"Valli Bergamasche" Due podi per Alex Salvini

di Gianluca Zanelotto

In una gara esaltante, combattuta, spettacolare e con un contorno di pubblico di oltre ventimila spettatori, Alex Salvini in sella alla sua Honda-RedMoto CRF 450R Enduro, è stato tra i principali interpreti di un’incredibile battaglia per il primato della classe E2, insieme all’italo-francese Antoine Meo e al suo connazionale “Pela” Renet.


Alla fine della gara, Salvini è salito due volte sul terzo gradino del podio.

Sabato, purtroppo, ha rimediato una gran botta al ginocchio destro cadendo in una speciale. Domenica, partito a razzo, ha cercato in tutti i modi di contrastare il passo dei suoi due avversari, ma ha perso secondi preziosi scivolando sull’infido terreno della speciale estrema ripetuta quattro volte. Salvini, si è comunque consolato facendo suo il miglior tempo in due delle venticinque speciali disputate nelle due giornate.


Gara sfortunata per Alessandro Battig. Sabato, mentre lottava per il podio, ha avuto un banalissimo problema elettrico. Domenica si è prontamente riscattato, facendo sua la quarta posizione a un soffio dal terzo classificato causa una caduta all’ultima speciale estrema.

 

ALEX SALVINI (Classe E2, Honda-RedMoto CRF 450R Enduro)

“È stato un weekend sfortunato. I risultati che ho ottenuto non sono quelli che mi ero prefissato, ma fa parte del gioco. In entrambe le giornate di gara non ho avuto un buon feeling e questo ha compromesso il risultato finale. Sono salito due volte sul terzo gradino del podio, ma non ho ottenuto quello che volevo. Ho trovato un pubblico esagerato qui alla Valli Bergamasche. Mi dispiace di non aver potuto festeggiare la vittoria con i tantissimi tifosi”.

ALESSANDRO BATTIG (Classe EJ, Honda-RedMoto CRF 250R Enduro)

“Sabato sono partito subito forte ed ero terzo, ma purtroppo a causa di un problema elettrico sono stato costretto al ritiro. Nella giornata di domenica ho concluso quarto a un passo dal podio. Peccato, perché domenica stavo andando molto bene, ma sono scivolato causa errori nella prova di cross e nell’estrema”.

 

EGIDIO MOTTA (Titolare RedMoto)

“Siamo arrivati alla Valli Bergamasche con l’aspettativa di vincere e di lottare per il primato. Ci siamo riusciti in parte e siamo soddisfatti dei due terzi posti ottenuti da Salvini, che di più non poteva fare contro due autentici mastini come Meo e Renet. Alex è stato come sempre grande, ha lottato con coraggio, volontà e determinazione. Ha solo commesso alcuni piccoli errori che gli sono costati la possibilità di essere più veloce dei suoi due avversari. Salvini ha vinto anche alcune speciali ed è sempre stato tra i migliori in assoluto di tutte le varie prove disputate. Il problema è che i due piloti francesi hanno fatto ancora la differenza e quando accusi dei secondi di distacco e vuoi assolutamente recuperare, rischi di compromettere il tuo risultati con qualche errore. Peccato anche per Battig, che sabato ha avuto un problema alla moto. Domenica è stato veloce, ma a causa di due scivolate ha chiuso a un soffio dalla terza posizione. Ritorniamo a casa soddisfatti, ma ci attende ancora molto lavoro da fare per cercare di essere più competitivi”.

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

MXGP Germania: Cairoli limita i danni

MXGP Germania: Cairoli limita i danni
in Offroad

Team Italia Enduro al 42° Valli Bergamasche

Team Italia Enduro al 42° Valli Bergamasche
in Offroad

Kiara Fontanesi a un passo dalla vetta

Kiara Fontanesi a un passo dalla vetta
in Offroad

Sanyang Italia compie dieci anni

Sanyang Italia compie dieci anni
in Moto e mercato