Cronoscalata di Bardonecchia: tanto pubblico e spettacolo

Questa mattina Campo Smith si è animato già a partire dalle 8.15, per il primo briefing piloti, immediatamente seguito dalla manche iniziale. La gara di oggi prevedeva tre manches, alle 8.30, alle 10.45 e alle 14.30: sequenza piuttosto faticosa per i piloti, che terminata la gara a Punta Colomion, aspettavano l’arrivo di tutti gli avversari, per scendere tutti insieme dietro il quad apripista e riprepararsi quasi subito per la manche seguente.

Fin dalle prove di ieri a dominare i vertici della classifica, cinque nomi sugli altri: Fausto Scovolo, Stefano Passeri, Alberto Senigagliesi, Jarno Boano e Tullio Pellegrinelli.

Sono i grandi nomi dell’enduro mondiale e italiano, e il padrone di casa, ex sciatore azzurro, Senigagliesi ad occupare le prime cinque posizioni di ogni manche.

Il vero protagonista sempre davanti a tutti è Scovolo: già recordman in prova, il pilota lombardo migliora ancora il suo tempo e passa da 6’51 a un sorprendente 6’49”5 della prima sessione, ipotecando la vittoria finale. Nella categoria Quad, notevole la prova di Andrea Sapino, che nella prima manche è dodicesimo assoluto con 7’26.

Le due prove migliori per ciascun pilota hanno determinato la classifica assoluta:

1° FAUSTO SCOVOLO (1° cat 250/450N) 13’44”0
2° JARNO BOANO (1° cat 125/250N) 13’56”1
3° STEFANO PASSERI (2° cat 250/450N)13’58”9
4° ALBERTO SENIGAGLIESI (1° cat OLTRE N) 14’11”1
5° TULLIO PELLEGRINELLI (2° cat OLTRE N) 14’13”1

Ecco gli altri vincitori di categoria: negli OLTRE P. STEFANO SENIGAGLIESI 14’22”4 (sesto assoluto), nei 250/450 P BRUNO BIANCIOTTO 14’22”7 (7° assoluto), nella 125/250 P LUCA ROMAN n 117, 15’37”1. Tra i Quad vittoria di ANDREA SAPINO (15° assoluto) 14’54”5, davanti a FABRIZIO GODINO 15’6”5 e VALENTINO ROCCO 15’19”1.

La giornata, caldissima e limpida contro ogni previsione, ha offerto più di un diversivo. Molto apprezzata l’esibizione fuori programma dei freerider invitati all’evento. Jader Toninello (solo 22 anni), il fuoriclasse austriaco Martin Schenk e Mat747, al secolo Mattia Marinelli, avevano già dato spettacolo nella serata di sabato.

Peccato per l’infortunio iniziale di Marinelli (per fortuna niente di grave per lui però esibizione compromessa), ma lo show è stato entusiasmante. Il numerosissimo pubblico si è fatto coinvolgere dalle spericolate evoluzioni dei motociclisti, bravi nell’entusiasmare gli spettatori e nel prodursi anche in esilaranti mini show.

Durante la kermesse il piazzale di Campo Smith, oltre ai freestylers, ha offerto a curiosi e appassionati di motori la possibilità di provare la nuova Alfa Romeo Cross Wagon Q4, presente nello stand di quello che è stato il main sponsor della manifestazione. Una due giorni emozionante, che ha attirato nel parterre della Cronoscalata alcune personalità politiche, il Sindaco di Bardonecchia Francesco Avato , il dott. Antonello Angeleri, membro del Consiglio Regionale del Piemonte e il dott. Franco Maria Botta, assessore all’Urbanistica della Regione Piemonte, ma anche alcuni grandi personaggi del mondo sportivo piemontese, come il presidente del CUS Torino Riccardo Delicio.

Insomma una manifestazione perfettamente riuscita: 108 iscritti e migliaia di persone ad assistere all’evento, messo in piedi dalla Motoclub Polisportiva Bardonecchia e dall’Associazione millEventi in collaborazione con il Comune di Bardonecchia, per ricordare lo scomparso presidente del Moto Club Max Usseglio.

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, č gratis!

Commento


Articoli piů letti

Articoli precedenti su MotoCorse.com

GP Donington, MotoGP: Rossi dominatore.

GP Donington, MotoGP: Rossi dominatore.
in Motomondiale

GP Donington, 250: Pedrosa replica

GP Donington, 250: Pedrosa replica
in Motomondiale

GP Donington, 125: Il fuggitivo

GP Donington, 125: Il fuggitivo
in Motomondiale

Gp Donington, QP2 MotoGP: le dichiarazioni

Gp Donington, QP2 MotoGP: le dichiarazioni
in Motomondiale