GP Mugello, gara 250: Poggiali allunga

Terza vittoria in 250 per Manueol Poggiali, che oggi sul circuito del Mugello ha inflitto una sonora lezione ai diretti concorrenti: ben 22 secondi di vantaggio separavano infatti al traguardo il Campione sanmarinese da Fonsi nieto, secondo classificato. Manuel ha dimostrato di aver assimilato con una velocità sorprendente il passaggio da 125 a 250, ed anzi giro dopo giro sembra guidare la sua Aprilia 250 come se non avesse mai fatto altro.

Già più di una voce nel paddock lo indica come futuro pilota in MotoGP per il prossimo anno, e su questo occorre soffermarsi per una riflessione.

Se fino a poco tempo fa avremmo giudicato inopportuna un simile progressione, adesso dobbiamo considerare che la quarto di litro non può più ritenersi una classe formativa per la MotoGP, ed è forse più conveniente fare subito il salto di categoria e permettersi un anno di apprendistato con le 1000 a quattro tempi.

Continuando a parlare di piloti italiani, non possiamo non rimarcare ancora una volta la grande gara di Franco Battaini quest'anno sembra davvero in una stagione di grazia: al simpatico e veloce bresciano manca solo il guizzo decisivo per portarsi a casa una vittoria.

Il suo terzo posto di oggi è stato anche per merito (o demerito...) di Randy De Puniet, che si è permesso il lusso di cadere per ben due volte; la prima mentre lottava per la testa della corsa, la seconda, dopo essere rientrato ed essersi trovato nel gruppo di Battaini e Rolfo, a tre giri dalla fine.

Quarto Roberto Rolfo, che sembra avere imboccato la strada giusta nella mesa a punto della sua moto; domani il team Fortuna si fermerà al Mugello per continuare i test di nuovi particolari e di soluzioni per la messa a punto della ciclistica.

Manuel Poggiali: "Per la prima volta nella mia vita sono partito bene e questo mi ha permesso di impostare subito il mio ritmo. Per non ripetere l’errore che avevo commesso a Jerez, dove all’inizio della gara avevo un po’ dormito, ho spinto subito forte, sapendo che solo De Puniet avrebbe potuto mantenere il mio ritmo. Avevo ancora un po’ di margine, ma andare più forte non sarebbe servito a nulla, perché De Puniet sarebbe comunque rimasto lì e le gomme si sarebbero consumate troppo. Poi Randy è scivolato e a quel punto è stato relativamente semplice portare a termine la gara. Ma il mio obiettivo per quest’anno non cambia: non penso al titolo, ma soltanto ad accumulare esperienza. Anche perché ci sono tanti piloti forti e molto regolari, come Rolfo, che ha preso punti in tutte le gare. Facendo un paragone calcistico, sono un po’ come una squadra che lotta per la salvezza, che a metà campionato si trova davanti".

Roberto Rolfo: "Credo che il problema che ho avuto a metà gara, nella curva alla fine del rettilineo, quando ho rischiato di cadere, mi ha fatto perdere del tempo importante che alla fine mi ha impedito di lottare per il podio. Ad ogni modo sono molto contento del risultato, visto che mi ha permesso di salire in seconda posizione nel campionato del mondo e credo di poter confermare questa progressione e mantenere questo livello di prestazioni anche nelle prossime gare, visto che oggi si è visto che siamo sempre più vicini al ritmo della testa della gara e questo ci rende ottimisti per l’immediato futuro".

Così all'arrivo:

1 Manuel Poggiali (SMR) Aprilia Racing 38:40.038
2 Fonsi Nieto (ESP) Repsol Telefonica Movistar 39:02.483
3 Franco Battaini (ITA) Camptella Racing 39:03.484
4 Roberto Rolfo (ITA) Fortuna Honda 39:04.470
5 Sylvain Guintoli (FRA) Camptella Racing 39:11.717
6 Antonio Elias (ESP) Repsol Telefonica Movistar 39:19.875
7 Naoki Matsudo (JPN) Yamaha Kurz 39:24.870
8 Sebastian Porto (ARG) Honda Puig 39:24.943
9 Anthony West (AUS) Motoracing 39:42.423
10 Joan Olive (ESP) Aspar Junior 39:46.058
11 Hugo Marchand (FRA) Equipe de France - Scrab GP 39:51.235
12 Alex Debon (ESP) By Queroseno Racing Team 39:51.295
13 Chaz Davies (ENG) Aprilia Germany 39:58.002
14 Jakub Smrz (CZE) Honda 40:01.611
15 Hector Faubel (ESP) Aspar Junior 40:05.332
16 Christian Gemmel (GER) Kiefer Castrol Honda 40:06.818
17 Erwan Nigon (FRA) Equipe de France - Scrab GP 40:15.244

comments powered by Disqus

Altri commenti

paneevino1

Non sono d'accordo:
secondo me Manuel non ha ancora lo stile di guida da 250, utilizza ancora il modello da 125.... basta vedere le differenze nell'impostare le curve tra lui e De Puniet.... cmq è un grande, al primo anno è già 1°.... nemmeno Max, Vale e Capirossi sono stati così bravi....

1 lamp

Inserito: 09 giugno 2003
djoint

Non avrà ancora imparato lo stile di guida di una 250, però, secondo me, Poggiali è un Campione di quelli con la C majuscola.

Ed è un peccato che Roberto Rolfo non possa avere anche lui una moto competitiva per poterlo vedere li avanti.

Inserito: 09 giugno 2003
andyvirgy

Bravissimo Poggiali!

Cazzo 22 secondi........che guidavano gli altri, delle 125???

Per me lo stile, l'abitudine, non contano nulla.....3 vittorie in 5 gare, all'esordio...è da paura!!!

Comunque nessuno mi toglie dalla mente che se Battaini o Rolfo avessero l'Aprilia ufficiale, non sarebbe così facile vincere!!

Ps: volevo dire una cosa a tutti (anche se non c'entra nulla col resto), Fonsi Nieto mi sta sulle palle ad alti livelli, ciò piacere che arriva sempre dietro! Ha una faccia di cavolo che non si affronta, un'aria spocchiosa che....lo prenderei volentieri a ceffoni! Poi, secondo me, si crede meglio di tutti solo perché è spagnolo e il suo sponsor si può permettere di tutto....ma è la guida che conta, prende la paga sempre dagli italiani! Credeva che una volta andato via Melandri sarebbe stato tutto facile! Ah! Ah!

Voi che ne dite??

Inserito: 09 giugno 2003
paneevino1

Caro anfyvirgy hai perfettamente ragione..... Nieto non s'affronta !!!!Io metterei anche quell'asino di Checa, che ha preso tante di quelle legnate sia da Vale che da Max (stessa moto, stessa squadra)....

1 lamp

Inserito: 10 giugno 2003
Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli più letti

Articoli precedenti su MotoCorse.com

GP Mugello, gara MotoGP: festa tricolore

GP Mugello, gara MotoGP: festa tricolore
in Motomondiale

Ringo sulla Desmosedici biposto

Ringo sulla Desmosedici biposto
in Motomondiale

GP Mugello, prove2 125: Stoner in pole

GP Mugello, prove2 125: Stoner in pole
in Motomondiale

GP Mugello, prove2 MotoGP: andamento lento

GP Mugello, prove2 MotoGP: andamento lento
in Motomondiale