Test Scooter, Sym: Fiddle III 200i

di O. Fumagalli

Test Scooter, Sym: Fiddle III 200i

Da vari anni Sym propone in seno alla propria vasta gamma scooter anche una linea di modelli “Classic”, tra i quali la serie Fiddle: ruote basse, taglio urbano e stile marcatamente vintage. Un genere di scooter sempre ben gradito ai cultori degli anni d’oro del nostro dopoguerra e non solo. Il “principino” della serie che parte con la motorizzazione 50cc, nonché ultimo arrivato sul mercato nazionale, è il nuovo 200i in commercio dal mese di maggio 2015. Un veicolo che dietro l’immagine simpatica e curata rimane molto semplice tecnicamente, economico sì ma anche funzionale.
Ricordando che la gamma Sym Classic è attualmente composta, oltre che da Fiddle III (nelle cilindrate 50, 125 e 200) anche da Mio (50cc e 100cc) e XS-125 K, risulta chiaro come il ruolo più ambizioso, nel suo piccolo, è proprio quello del Fiddle III 200i, il più “dotato” tra i classici cittadini, unico che volendo possa anche uscire dall’ambito urbano e percorrere delle tratte autostradali.

IN SINTESI
Lo stile parla chiaro: uno scooter compatto, con linee aggraziate e retrò, il cui look vintage viene reinterpretato quel minimo per adattarlo ai nostri giorni.

Nonostante il target economico, l’immagine del Fiddle III è ben curata: nelle curve della carena, pulite e precisamente disegnate, come nei fari, rotondo al manubrio anteriormente e squadrato posteriormente, con qualche minimo effetto cromatura anche su scudo e specchietti, per accattivare sin dal primo sguardo specialmente chi ami il genere ruota bassa con taglio 100% classic. A dispetto delle misure contenute negli ingombri (189 cm. in lunghezza), l’ergonomia regala spazio adeguato anche ai più alti, con ampia pedana poggia piedi e capacità di carico discreta, se si considera la disponibilità del bauletto in aggiunta al vano sottosella. Non ci sono ricche dotazioni, ma i materiali e l’assemblaggio, pur provenendo dalla grande Cina, sono aderenti ai livelli imposti da Sym similarmente agli altri scooter di fascia più alta, assemblati presso gli Headquarters taiwanesi della Casa, quelli che da anni conosciamo apprezzandoli a 360° nei rispettivi segmenti, come i 300cc e i 400cc.

Se esteticamente si rifà a un noto filone, anche tecnicamente il Fiddle III è un veicolo connotato da collaudata semplicità, ma il 200i è più evoluto rispetto ai fratelli minori, poiché dotato del rinnovato motore monocilindrico: 169 cc quattro tempi due valvole, raffreddato ad aria, con alimentazione a iniezione elettronica (il medesimo che equipaggia la nuova versione 200 del best seller Symphony ST). Nulla di trascendentale certo, ma la potenza di 8,8 kW (12 CV) per un peso contenuto in soli 116 kg è garanzia di consumi onesti e prestazioni più che decorose. Il freno anteriore è a disco con pinza a doppio pistoncino, con il dettaglio esclusivo per la versione 200i del doppio ammortizzatore con freno a disco anche al posteriore, per una frenata integrale CBS

SUL MERCATO
Il prezzo di listino a cui viene proposto il Fiddle III 200i è di euro 2.350,00 fc. Due le colorazioni base: white (bianco) oppure dark blue (blu). Ci sono poi tre optional previsti dalla Casa: il parabrezza (€ 92,11), il portabauletto e il bauletto in tinta, gli ultimi due attualmente inclusi e di serie sui modelli venduti in Italia. Prezzi iva inclusa. Ovviamente disponibile, come per tutta la gamma Sym, l’innovativa Motoplatinumbox, la scatola nera invisibile esteriormente ma costantemente attiva e gestibile, tramite una App dedicata da qualunque Smartphone o PC. Il sistema di sicurezza permette di vedere sempre posizione e stato del veicolo, piuttosto che analizzarne i percorsi da remoto. Sym Italia ha contribuito allo sviluppo di Motoplatinumbox, tra le primissime nel nostro Paese a eseguire test e validare il prodotto per la propria gamma. In vendita senza grandi oneri aggiuntivi, è qualcosa che non solo garantisce maggior tutela in caso di sinistri, ma anche tariffe assicurazione molto più convenienti.
 


LA PROVA
Simpatia all’impatto per l’estetica ma poi anche nell’utilizzo, con il Fiddle III 200i. Non stiamo parlando del piccolo scooter magari carino, che però manca totalmente di potenza e si muove esclusivamente in città, faticando con il passeggero: il monocilindrico Sym, pur non innovativo, su un veicolo leggero come questo (solo 10 kg in più del 50cc che ha quasi un quarto della potenza) offre risposte pronte sia nelle accelerazioni da fermo, sia riprendendo. Il livello delle finiture e dei materiali, non eccelso in assoluto, è in realtà più che buono rapportato al prezzo contenuto e all’affidabilità che Sym garantisce, per quattro anni con garanzia della Casa stessa. Con un’altezza sella di 75 cm, la postura è abbastanza eretta e solo gli spilungoni prossimi ai due metri possono in effetti lamentare qualcosa per la manovrabilità alle angolazioni più elevate. Se a livello dotazioni mancano tutte le possibili chicche esistenti oggi, ci si compiace parzialmente delle finiture a questo prezzo: con qualche personalizzazione a connotare il Fiddle tra i tanti classici, le scritte in corsivo e pur nella sua semplicità, la strumentazione, che offre tachimetro, livello carburante, orologio e spie ben visibili. Presenti poi anche un vano frontale, con serratura, l’utile interruttore di blocco motore nel vano sottosella e l’apertura rapida della stessa, con il tasto usato per il faro abbagliante, sulla manopola sinistra.
 
In città non ci si fa notare per grinta con il Fiddle, retrò e gradito anche a parte del pubblico femminile sì, ma poco appariscente e distintivo salvo per l’illuminazione anteriore, che racchiude i led internamente ai due gruppi ottici sullo scudo. La guida è però divertente e sincera, a ritmo da codice non ci si fa mancar nulla sommando la praticità di uno scooter semplice e immediato da usare, con due vani, non troppo grandi ma con serratura. Portare oggetti troppo voluminosi con sé richiede di usare necessariamente il bauletto, o il gancio per lo spazio anteriore sulla pedana, poiché il sottosella si “riempie” già con un casco Jet e poco altro. Non esagerato e privo d’illuminazione, il vano principale espone però, cosa rara, la targhetta con i codici diagnosi se serva controllare la memoria errori della ecu motore (tramite codice lampeggio o meglio tester seriale, es. Axone S, da poco aggiornato su specifica Sym e collegabile alle prese, poste sotto un coperchio nel vano frontale destro).

Passando all’uso extraurbano si scopre che il Fiddle viaggia davvero bene e "in leggerezza", con il nuovo motore 200, ma non ama allungare troppo, pur superando i 100 Km/h ampiamente, sia da indicatore sia nella realtà. Una prestazione che pare corretta e ponderata, visto il genere di veicolo. La copertura aerodinamica è infatti assente per la parte alta del busto, eventualmente integrabile con il parabrezza accessorio, mentre il comfort è discreto evitando sconnessioni troppo intense, che le sospensioni, pur regolabili nel precarico molle posteriori, mal digeriscono specialmente se si sieda in due. Il baricentro relativamente basso e la frenata combinata sono elementi che permettono comunque di divertirsi, anche arrivando a una certa inclinazione con rapidità, forti del passo corto (130 cm) e della più che buona capacità di arresto. L’autonomia, che non abbiamo potuto misurare ma solo stimare superiore ai 200 km, per il tipo di scooter e la guida può bastare, vincolata alla capacità ridotta del serbatoio (6,5 litri) cui si accede classicamente dal vano sotto sella.
 
CONCLUSIONI
Uno scooter oggettivamente definibile “carino” da chiunque lo conosca, persino raffinato se lo si paragona ai competitor di similar prezzo meno curati, con ovviamente tutti i limiti tipici del DNA ispirato ai modelli popolari nel secolo scorso, che punta all’economia con stile e non alle prestazioni o al comfort di viaggio. Grazie al motore 200cc è sicuramente interessante per chi non badi a dotazioni troppo ricche o pensi a veri viaggi, ma voglia comunque poter uscire dal tessuto urbano, senza esagerare nelle ambizioni e mantenendo immagine marcatamente classic, a spesa contenuta.
 
PIACE:
- Stile retrò con buona cura estetica
- Convenienza
- Frenata
PIACE MENO:
- Assenza presa corrente e luce sottosella
- Sospensioni migliorabili
 
   
  
VIDEO
 
      
Specifiche Tecniche - FIDDLE III 200i W4 - my 2015
Motore e cilindrata: 4 tempi monocilindrico – 169 cc
Potenza: 9.5 kw a 7250 giri
Coppia massima: 11.97 Nm/5500 giri
Raffreddamento: Aria
Distribuzione: Monoalbero, 2 valvole
Capacità serbatoio: 6.5 L
Altezza sella: 750 mm
Peso a secco:  116 kg
Pneumatico anteriore: Tubeless 110/70-12
Pneumatico posteriore: Tubeless 120/70-12
Freno anteriore: Disco 190 mm Ø
Freno posteriore: Disco- Combinata CBS 220 mm Ø
Sospensione anteriore: Forcella telescopica
Sospensione posteriore: Doppio ammortizzatore
 

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Sym Citycom S 300i CBS: il video

Sym Citycom S 300i CBS: il video
in Video

TRANSITALIA MARATHON: partecipa con Motocorse

TRANSITALIA MARATHON: partecipa con Motocorse
in Turismo - Tour e viaggi organizzati

Triumph rinnova le promozioni fino al 31 luglio 2015

Triumph rinnova le promozioni fino al 31 luglio 2015
in Moto e mercato

KTM POWER SUMMER: un buono sconto da 50 euro

KTM POWER SUMMER: un buono sconto da 50 euro
in Abbigliamento moto