Italiano SM, 4. prova: Seel padrone della Prestige

Si è chiusa con questa quarta prova la prima parte della stagione che ha visto imperare finalmente per due interi giorni il bel tempo, anzi il tanto atteso caldo, con temperature record sinora mai fatte registrare in questa stagione che ha superato i 33 gradi nel territorio dell’Oltrepo’ Pavese. Ospiti del rinnovato Motodromo di Castelletto di Branduzzo, il Circus internazionale al seguito del Promoter DA Sports di Torino che non ha come al solito lesinato spettacolo con numeri di grande abilità sui 1.780 metri di circuito divertendo così il numeroso pubblico presente sugli spalti. 

Ad esercitare la virtù del leader in questo intenso fine settimana sportivo sono stati nomi già noti agli appassionati di questa spettacolare disciplina sportiva, stiamo parlando del belga campione del mondo nonché ufficiale Husqvarna Eddy Seel che ha dominato nuovamente portando a sei le vittorie parziali della stagione in classe Prestige comandando la graduatoria Supercampione, l’unica in cui possono prendere punti i piloti stranieri.

Tra gli italiani a guadagnare è stato ancora il pesarese leader di classifica italiana e mondiale Ivan Lazzarini che ha potuto contare su un quarto e un secondo posto.

Ma stiamo parlando anche del bolognese ufficiale TM Fabio Balducci, bravo ad imporsi in gara 2 terminando invece terzo nella frazione di avvio, vinta dallo strepitoso pilota astigiano Giuseppe Gaspardone, pilota privato in sella ad una moto Honda.

Ad esercitare pressioni con tutti i mezzi per cercare di indurre a desistere il battistrada sono stati evidentemente gli inseguitori che alla fine hanno regalato spettacolo e anche qualche colpo di scena nel corso dei 52 giri percorsi nelle quattro finali tricolori.

Prossimo appuntamento con il Campionato Italiano Supermotard il prossimo 12 settembre a Villafranca di Verona che ospiterà il Circus su un tracciato non permanente.

LA CRONACA DELLE GARE

PRESTIGE GARA-1: E’ il savonese del team Motostyle, Federico Brondi (Husqvarna), a spuntare per primo alla prima curva Red Bull davanti ai belgi della Husqvarna, Eddy Seel, Gerald Delepine e il pesarese Ivan Lazzarini.  Il campione del mondo Seel dopo un minuto ha conquistato la testa del gruppo lasciando a Brondi difendersi dall’emergente Delepine il quale sorpassa il ligure già al terzo giro. Le sorprese sono finite al vertice con il podio che rimane invariato per tutta la durata della gara. Il leader mondiale Lazzarini parte in quarta posizione e rimane così precedendo Valter Bartolini (Vor) e il sedicenne Cannistraro.

PRESTIGE GARA-2: Lo spunto migliore in questa finale Prestige e ultima gara della giornata, è di Frederic Fiorentino (Husaberg), Eddy Seel (Husqvarna), Federico Brondi (Husqvarna), Ivan Lazzarini (Ktm). Già al secondo giro il cambio al vertice con il belga Seel che prende il comando della corsa rimanendovi sino al traguardo dove anticipa l’ottimo Lazzarini che ottiene il massimo dei punti per la corsa al tricolore, quindi il belga Gerald Delepine (Husqvarna) dopo essere risalito dalla sesta posizione. In rimonta anche l’ex tricolore Massimo Beltrami (Husaberg), giunto quarto, mentre Brondi alla fine chiude quinto, sempre meglio di Fiorentino che purtroppo è stato costretto al ritiro per un guasto alla moto.

SPORT GARA-1: Il primo cancelletto di partenza di questa quarta prova 2004 si abbassa per

la prima finale della classe Sport dove il piemontese Giuseppe Gaspardone sorprende tutti e passa per primo sotto l’ideale linea che assegna alla prima curva il Red Bull Holeshot. Il quarantanovenne pilota astigiano, campione italiano di Supermotocross e di velocità in Salita, ha sbalordito in testa mantenendosi davanti a tutti per l’intera durata della gara che ha concluso vittorioso davanti ad un altrettanto positivo Davide Gozzini (Husqvarna) passato quinto al primo passaggio. Terza piazza per il bolognese Fabio Balducci, partito secondo e rimasto costantemente in zona podio con la sua progressiva moto TM. Molto bene anche per il pilota sardo Lorenzo Pes (Honda) partito terzo e giunto quarto davanti al romano campione in carica Max Verderosa (Honda) che ha dovuto fare i conti con una scivolata.

SPORT GARA-2: Red Bull Holeshot per Fabio Balducci (TM) davanti a Max Verderosa ma al primo passaggio si presenta in testa il pilota di Olbia Lorenzo Pes (Honda) ma al quarto giro il bolognese della TM va in testa erimanendovi sino al traguardo lasciandosi dietro un migliorato Max Verderosa (Honda), risalito di una buona posizione, e il lombardo Davide Gozzini (Husqvarna) passato settimo al primo giro e poi risalito fino al terzo posto del podio. Ben fatta anche la gara del modenese Robert Baraccani (Yamaha) e nuovamente quinto il positivo pilota albense Attilio Pignotti (Vor).

CLASSIFICHE

C.I. PRESTIGE GARA 1: 1. Eddy Seel (B-Husqvarna) 13 giri in 18’49”070 e giro più veloce in 1’25”369; 2. G. Delepine (B-Husqvarna); 3. F. Brondi (Husqvarna); 4. I. Lazzarini (Ktm); 5. V. Bartolini (Vor).

C.I. PRESTIGE GARA 2: Eddy Seel (B-Husqvarna) 13 giri in 18’34”372 e giro più veloce in 1’24”661; 2. I. Lazzarini (Ktm); 3. G. Delepine (B-Husqvarna); 4. M. Beltrami (Husaberg); 5. F. Brondi (Husqvarna).

IN CAMPIONATO: 1. Lazzarini 174; 2. Fiorentino 120; 3. Brondi 98.

C.I. SPORT GARA 1: 1. Giuseppe Gaspardone (Honda) 13 giri in 18’45”609; 2. D. Gozzini (Husqvarna) giro più veloce in 1’24”957; 3. F. Balducci (TM); 4. L. Pes (Honda); 5. A. Pignotti (Vor).

C.I. SPORT GARA 2: 1. 1. Fabio Balducci (TM) 13 giri in 18’43”323; 2. M. Verderosa (Honda); 3. D. Gozzini (Husqvarna) giro più veloce in 1’24”359; 4. R. Baraccani (Yamaha); 5. A. Pignotti (Vor).

IN CAMPIONATO: 1. Girolami 1387; 2. Balducci 1160; 3. Gozzini 1130.

MICHELIN SUPERPOLE: 1. Federico Brondi (Husqvarna) 1’24”262

WARM-UP PRESTIGE: 1. E. Seel (B-Husqvarna) 1’23”558; 2. G. Delepine (B-Husqvarna); 3. I. Lazzarini (Ktm).

WARM-UP SPORT: 1. M. Verderosa (Honda) 1’24”677; 2. F. Balducci; 3. G. Gaspardone (Honda).

C.I. SPORT “B” GARA-1: 1. M. Cucchietti (Honda); 2. F. Ghiretti (Honda); 3. M. Segale (Honda).

C.I. SPORT “B” GARA 2: 1. F. Ghiretti (Honda); 2. M. Segale (Honda); 3. A. Ferrarini (Yamaha).

TROFEO RUNNER GARA 1: 1. L. Daddato (TM); 2. F. Bianconi (TM); 3. R. Peroni (Husqvarna).

TROFEO RUNNER GARA 2: 1. L. Daddato (TM); 2. F. Bianconi (TM); 3. R. Peroni (Husqvarna).

TROFEO VOR GARA 1: 1. N. Cedrati; 2. C. Lupacchini; 3. V. Marzotto; 4. M. Riva; 5. F. Fiorucci.

TROFEO VOR GARA 2: 1. C. Lupacchini; 2. N. Cedrati; 3. M. Colombo.

TROFEO HONDA GARA 1: 1. M. Longhin; 2. R. Piano; 3. G. Baggi; 4. M. Tonin; 5. C. Brondi.

TROFEO HONDA GARA 2: 1. R. Oprandi; 2. M. Longhin; 3. G. Canella.

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Trofeo Honda SM, 4. prova: 1 a 1 tra Longhin e Oprandi

Trofeo Honda SM, 4. prova: 1 a 1 tra Longhin e Oprandi
in Offroad - Supermotard

GP Assen, le dichiarazioni

GP Assen, le dichiarazioni
in Motomondiale

GP Assen, MotoGP: Rossi di rabbia

GP Assen, MotoGP: Rossi di rabbia
in Motomondiale

GP Assen, 250: Porto olandese

GP Assen, 250: Porto olandese
in Motomondiale