MotoGP Le Mans 2015: Team Pramac in crescita

di Gianluca Zanelotto

MotoGP Le Mans 2015: Team Pramac in crescita

Pramac Racing chiude un week end ricco di emozioni con la prima esaltante doppia Top10 della stagione 2015 di MotoGP.

Il Gran Prix de France, andato in scena in una splendida domenica di sole sul circuito di Le Mans alla presenza di oltre 90 mila spettatori, ha visto Yonny Hernandez e Danilo Petrucci finire rispettivamente all'8° e 10° posto portando a casa 14 punti che rappresentano il miglior risultato dell'anno per Pramac Racing.

Una partenza non particolarmente brillante è stata forse l'unica nota stonata di una gara che ha visto sia Yonny che Danilo prendere comunque posizione nel gruppo dei primi 10 per mantenerla fino alla fine.

Il pilota di Medellin è scattato meglio e si è messo davanti difendendo senza particolari affanni l'ottava posizione spingendo con efficacia e mantenendo un buon passo gara dando anche la sensazione di poter andare a riprendere Pol Espargarò.

Petrux non è riuscito ad essere incisivo ad inizio gara con il serbatoio pieno. Ma è stato a bravo a mantenere la nona posizione fino a tre giri dalla fine quando non ha trovato lo spunto per rispondere all'attacco di Vinales. 

Al rientro ai box l'abbraccio del team ad entrambi i piloti, protagonisti di un week end estremamente positivo. Con i 6 punti conquistati oggi, Petrucci (11°) sale a quota 25 a due soli punti dalla Top 10. Per Hernandez 8 punti che gli permettono di fare un bel balzo in classifica salendo in dodicesima posizione con 20 punti. Pramac Racing consolida il settimo posto nella classifica riservata ai team raggiungendo quota 45.


Yonny Hernandez:

Ho avuto un buon feeling in tutto il week end. Purtroppo le condizioni meteo mi hanno messo un po' in difficoltà in qualifica ma la fiducia è sempre stata alta. E questo mi ha permesso di fare una grande gara ed ottenere il miglior risultato fin qui nella stagione: ottavo posto e punti importanti per la classifica. Devo ringraziare tutto il team e il mio capotecnico Giacomo Guidotti: sono riusciti a darmi una moto che è andata molto bene e mi ha consentito di lottare per stare dentro la Top 10 senza problemi. Mi piacerebbe riuscire a trovare lo stesso feeling al Mugello. Sto crescendo e soprattutto sto imparando. Devo continuare a spingere forte ed è quello che voglio fare.

Danilo Petrucci:

E' stato un week end ricco di soddisfazioni. Ho centrato tutti gli obiettivi che mi ero posto riuscendo a stare nela Top 10 sia in qualifica che in gara. Mi sarebbe piaciuto rimanere attaccato a Yonny ma nella prima metà di gara con il serbatoio pieno incontro sempre qualche difficoltà. Mi dispiace non essere riuscito a mantenere la posizione nel duello con Vinales ma negli ultimi 3 avevo le gomme davvero finite. Questo però non incide sul bilancio di un week end molto positivo. Devo solo fare quel piccolo step che mi manca. Rin grazio tutto la squadra che sta lavorando proprio in questo senso. Adesso il Mugello, una gara che attendo molto. Sarò davanti al mio pubblico e spero di poter fare una bella gara per far vedere che ci siamo anche noi tra quelli davanti, non solo in qualifica ma anche la domenica..  


comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, Ŕ gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Tiger 800 XCx: evoluzione tecnologica

Tiger 800 XCx: evoluzione tecnologica
in Prove moto

GP D'Europa Supermoto nel segno di Mauno Hermunen

GP D'Europa Supermoto nel segno di Mauno Hermunen
in Offroad - Supermotard

MotoGP Le Mans 2015: la pagella del Dicos

MotoGP Le Mans 2015: la pagella del Dicos
in Motomondiale

Mondiale Enduro: Salvini di nuovo sul podio

Mondiale Enduro: Salvini di nuovo sul podio
in Offroad