Trofeo delle Regioni "Alberto Morresi" 2013

Trofeo delle Regioni

Dopo il successo delle edizioni precedenti è il Trofeo delle Regioni Motocross a riaprire la stagione agonistica dopo la pausa estiva. Anche quest'anno la manifestazione in prova unica del Trofeo delle Regioni Motocross - "Alberto Morresi" suscita l'interesse delle passate edizioni, è l'evento che raccoglie la sfida delle squadre di molte regioni, per cui è divenuto un evento molto sentito. Il Circuito Internazionale del Santa Barbara, a Ponte a Egola, gestito dal Moto Club Pellicorse sarà la sede dell’evento in programma il prossimo 21-22 settembre.

Questa che andiamo a presentare è la terza edizione consecutiva di una manifestazione di indubbio successo che accomuna la grande passione di un uomo, che tutti noi ricordiamo per il lavoro svolto a favore di questo sport, e la realtà di oggi che vede il Motocross italiano in grande spolvero.

Il Trofeo delle Regioni resta sempre intitolato alla memoria di Alberto Morresi, grande uomo che ha fatto molto per questo sport e grande appassionato. FX Action è stata chiamata ancora una volta ad essere presente come supporto all’organizzazione dell’ormai navigato sodalizio toscano. Il teatro di gara è infatti il Circuito Santa barbara di Ponte a Egola gestito dal Moto Club Pellicorse, un sodalizio dalla grande esperienza che con grande meticolosità sta mettendo a punto l'evento in sinergia con il promoter FX Action.

La formula di gara per il Trofeo delle Regioni prevede che ciascun Comitato Regionale FMI possa schierare da una ad un massimo di due squadre. Le squadre iscritte potranno essere massimo 2 (due) per regione (A-B), ciascuna composta da un massimo di 4 piloti, uno per classe, a un minimo di 3 piloti: 1 pilota MX1, 1 pilota MX2, 1 pilota 125, (piloti nati dopo il 31 dicembre 1994 in possesso di licenza fuoristrada, o piloti che abbiano compiuto minimo tredici anni di età in possesso di licenza Miniyoung/Minicross/Senior), 1 pilota classe OVER 40 Open (piloti nati prima del 01/01/1972 in possesso di Licenza Fuoristrada); sono escluse le licenze Elite, questo per rimarcare la possibilità di riservare tale manifestazione agli atleti regionali, dedicando loro una giornata “di festa”, dove lo spirito di gruppo rimarca ancor più la passione per lo sport praticato. Il programma prevede, sabato pomeriggio, la presa visione del tracciato con le prove ufficiali e a seguire le qualificazioni, domenica mattina il warm up e nel pomeriggio le manche decisive con la suddivisione per ogni classe. Come sempre, prima delle gare pomeridiane la grande sfilata di tutte le regioni che con piloti ed accompagnatori faranno bella mostra sul rettilineo di partenza del Santa Barbara.

Molte le regioni che prenderanno parte alla manifestazione dove spicca l'assenza del Veneto e del Friuli Venezia Giulia, due defezioni importanti che lasciano perplessi il moto club organizzatore e il promoter. Assenti anche il Molise e la Calabria. Tutte le altre hanno dato il loro consenso. Saranno presenti e ben agguerrite, segno che il trofeo è diventato una sfida stimolante e coinvolgente per tutto il settore.

Certo che quest'anno sarà vita dura per tutti… Correre in casa della regione che si aggiudicò lo scettro lo scorso anno è impresa ardua ma sulla carta sono diverse le compagini che possono ambire alla vittoria e il fattore campo condizionerà un po', ma non più di tanto, il risultato finale. Parlando delle squadre presenti, partendo in ordine alla classifica della passata edizione, vediamo la Toscana ben assortita nelle due compagini, soprattutto la squadra A con Laurenzi, Cucini, Isdraele e l'esperto Bandini, pronta a difendere lo scettro conquistato la scorsa stagione; la squadra B non è da meno con Fontani, Manzoni, Iacopi e Occhiolini. La Toscana, vincente lo scorso anno, giocando in casa si sente molto motivata e di sicuro sarà la squadra da battere. Le Marche, vincitrice della prima edizione, non ha digerito la sconfitta in casa nel 2012. La squadra A delle Marche è davvero forte sulla carta con Amadio, Ruzzi, Della Mora e Goffredi; non da meno la squadra B con Barattini, Pedica, Cenerelli e Giache'. La Lombardia sta suscitando un po' di stupore perché si presenterà con un’unica squadra composta da Barbieri, Deghi, Cislaghi e Canella, un’ottima compagine, ma è l'Emilia Romagna che si presenterà molto favorita: la squadra A vedrà la presenza di Filippo Debbi, Toccaceli, Bersanelli e Fusconi e la B con Faccioli, Sozzi, Furlotti e Vaccari; Massimiliano Ragazzi è il responsabile e selezionatore e questa volta è deciso, con i suoi uomini, a dare battaglia. Anche il Piemonte si è iscritta con una sola squadra molto bene assortita con Gobbi, Tabone, Ravera e Moretto. L'Umbria è presente con due squadre: la A con Bazzucchi, Zaccaro, Lucaroni e Neri; mentre la B vede Terenzi, Polidori, Bononsegni. La Provincia Autonoma di Bolzano vede al via due squadre tra cui, nella A, spicca il nome di un gradito ritorno Alois Niedermayer, sempre qui vi fanno parte anche Malfertheiner, Thurnere Andreis, mentre nella B Plattner, Flarer, Vaja e Perkmann. Due squadre anche per la Puglia con la A ben assortita: Capurso, Di Bari, Schito e Sallicati, la B con Marsellia, Guarini e Masciullo. Il Lazio presenta due squadre con Furbetta, Luca Milani, Pieri e Di Domenicantonio nella A, nella B Lentini, De Santis, Dal Bo e Torelli. Una compagine per la Delegazione di Trento con Tomasi, Delladdio, Gottardi e Pedrolli. Abruzzo con due squadre: la A, molto competitiva, con Carratelli, Fabbri, Ricciutelli e Astolfi, la B con Di Leonardo, Marchetti, Tortora e Gismondi. Campania anch’essa con due squadre: la A con Fascelli, Dandolo, Galdi e Sorrentino, la B con Angelone, Memoli e Coda. Nella squadra A della Sicilia ci sono Caruso, D'Angelo, Di Nardo e Lombardo, nella B Runcio, Randarai, Imperiale e Parisi. La Sardegna si presenta con una unica squadra composta da Canu, Loru, Asole e Locci. Due squadre anche per la  Basilicata: la A con Coviello, Gallitelli e Gnoni, la B con Pietracesa, Barbato e Brancati. Infine la Liguria, che l'anno scorso non ha partecipato, ritorna con due compagini molto ben assortite: la A con Robotti, Deluca, Smeraldo e Armellino, la B con Rebora, Parodi, Rollero e Viglino.

Sabato sera come da tradizione ci sarà la festa e un brindisi di benvenuto presso il Circuito Santa Barbara, il ritrovo è fissato alle ore 21,00 presso la zona del bar ristoro.

Il paddock aprirà le porte venerdì 20 settembre dalle ore 9,00 fino alle ore 21, poi sabato mattina  dalle ore 7,00  fino al termine delle operazioni preliminari.

A contorno del Trofeo delle Regioni il Moto Club Pellicorse ha inserito anche una gara Interregionale  Open aperta a 40 piloti.

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, Ŕ gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Ducati Monster 1200, un flop annunciato?

Ducati Monster 1200, un flop annunciato?
in Moto e mercato

Un'altra

Un'altra "vittima" Ducati: Carlos Checa si ritira?
in L'antipatico

Test MotoGP a Misano: nulla di nuovo sotto al sole

Test MotoGP a Misano: nulla di nuovo sotto al sole
in Motomondiale

Risultati alterni per il team Althea a Istanbul

Risultati alterni per il team Althea a Istanbul
in Superbike