Ulamek a comporre il terzetto gia formato da Andrea Maida e l’italo-argentino Felipe Nicolas Covatti. Con un vantaggio di ben quindici punti sui quotati avversari friulani e padroni di casa del moto club Olimpia composti dal campione italiano Mattia Carpanese, Guglielmo Franchetti e lo sloveno Samo Kukovica a sostituire l’infortunato connazionale Ales Kralijc, per il team vicentino la vittoria del torneo tricolore a squadre si materializzava manche dopo manche.


Ancora alle prese con l’infortunio al dito della mano sinistra che gli condizionava il rendimento, Maida è riuscito ugualmente a portare a termine buona parte del suo impegno. Tre secondi posti nelle sue rispettive uscite, Andrea doveva cedere il successo alla giovane promessa dello speedway italiano Nicolas Vicentin e nel doppio confronto con Carpanese, ma riuscendo comunque a respingere la forte concorrenza di Franchetti, Gregnanin e riprendersi la rivincita su Vicentin. Solamente un zero nel proprio score alla sua quarta uscita, in cui si evidenziava l’aumentare del dolore alla mano, Maida nelle sue ultime due uscite a disposizione lasciava spazio al polacco Ulamek che, con la propria prestazione di cinque successi e un secondo posto dietro al connazionale Daniel Jeleniewski, con 17 punti mancava di poco l’en plein. Di sedici punti il bottino raccolto dall’oriundo Covatti a dimostrazione del predominio dei nuovi campioni a squadre nei confronti dei rivali friulani, secondi in campionato, con un calo di tensione patito nel finale della gara e il ritorno dei scaligeri hanno ceduto il secondo gradino del podio della quarta prova con un ulteriore manche di spareggio ai veronesi dell’Hellas Speedway Verona di Gregnanin, Massimo Zambon e Jeleniewski. Il quarto posto del risorto moto club Lonigo che ha goduto delle splendide performance dei suoi talenti Vicentin, Michele Castagna e Mattia Cavicchioli, non si è rivelato sufficiente per evitare l’ultimo posto in campionato sui rivali trevigiani Cialtroni del Nordest Alessandro Novello, l’altro oriundo Victor Cristian Carrica e il funambolico sloveno Alexander Conda.

La sfida nella sfida è quanto ha saputo portare a termine con successo Andrea Maida in questa stagione; Contattato come collaudatore in pista agli inizi dell’anno scorso dal ex pilota di speedway e successivamente meccanico Paolo Bellini, poi prematuramente venuto a mancare alcuni mesi dopo, per la realizzazione di un suo desiderato progetto nella creazione di un motore da speedway denominato GPT 504. Le preziose informazioni e indicazioni fornite da Maida al figlio Marco e l’ingegnere Gianpietro Tomezzoli che hanno portato avanti il progetto di Paolo, con una veloce escalation di prestazioni ad alto livello sono riusciti a centrare un importante obbiettivo iridato con i successi nel campionato Veneto e soprattutto negli internazionali d’Italia a squadre. Allori che Maida come pilota si era messo tra i principali obbiettivi ad inizio stagione 2011, centrandoli entrambi, venendo ampiamente ripagato per le sue doti tecniche e professionali, oltre che umane, che lo hanno consacrato come un campione del motociclismo a livello nazionale.

Quarta Prova Campionato Italiano Speedway a Squadre-Internazionali d’Italia
1. MC LA FAVORITA SAREGO pt. 39 (Sebastian Ulamek-Polonia 17, Nicolas Covatti 16, Andrea Maida 6, 2. A.S.M. HELLAS SPEEDWAY VERONA  25+3 (Daniel Jelenieswski-Polonia  13+3, Marco Gregnanin  6, Massimo Zambon  6, 3. MC OLIMPIA TERENZANO  25+2 (Mattia Carpanese 15+2, Guglielmo Franchetti  8, Samo Kukovica-Slovenia  2), 4. MC LONIGO  16 (Nicolas Vicentin  7, Michele Castagna  6, Mattia Cavicchioli  3, 4. MOTO CLUB CIALTRONI NORD EST  14 (Alexander Conda-Slovenia  11, Cristian Carrica  2, Alessandro Novello  1.

Classifica Finale Campionato Italiano Speedway a Squadre 2011:
1. MC LA FAVORITA SAREGO pt. 143 -Campione Italiano Speedway Squadre 2011-, 2. MC OLIMPIA TERENZANO  114, 3. A.S.M. HELLAS SPEEDWAY VERONA  102, 4. MC CIALTRONI DEL NORD EST  71, 5. MC LONIGO  45.

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Ugo Filosa vuole festeggiare con una vittoria il titolo italiano 2011 Baja

Ugo Filosa vuole festeggiare con una vittoria il titolo italiano 2011 Baja
in Commenti sul motociclismo meridionale e non solo

Cudlin sostituisce Barbera a Phillip Island

Cudlin sostituisce Barbera a Phillip Island
in Motomondiale

European Junior Cup: Davies campione

European Junior Cup: Davies campione
in Superbike

Powerbronze: prolunghe parafango anteriore

Powerbronze: prolunghe parafango anteriore
in Accessori moto