Rio preview, Camel Honda: dalla Honda fiducia a Biaggi

Dopo il fine settimana olandese caratterizzato dagli alti e bassi del tempo e da quelli delle sorte, il team Camel Honda a Rio de Janeiro spera di trovare un cielo sgombro da nubi per poter sfruttare pienamente i quattro turni di prove del Gran Premio. L’obiettivo naturalmente è di poter confermare la svolta positiva nella messa a punto della RC211V di Max Biaggi che in Olanda ha permesso al fuoriclasse romano di disputare una bella gara e di lottare per il podio dopo le qualifiche travagliate. Altrettanto si può dire per Makoto Tamada che in Brasile l’anno scorso ha ottenuto il suo primo podio mondiale e che non aspetta altro che ripetersi.

Sito Pons: La gara di Rio per noi è molto importante perché arriva dopo due gran premi in cui, nonostante diversi problemi, la squadra è riuscita a reagire rapidamente e con profitto, mantenendo aperte tutte le sue chance iridate con Max.

Il nostro obiettivo a Rio è riprendere il ritmo positivo delle prime quattro gare della stagione e tornare a lottare per la vittoria. Il tempo può essere di nuovo un’incognita dato che attualmente in Brasile è inverno ma se fosse bello le condizioni sarebbero ideali, con una temperatura né troppo fredda né eccessivamente calda. Makoto l’anno scorso ha ottenuto il suo miglior risultato stagionale, Max finora, sfortuna a parte, ha fatto bellissime gare: speriamo di lottare per il podio con entrambi”.

Max Biaggi: "Il Nelson Piquet è un circuito il cui disegno mi piace molto e, da quando hanno rifatto l’asfaltatura delle pista, anche in grado di fornire una buona aderenza. Non mi preoccupano dunque le condizioni che possiamo trovare, quanto l’incognita che in Brasile si ripresentino i problemi avuti in Olanda. E’ anche vero tuttavia che ad Assen la Honda ci ha fornito un grande supporto facendo un ottimo lavoro dopo le qualifiche, dandomi fiducia per la gara e dimostrando che con una proficua collaborazione si possono risolvere situazioni anche molto difficili. E’ questo che mi può dare la carica migliore per affrontare positivamente la prossima gara di Rio”.

Luca Montiron: L’anno scorso Makoto a Rio ha fatto una bella gara che noi speriamo possa ripetere anche domenica. Le condizioni per farlo ci sono. Per noi sarebbe importante mettere a segno un bel risultato perché finora quest’anno abbiamo raccolto meno delle aspettative. Stiamo cercando di mettere a punto un pacchetto moto – gomme in grado di esprimere le prestazioni raggiunte al Mugello. Stiamo lavorando a pieno ritmo insieme alla Bridgestone per mettere Makoto nelle condizioni di esprimersi al massimo”.

Makoto Tamada: A Rio l’anno scorso sono salito sul podio per la prima volta quindi naturalmente ho un ottimo ricordo di questo Gran Premio. Ma non è solo per questo che sono contento di andarci. Mi piace parecchio anche il diegno della pista, molto dinamico e con quel rettilineo lunghissimo come quello del Mugello. Voglio stare davanti e lottare nelle prime posizioni e penso che in Brasile ci siano le possibilità per raggiungere questo obiettivo”.

(Comunicato stampa)

comments powered by Disqus

Altri commenti

Sbrilluccico

Trovo stupido da parte della Honda aiutare Biaggi adesso. E' troppo tardi!! Le sue carte se le è già giocate, e ha vinto Sete. Toglierebbe punti a Gibe, spianado la strada a Rossi. Non lo aiuteranno mai, anche perché il suo Team è già morto. Honda ha perfettamente ragione ad aver messo tutti alla pari solo per le prime tre gare, farlo ora sarebbe come sparasi ai piedi. Voi che dite? Mi dispiace un sacco che lo escludano...

Inserito: 29 giugno 2004
timomar2

Trovo stupido da parte della Honda aiutare Biaggi.

Inserito: 29 giugno 2004
carburello

Io invece credo che la Honda faccia bene, di sicuro meglio che dare fiducia ai 2 ufficiali che fan davvero pena. Oltre al fatto che, se anche aiutasse Biaggi, non significa che non aiuterebbe ANCHE Sete. Certo questo significherebbe ammettere i propri errori e non è facile per un Jap, ma qualcuno dovrà pur far Harakiri a Tokyo per le figuracce che Rossi ha fatto fare alla Honda!!

Inserito: 29 giugno 2004
gassssss

Perchè sprecare tempo e denaro con biaggi,non gli va mai bene niente, ogni volta ha un problema, e la gomma il chattering,tutte cazzate,perchè valentino o sete non hanno anche loro di questi problemi? loro ci passano sopra.Avete mai letto quello che pensa Mick Doohan di biaggi? Dice che durante un campionato può vincere una gara o due in moto gp,ma non ha la consistenza di valentino per tutto il campionato,in poche parole dice che è un perdente. Quindi anche se in passato ho tifato per max,ora mi ha proprio stufato sentirlo lamentarsi sempre. Ha preso la paga anche da melandri. Mettete Fabrizio su quella honda!!

Inserito: 29 giugno 2004
madkow

Ma chi è che gestisce le strategie alla Honda?Topo Gigio?Aiutare Biaggi ora è inutile e più inutile ancora è fare un team ufficiale basato su Barros e Hayden, oppure affidare tutte le speranze su Gibernau pilota discreto , ma niente più!(Mi sbaglio o qualche hanno fa Gibernau anche con moto vincenti era un anonimo o quasi?)
Non sono un biaggista ma non posso credere che Biaggi sia così inferiore di un onesto "operaio" della moto come Gibernau;detto questo ormai è troppo tardi!
Forza Vale

Inserito: 29 giugno 2004
omadre

dare più supporto a biaggi potrebbe aiutarlo a livello psicologico, e lui è l'unico, insieme a gibe, in grado di mettere il bastone tra le ruote a rossi. aiutare biaggi adesso aiuterebbe in modo indiretto gibernau, che adesso lo vedo in difficoltà nel tenere testa a rossi.

Inserito: 29 giugno 2004
cleo01

Biaggi ha le chiappe sulla Honda e se ha 33 punti di distacco da Gibe e Rossi la colpa è solo sua.
Quindi basta con questi pietosi tentativi di addossare le colpe sulla Honda.
Hayden e Barros penso che abbiano dimostraro che i privilegi HRC non sono così determinanti
e lo sta dimostrando pure Gibe.
Rossi sta dimostando altre cose inavvicinabili per gli altri, tipo vincere 4 gare su 4 con una moto cher l'anno scorso ha fatto un terzo posto su 16 gare.
Ma lui è fuori categoria.

Inserito: 29 giugno 2004
maxi68

Per me il supporto honda è fondamentale. Facendo due semplici calcoli biaggi con messa a punto della centralina elettronica by honda ufficiale ha girato 2-2.5 secondi più veloce che in prova, non vi sembra una bella differenza? Sempre per me se la honda supporta ufficialmente max non toglie automaticamente punti a gibernau, se però dovesse farlo forse significherebbe che biaggi a parità di tutto è più veloce del mascellone ex-sorridente.
Ancora per me: gibe non è più in grado do tenere dietro rossi quindi bisogna dare la chance a qualcun altro se si vuole cercare di portare a casa honda qualcosa.

Infine, e lo dico da biaggista da tempi non sospetti, rossi dei suoi avversari ne fa quel che vuole.....e domenica la mia dolce compagna non credeva alle sue orecchie quando all'arrivo della motogp ho esclamato: "è proprio il migliore!".

Inserito: 30 giugno 2004
Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Trofeo Honda SM, 4. prova: 1 a 1 tra Longhin e Oprandi

Trofeo Honda SM, 4. prova: 1 a 1 tra Longhin e Oprandi
in Offroad - Supermotard

GP Assen, le dichiarazioni

GP Assen, le dichiarazioni
in Motomondiale