WDW : il secondo giorno della grande festa Ducati

WDW : il secondo giorno della grande festa Ducati

Una lunga fila di moto Ducati, con destinazione il Misano Word Circuit, sta pacificamente invadendo la Riviera Romagnola. Ducatisti provenienti da 27 paesi e tra di loro anche alcuni “super-ducatisti” che, pur arrivando da molto lontano, hanno deciso di varcare l’arco di benvenuto del WDW2012 con la propria moto.

 

Tra questi Sundeep Gajjar, che ha fatto il suo ingresso trionfale al World Ducati Week 2012 di Misano dopo aver percorso ben 10.000 km in sella alla sua Multistrada 1200 S Touring.

L’itinerario del suo lungo viaggio, che inizialmente prevedeva la partenza dall’India con attraversamento del Pakistan, ha poi dovuto subire modifiche ed ha visto il passaggio dalla Turchia alla Grecia, proseguendo per la Bulgaria, Romania, Ungheria, Slovenia, Slovacchia e Austria fino all’arrivo in Italia.

Il trentaduenne giornalista indiano, salutato da eroe al suo arrivo al WDW2012, aveva previsto di iniziare la sua avventura a Mumbai, ma l’incertezza della situazione politica lo ha costretto ad optare per un itinerario più sicuro. Sundeep non si è comunque perso d’animo, ed ha deciso di affrontare la sua Mission Red Planet – così battezzata in onore del grande evento WDW – ritirando una Ducati Multistrada nera a Dubai, direttamente dall’importatore Ducati negli Emirati Arabi, in quanto il suo Carnet De Passage, per le autorità iraniane, non gli avrebbe potuto garantire l’uscita dal paese senza difficoltà. Dopo numerose telefonate, tutto si è risolto grazie a un volo con destinazione Ducati Turchia: la missione è ripartita, questa volta in sella ad una Multistrada 1200 rossa fiammante.

 

Sundeep Gajjar si definisce un Motografo, ossia un appassionato motociclista e fotoreporter. È anche un Ducatista, sicuramente amante dell’avventura, e il suo ultimo viaggio, Mission Red Planet, è un incredibile progetto “on the road” che dalla partenza a Dubai lo ha portato fino al World Ducati Week 2012 di Misano, lo straordinario raduno mondiale di entusiasti possessori di Ducati.

 

Durante il suo lungo viaggio, Sundeep è passato da temperature di 47°C a Abu Dhabi fino ai 6°C della Slovacchia, ha scattato oltre 6000 foto e fatto abbastanza riprese video da consentire la realizzazione di un documentario. Ha attraversato zone desertiche e strade nevose, valicando con la sua Ducati oltre venti passi di montagna a grandi altitudini arrivando il giorno di apertura del WDW2012 a Misano per condividere con i ducatisti di tutto il mondo il suo affascinante viaggio.

 

Il blog “Mission Red Planet” di Sundeep Gajjar è disponibile su www.missionredpla.net

 

Un altro “ducatista” speciale è sicuramente Paolo Pirozzi, Presidente del Ducati Dreams Club di Napoli che, proprio al WDW2012 vedrà realizzato il sogno, l’impresa di percorrere 500.000 km con la sue Ducati, tutte battezzate con nomi femminili. L’ambizioso traguardo è oggi una realtà e, varcando i cancelli del World Ducati Week, ha potuto celebrare e festeggiare questo risultato insieme alla community dei Ducatisti. Lui, l'uomo che ha portato la Ducati sulle strade di tutto il mondo, è una vera e propria icona per i Ducatisti, simbolo di quella “Passione Rossa” che accomuna e unisce le migliaia di fans riuniti a Misano per la settima edizione del WDW.

 

Paolo è già stato protagonista del Giro del Mondo in sella alla sua Lidia, una Multistrada 1200. Con Lidia ha attraversato ben 43 Paesi percorrendo un totale di 100.000 km. Lidia è una delle quattro moto Ducati a cui Pirozzi è affettuosamente legato, moto che lo hanno accompagnato nei suoi viaggi verso il raggiungimento di obiettivi sempre più audaci. Insieme a Jessica, una Multistrada 620 ha percorso in due mesi 34.000 km spostandosi da Parigi a Pechino. Durante questo viaggio, il 3 settembre 2007, Paolo Pirozzi fu il primo uomo ad attraversare il deserto del Gobi con una moto di serie. In sella a Nenna, una Monster 900s, Paolo è andato alla scoperta di 22 paesi percorrendo ben 100.000 km. Infine la sua Reginella, una Ducati 998R, con la quale Paolo ha percorso ben 7000 km al Mugello.

Al World Ducati Week 2012, in un corner a lui dedicato sono esposte alcune delle sue moto.


comments powered by Disqus

Altri commenti

kyknaki

Peccato non esserci!

Inserito: 23 giugno 2012
Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Situazione Motori Punzonati

Situazione Motori Punzonati
in In blog Veritas

Quattro chiacchiere con Gianfranco Rivieccio, il tecnico pilota

Quattro chiacchiere con Gianfranco Rivieccio, il tecnico pilota
in Commenti sul motociclismo meridionale e non solo

TotoRossi:gratta gratta e...

TotoRossi:gratta gratta e...
in Per sorridere un po'

Il Mondiale Supersport al giro di boa

Il Mondiale Supersport al giro di boa
in Superbike