GP Donington Preview: Team Camel Honda

Il Motomondiale torna in Europa dopo la trasferta americana e ritrova una pista che i piloti conoscono bene e la cui principale caratteristica è quella di essere composta da due sezioni ben diverse una dall’altra. La prima parte è infatti veloce e filante, la seconda, frutto dell’ampliamento del tracciato per accogliere il motomondiale nel 1987, spezza decisamente il ritmo con brusche frenate e accelerazioni. Ad Alex Barros piace molto Donington, dove è salito tre volte sul podio in carriera, e può essere l’occasione di prendersi la rivincita sulla sfortuna che lo ha colpito a Laguna Seca dove è stato coinvolto in un incidente durante i primi minuti della gara.

Anche per Troy Bayliss, che in Inghilterra ha vissuto diversi anni, il prossimo round è tra i migliori in campionato, dato che non solo conosce molto bene il tracciato, ma può contare anche sull’affetto e sul supporto del pubblico inglese di cui è un idolo.

Sito Pons – Camel Honda
“Torniamo in Europa dopo una gara dove non abbiamo ottenuto i risultati che ci aspettavamo considerando le prove dove entrambi i nostri piloti sono stati sempre protagonisti. Alex non è partito molto bene ma poi ha avuto davvero molta sfortuna rimamendo coinvolto in un incidente di cui non aveva responsabilità. Ma per quanto ci dispiaccia, è una cosa che in gara può capitare. Per fortuna non ha riportato conseguenze e domenica prossima avrà l’occasione di rifarsi. Troy a Laguna in gara non è riuscito ad essere incisivo come durante le prove e anche se il seto posto è un risultato discreto, poteva fare certamente di più. Comunque ha fatto dei passi in avanti dimostrando di poter stare tra i più veloci e ci aspettiamo che in Inghilterra continui su questo livello”.

Alex Barros #4:
“La pista di Donington mi piace molto, ha un carattere particolare, molto veloce all’inizio, stop and go alla fine, con alcune frenate che sono tra le più decise del mondiale. Ho già fatto dei buoni risultati e voglio farne un altro adesso, soprattutto adesso. A Laguna Seca ho vissuto una delusione fortissima, mi sono arrabbiato molto, anche se poi con Melandri mi sono chiarito, e adesso voglio cercare di superarla facendo bene in Inghilterra. Nella caduta in America ho preso un’altra botta alla schiena che mi ha limitato i movimenti per diversi giorni ma per venerdì dovrei essere ok di nuovo”. 

Troy Bayliss #12:
“A Laguna Seca abbiamo fatto un ottimo lavoro in prova ma in gara poi non ho ritrovato lo stesso feeling. Abbiamo comunque dimostrato di poter girare veloce, adesso dobbiamo trovare anche la costanza. Mi piacerebbe fare una bella gara in Inghilterra, il primo paese dove ho vissuto quando mi sono trasferito dall’Australia per disputare il Campionato Inglese SBK. ”.

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, č gratis!

Commento


Articoli piů letti

Articoli precedenti su MotoCorse.com

Campionato spagnolo 125: Bianco manca il successo di un soffio.

Campionato spagnolo 125: Bianco manca il successo di un soffio.
in Campionati e trofei nazionali

Beta: Gamma RR enduro 2006

Beta: Gamma RR enduro 2006
in Moto e mercato

<b>Aprilia alla 8 Ore di Suzuka con Samuela De Nardi</b>

Aprilia alla 8 Ore di Suzuka con Samuela De Nardi
in Superbike

SBK Brno, gara2: torna al successo la Yamaha

SBK Brno, gara2: torna al successo la Yamaha
in Salone di Milano