Hell's gate 2011: Jarvis si prende la rivincita su Lampkin

di Giorgio Papetti

Hell''s gate 2011: Jarvis si prende la rivincita su Lampkin

Ancora una volta l'Hell's Peak si è parato di fronte ai due inglesi. La folla ad attenderli, il cuore che batte a mille per tutti. Le luci dell'Hell's Peak diventano di colpo la magia unica dell'enduro estremo! Una gara tanto dura da costringere patron Fasola ad accorciare di un giro la fase finale: cinque anziché sei tornate, perché, altrimenti, era in serio dubbio l'arrivo anche di un solo pilota.
Abbiamo visto storie di uomini quasi invincibili come l'americano Cody Webb, che sembrava out a causa di sei minuti di penalità nella prima fase e poi qualificato per un soffio al ventottesimo posto ed ancora in gara fino al quarto giro.

O il coriaceo Alessandro Bottu Botturi, tra i primi nella fase eliminatoria e poi fuori a causa di una caduta (peccato!).  A poco a poco si sono arresi tutti : troppo staccati e quindi fuori Walker, Webb, Galindo. E la storia più grande da raccontare è ancora quella dei due trialisti venuti dall'Inghilterra, che all'ultimo giro si sono trovati ancora soli in gara, l'uno contro l'altro come nel 2010: Graham Jarvis e Dougie Lampkin. Lo scorso anno erano arrivati insieme ai piedi della salita del diavolo, forse con un po' di vantaggio per Jarvis; poi Lampkin aveva saputo catalizzare meglio l'attenzione e gli aiuti del pubblico... Questa volta Peter Graham Jarvis è stato nettamente più forte: ha dato fondo alla sua carica ed ha collezionato giro dopo giro un vantaggio incolmabile. Dieci, venti e più minuti di vantaggio per il trentacinquenne inglese Jarvis, neoacquisto della Husaberg, che questa volta è volato sulla cima più alta della Hell's Gate.  Grande soddisfazione e complimenti da parte nostra a fabio Fasola. La Hell's Gate celebra l'enduro estremo in un evento dove i migliori specialisti partono assieme a tanti enduristi che con poca tecnica e tanta passione aspirano semplicemente a percorre almeno una piccola parte di questa gara che a ragione è definita una delle più dure al mondo.

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, Ŕ gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Test Valencia, day 3: Marquez, che prestazione!

Test Valencia, day 3: Marquez, che prestazione!
in Motomondiale

Nuova livrea per Yamaha in MotoGP, debutto a Sepang

Nuova livrea per Yamaha in MotoGP, debutto a Sepang
in Motomondiale

Test Valencia, day 2: Simon davanti a tutti

Test Valencia, day 2: Simon davanti a tutti
in Motomondiale