Campionato del Mondo X-Trial 2014, Assago: vittoria e ottavo titolo per Bou

di redazione Italia MotoCorse.com

Campionato del Mondo X-Trial 2014, Assago: vittoria e ottavo titolo per Bou


Uno spettacolo che merita davvero quello andato in scena ieri sera al forum di Assago, con il Mondiale X-Triai Indoor alla sua quarta prova stagionale. Disciplina forse meno nota oggigiorno al grande pubblico italiano, rispetto ad altre, quella cui abbiamo assistito, ma di sicuro interesse e coinvolgimento per chiunque ami le due ruote, anche se non la si abbia mai osservata prima da vicino. I migliori campioni, a rappresentare cinque nazionalità su moto di cinque marchi diversi, hanno divertito il folto pubblico, tra cui non mancavano specialisti della velocità su pista, come i piloti della Superbike Luca Scassa e Claudio Corti.

MAESTRO SPAGNOLO Definire l’abilità del campione Toni Bou, vincente sia in gara sia nel campionato, è arduo quasi quanto lo sono le sue imprese fra gli ostacoli dei difficilissimi percorsi.

Il catalano surclassa i rivali e scatena applausi a scena aperta qui a Milano, per come riesce a passare senza sbavature sulla sua Montesa in ogni passaggio, anche quelli che sembrano impossibili e dove nessun altro riesce a concludere il percorso, come alcune tappe sulla zona delle maxi gomme ad esempio.

Il risultato era atteso in verità, ma osservane la realizzazione dal vivo è davvero emozionante: come un rullo compressore Toni Bou ha centrato la vittoria al Gran Premio d’Italia 2014, conquistando il suo ottavo mondiale indoor e quindicesimo titolo iridato della carriera.

Ancora una volta il Moto Club Lazzate ed Attila Events hanno portato lo spettacolo del trial a Milano, in questa ottava edizione dell'indoor di Assago, che consigliamo vivamente per le prossime edizioni a chi volesse conoscere il trial senza dover necessariamente uscire da un capoluogo. 



CRONACA DI GARA
Come sarebbe andata a finire lo si è intuito già nelle qualificazioni, dove Toni Bou ha mostrato da subito la sua determinazione affrontando le zone con la solita efficacia ed eleganza. Le fasi iniziali, che col nuovo regolamento 2014 prevedono una serie di duelli con eliminazioni dirette, hanno portato in semifinale James Dabill, che ha avuto la meglio Gubian, Fajardo, vincitore sull'azzurro Grattarola, Raga, vincitore su Fujinami, Cabestany, vincitore sull'altro italiano in gara Matteo Poli, e Bou che ha vinto il duello con Casales. Si è comunque difeso molto bene Matteo Grattarola, che in virtù del miglior punteggio tra i non qualificati si è aggiudicato il ripescaggio che lo ha portato alla semifinale. 
Dalla semifinale, nuovamente articolata su sfide dirette, ne è uscito il terzetto spagnolo formidabile che ha definitivamente infiammato i 5800 presenti al forum di Assago: a Bou, Fajardo e Raga si è aggiunto il britannico della Beta James Dabill, ripescato come miglior piazzato trai non qualificati.
Anche la finale ha visto una prestazione maiuscola di Toni Bou: pur con Fajardo e Raga in splendida forma, capaci di strabilianti prove sulle spettacolari zone del Forum, Bou è apparso comunque irraggiungibile, tanto da chiudere la finale con un solo punto di penalità. Il trionfo per lui è arrivato ancor prima della fine della serata, quando, alla penultima zona, dal suo staff gli è stato segnalato che il vantaggio era tale da aggiudicarsi matematicamente gara è titolo numero otto.
Sul secondo gradino del podio di Milano è salito quindi il pilota Sherco Albert Cabestany che ha totalizzato 13 penalità contro le 16 dell'ufficiale Gas Gas Adam Raga. 20 penalità per James Dabill.
Grande soddisfazione per gli italiani: bravo il pilota delle Fiamme Oro Matteo Grattarola (Gas Gas), capace di guadagnare la semifinale e di entusiasmare il pubblico anche in questa fase, dove si è trovato a duellare con un cliente davvero difficile quale Adam Raga. E bravo anche Matteo Poli (Ossa), che, malgrado l'emozione per un debutto assoluto così importante, ha affrontato la qualificazione con grande determinazione.



Il campionato del mondo indoor si sposta ora ad Oviedo, dove tra due settimane si svolgerà la quinta ed ultima prova 2014: a contendersi il titolo di vice campione saranno Albert Cabestany ed Adam Raga, divisi da soli sei punti in classifica provvisoria. Toni Bou non perderà certo l'occasione di affermarsi nuovamente anche nelle Asturie, chiuderebbe così il campionato a punteggio pieno, 100 punti.
 

CLASSIFICA GP D'ITALIA X-TRIAL 15.03.2014 ASSAGO
1. Toni BOU (ESP) Montesa
2. Albert CABESTANY (SPA) Sherco
3. Adam RAGA (SPA) Gas Gas
4. James DABILL (GBR) Beta
5. Jeroni FAJARDO (SPA) Beta - in semifinale
6. Matteo GRATTAROLA (ITA) Gas gas - in semifinale
7. Takahisa FUJINAMI (JPN) Montesa - non qualificato
8. Jorge CASALES (SPA) Gas Gas - non qualificato
9. Loris GUBIAN (FRA) Ossa - non qualificato
10. Matteo POLI (ITA) Ossa - non qualificato

CLASSIFICA MONDIALE DOPO ASSAGO
1. BOU Toni – (ESP) Montesa pt.80 – CAMPIONE DEL MONDO
2. CABESTANY Albert – (ESP) Sherco pt.54
3. RAGA Adam – (ESP) Gas Gas (ESP) pt.48
4. DABILL James – (GBR) Beta pt.32
5. FAJARDO Jeroni – (ESP) Beta pt.30
6. FUJINAMI Takahisa – (JPN) Montesa pt.23
7. CASALES Jorge – SPA Gas Gas pt.13
8. GUBIAN Loris – (FRA) Ossa pt.12
9. GRATTAROLA Matteo – (ITA) Gas Gas pt.5
10. COQUELIN Steven – (FRA) Gas Gas pt.3
11. BROWN Michael – (GBR) Gas Gas pt.2
12. POLI Matteo – (ITA) Ossa pt.1
13. FERRER Alexandre – (FRA) Sherco pt.1
14. CHALLONER Jack – (GBR) Ossa pt.1
 


CAMPIONI DEL MONDO TRIAL INDOOR
2014 - BOU Toni – (ESP) Montesa
2013 - BOU Toni – (ESP) Montesa
2012 - BOU Toni – (ESP) Montesa
2011 - BOU Toni – (ESP) Montesa
2010 - BOU Toni – (ESP) Montesa
2009 - BOU Toni – (ESP) Montesa
2008 - BOU Toni – (ESP) Montesa
2007 - BOU Toni – (ESP) Montesa
2006 - RAGA Adam – (ESP) Gas Gas
2005 - RAGA Adam – (ESP) Gas Gas
2004 - RAGA Adam – (ESP) Gas Gas
2003 - RAGA Adam – (ESP) Gas Gas
2002 - CABESTANY Albert – (ESP) Beta
2001 - LAMPKIN Doug – (GBR) Montesa



comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, Ŕ gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

La preparazione delle sospensioni offroad

La preparazione delle sospensioni offroad
in Offroad

Kymco e Oral Engineering: accordo rinnovato per la Moto3

Kymco e Oral Engineering: accordo rinnovato per la Moto3
in Campionati e trofei nazionali