Il Mondiale Enduro arriva in Europa: Alex Salvini e Alessandro Battig pronti per Jerez

di Gianluca Zanelotto

Il Mondiale Enduro arriva in Europa: Alex Salvini e Alessandro Battig pronti per Jerez

Dopo il primo GP di metà aprile in Cile, a Talca, il Campionato Mondiale Enduro fa il suo debutto in Europa, sabato 9 e domenica 10 maggio, per il secondo appuntamento stagionale, il GP di Spagna.

Teatro di questo evento sarà la cittadina di Jerez de la Frontera, il cui paddock sarà allestito proprio all’interno del famoso circuito andaluso che ospita anche la MotoGP.



Alex Salvini con la Honda- CRF 450R Enduro nella classe E2 e Alessandro Battig in sella alla Honda- CRF 250R Enduro nella classe EJ, sono pronti a lottare con la consapevolezza di affrontare un’importante fase nella rincorsa ai rispettivi titoli iridati.

Tutto ciò, alla luce degli ottimi risultati ottenuti in Cile.

Salvini, al suo rientro, si è subito messo al lavoro per preparare la gara di Jerez con un allenamento specifico su terreni soffici, in quanto il percorso sarà caratterizzato da speciali molto lunghe, tutte su fondo misto sabbia e polvere. Il settaggio della moto, messo a punto dall’ingegner Carlo Curci con Toni Specia, tecnico personale di Salvini, è stato affinato con mappature elettroniche e tarature di sospensioni.



Stesso discorso per Battig: ha concentrato la propria preparazione alternando allenamenti su piste da cross con fondo sabbioso, fettucciati con ostacoli da speciale estrema e mulattiere molto vicine alle difficoltà delle prove in linea.

A Jerez, infine, farà il suo debutto nel paddock del mondiale enduro l’ingegner Carlo Curci, responsabile tecnico  e team, assente per due mesi dai campi di gara a causa un grave infortunio. Curci, avrà un ruolo importante di coordinamento tecnico e supporto per lo sviluppo delle Honda- CRF di Salvini e Battig.


ALEX SALVINI (Classe E2 Honda- CRF 450R Enduro) 

“Il percorso della gara di Jerez non va sottovalutato, perché le speciali saranno molto lunghe e, come in Cile, basta la minima esitazione per perdere secondi e il contatto con il vertice della classifica. Cerco di guardare i lati positivi: anche se il risultato a Talca è stato al di sotto delle mie aspettative, sono terzo in classifica e il campionato è ancora molto lungo. Sicuramente le speciali di Jerez dovranno essere studiate approfonditamente per partire subito bene. Mi sono allenato intensamente e sono pronto per riscattare i due terzi posti ottenuti in Cile. Mi impegnerò al massimo”.


ALESSANDRO BATTIG (Classe EJ Honda- CRF 250R Enduro) 

“I due risultati postivi in Cile mi hanno dato una grande carica. Prima di Jerez mi sono allenato seguendo anche i consigli di Tullio Pellegrinelli e credo di essere ulteriormente migliorato. Ho ancora molto da imparare e sicuramente per me sarà difficile guidare questo weekend, in quanto avrò addosso gli occhi di tutti. Cercherò di non deludere nessuno della squadra, attaccando sin dalle prime prove e cercando di fare del mio meglio. Le speciali dovranno essere interpretare nel modo giusto: non vedo l’ora di tornare a guidare la mia Honda- CRF 250R Enduro assistito dalla mia squadra”.


  FRANCO MAYR - (Team Manager) 

“Nel primo GP in Cile abbiamo portato entrambe le nostre Honda- CRF sul podio con Salvini, due volte terzo nella E2, e Battig, quarto e primo nella EJ. Nonostante le complicanze dovute alle diverse condizioni del terreno dal sabato alla domenica, i nostri due piloti hanno sempre lottato per la vittoria. Siamo arrivati al Mondiale con le moto affinate e performanti: Salvini, dopo gli ultimi test, ha scelto il setting ottimale delle sospensioni e Battig ha trovato il feeling ideale con la moto. Andiamo a Jerez molto motivati e più che mai decisi a dar filo da torcere ai nostri avversari. Ho visto Alex molto concentrato per preparare al meglio le prossime gare, perché non contento degli errori commessi. Anche Battig mi è sembrato stimolato a impegnarsi ancor di più per non scendere dal podio. Lavoreremo sempre tutti con il massimo impegno per essere concentrati e guardare ai prossimi impegni con fiducia”.


 

CARLO CURCI (Ingegnere Responsabile Tecnico  e Team)

“Jerez sarà il mio ritorno alle gare dopo la mia assenza di due mesi a causa di un grave infortunio. Ho comunque avuto sempre il modo di seguire i nostri piloti e la squadra, che ha svolto un ottimo lavoro a ogni gara. Salvini in Cile ha vissuto alcune prove complicate, ma si è difeso egregiamente. Ha saputo rimontare diverse posizioni, andando molto vicino al massimo risultato: ottenere due terzi posti non è stato facile contro avversari ostici come Meo e Renet. Battig è stata una piacevole sorpresa, ma anche una conferma grazie alla sua splendida vittoria di domenica nella EJ. Ora dobbiamo continuare su questa strada e guardare alla gara di Jerez con fiducia e determinazione, attaccando dalla prima speciale per mettere sotto pressione i nostri avversari”.


comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, Ŕ gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Casco Predator by Nitrinos

Casco Predator by Nitrinos
in Abbigliamento moto

MotoGP Jerez 2015, Gara: Lorenzo pianta la bandiera

MotoGP Jerez 2015, Gara: Lorenzo pianta la bandiera
in Motomondiale

Supermoto MxLines Series Monza 2015: trionfa Schmidt

Supermoto MxLines Series Monza 2015: trionfa Schmidt
in Offroad - Supermotard

Problemi pulsantiera Iannone: Soluzioni allo studio...

Problemi pulsantiera Iannone: Soluzioni allo studio...
in Per sorridere un po'