Ben Spies non sarà in gara a Jerez

Ben Spies non sarà in gara a Jerez

La stagione di Ben Spies è partita male e sta continuando peggio: le condizioni fisiche del campione americano sono peggiorate dopo la gara di Austin, tanto che dopo la gara texana, terminata solamente al tredicesimo posto, Spies è stato visitato dal suo team medico di fiducia, che gli ha consigliato tre settimane consecutive di riabilitazione intensiva al fine di alleviare la tensione muscolare subita dai muscoli pettorali e dorsali.

Questo significa che Ben non parteciperà al GP di Jerez, che si terrà il prossimi 5 maggio, e che la convalescenza della spalla recentemente operata non sembra procedere nel verso giusto.

Secondo i suoi medici, Ben ha ancora bisogno di un ulteriore duro lavoro per permettere lo sviluppo del muscolo della spalla ed acquistare la forza necessaria per sopportare lo sforzo a cui viene sottoposta durante la gara.

Si tratta quindi di una terapia diversa da quelle eseguite finora, considerate le migliori condizioni muscolari, ed è focalizzata sulla mobilità dell’arto. Queste tre settimane di terapia permetteranno al pilota texano di rientrare per la gara di Le Mans.

comments powered by Disqus

Altri commenti

-ROY-

mi dispiace doverlo ribadire incessantemente ma, sarà perchè come pilota m'è sempre piaciuto, completamente rovinato e non solo nel fisico

ma soprattutto nel morale;
un ragazzo di buon talento che stava cercando di mettere su un bel curriculum, rovinato dalla politica di Mercato

inutile discutere sulle scelte che fa una squadra su un pilota, sulle "esigenze" della stessa e soprattutto sul fatto di mettere in piedi determinate situazioni che risultano essere davvero strane e senza senso, tipo il malore al Mugello e robe simili, o i tanti ritiri dell'anno passato dovuti, a volte, a dei guasti che io definirei "assurdi"

l'intento era quello di ridare IMMAGINE alla motogp, riportando più su un Rossi, che in due anni di Ducati è stato come parlare di cane e gatto, facendo dei SACRIFICI - due molto importanti per Yamaha secondo me - io li chiamo sacrifici per non dire dei quasi colpi bassi verso certi piloti:

1 - lasciare andare via Dovizioso quando Andrea coi risultati comunque sufficenti dell'anno scorso, sperava nella chiamata al team ufficiale
2 - ovviamente far scadere definitivamente il contratto con Spies, e riportare Rossi in Yamaha

non ho nulla contro Rossi
sappiamo che peso politico di mercato che ha nel motomondiale, però è un sistema comunque marcio che non mi piace granchè, e non si tratta neanche di essere complottisti, bensì REALISTI!
aprire gli occhi e constatare a quanto marciume si è arrivati in questa categoria

ogni pilota, giustamente, aspira a correre quì definitivamente, sperando di farsi valere e anche farsi notare, SOLTANTO A POCHI è concesso quel "privilegio" di poter dimostrare veramente qualcosa!

Inserito: 06 maggio 2013
Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Supermoto GP di Capua: inizia questo fine settimana il Mondiale 2013

Supermoto GP di Capua: inizia questo fine settimana il Mondiale 2013
in Offroad - Supermotard

TCX: stivale touring Airtech Gore-Tex

TCX: stivale touring Airtech Gore-Tex
in Abbigliamento moto