MXGP Spagna: Alex Salvini e Alessandro Battig protagonisti

di Gianluca Zanelotto

MXGP Spagna: Alex Salvini e Alessandro Battig protagonisti

Il primo appuntamento europeo del Mondiale Enduro 2015 andato in scena in Spagna a Jerez de la Frontera, sabato 9 e domenica 10 maggio ha visto un altro splendido risultato per Alex Salvini che, a tre settimane di distanza dalle due terze posizioni ottenute a Talca nel GP del Cile che aveva aperto il Campionato Mondiale Enduro 2015, ha bissato il podio terminando la gara con una terza e seconda posizione, dietro al vincitore Antoine  Meo.

  

Il pilota bolognese del Team Honda--Zanardo è così salito per la seconda volta consecutiva sul podio della classe E2 nei primi due GP disputati in questa stagione.


Scattato, purtroppo, sabato con circa 18 secondi di ritardo a causa di una spettacolare caduta nella speciale prologo, Salvini è comunque riuscito a finire in terza posizione a 26.10 secondi da Antoine Meo e a 14.83 da “Pela” Renet.

Salvini, domenica, ha invece sfiorato la vittoria finendo staccato da Meo di soli 10.03 secondi dopo che all’ottava, delle dieci speciali disputate nella giornata, era a soli 6.77 dal suo avversario.


Da sottolineare che Salvini in questo GP di Spagna, ha vinto anche cinque speciali sulle ventuno disputate.


Gara un po’ sottotono per Alessandro Battig nella EJ.

Dopo la caduta del prologo che gli è costata parecchi secondi, sabato ha perso altro tempo cadendo in due speciali. riuscendo comunque ad imporsi in una speciale.

Domenica ha migliorato il proprio “step” entrando nella “top five” con una soddisfacente quinta posizione.

  

Grazie ai risultati del GP di Spagna Salvini ha confermato la propria terza posizione nella classifica di campionato della E2, mentre Battig la terza della EJ.


ALEX SALVINI (Honda CRF 450R Enduro classe E2)


“La speciale di cross ha condizionato un po’ la mia gara. Ho però saputo gestirmi ed attaccare i miei avversari nella prova in linea e nella estrema. Abbiamo comunque fatto grandi progressi con la messa a punto della mia CRF 450R Enduro, inoltre ho migliorato molto i tempi delle speciali. Ormai sono veramente vicino ai tempi dei miei diretti avversari e sono contento perché basta veramente poco per poter ribaltare la situazione. Peccato che sabato sia partito con lo svantaggio della caduta della speciale prologo di venerdì. Avrei potuto ottenere un’altra buona seconda posizione. Domenica senza una scivolata nella prova di cross test avrei potuto davvero vincere la giornata. Peccato; c'è però subito il Portogallo dove con un po’ di fortuna potrei fare decisamente meglio”.




ALESSANDRO BATTIG (Honda CRF 250R Enduro classe E1)


"Purtroppo per me è stato un weekend un po’ sottotono. Non mi trovavo con le speciali soprattutto per il tipo di terreno. Domenica sono partito un po’ a rilento; malgrado le difficoltà di adattarmi al terreno delle tre prove speciali ho però fatto registrare dei buoni tempi. Ho perso secondi preziosi anche per una caduta nella speciale prologo e sabato nel tentativo di recuperare sono caduto subito nelle prime speciali perdendo altro tempo. Devo rimettermi subito a lavorare duro per ripartire bene la prossima settimana in Portogallo”.





  TONI SPECIA (Meccanico di Alex Salvini) 


“Grande Salvini; ha saputo battagliare con i nostri diretti avversari fino all'ultima speciale per la vittoria senza quei pochi errori che ha commesso. Comunque è stata assolutamente una prova positiva. Domenica ci mancava davvero solo una vittoria perché la sua gara è stata perfetta a parte una scivolata nel cross che gli ha fatto perdere quei secondi che potevano vederlo vincere. Sono fiducioso che Alex saprà darci delle grandi soddisfazioni già la prossima settimana in Portogallo”.



  FRANCO MAYR (Team Manager)


“Salvini sta sicuramente prendendo il passo; qui in Spagna ha vinto delle speciali, ha fatto pochi errori e per un soffio ha mancato il gradino più alto del podio. I tempi delle speciali sono vicinissimi a quelli dei nostri avversari e sappiamo che presto potrebbe arrivare una vittoria.

Battig, invece, partendo male dal venerdì ha compromesso la sua gara sin dal primo giro sabato. Domenica è partito più a rilento ma non è riuscito a concretizzare il risultato. Siamo sicuri che può puntare in alto e che in Portogallo saprà dimostrarlo.


comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, Ŕ gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Tiger 800 XCx: evoluzione tecnologica

Tiger 800 XCx: evoluzione tecnologica
in Prove moto

Test BMW C 600 Sport: prestazioni e rango

Test BMW C 600 Sport: prestazioni e rango
in Prove moto

MXGP Spagna: Nel segno di Cairoli

MXGP Spagna: Nel segno di Cairoli
in Offroad