MotoGP Aragon, warm up: Lorenzo e Pedrosa si confermano al top

di Marco Dabizzi

MotoGP Aragon, warm up: Lorenzo e Pedrosa si confermano al top

Dopo il tempo incerto dei due giorni di prove, oggi la pista dell'Aragon Circuit si è presentata completamente asciutta per il warm up della MotoGP, ed i piloti della classe regina hanno approfittato dell'occasione per le ultime modifiche alla messa a punto in ottica di gara. Rispetto alle qualifiche di ieri la situazione non sembra radicalmente differente, con un quartetto di Yamaha (le due del team ufficiale e quelle del team Tech 3) e la Honda di Dani Pedrosa a contendersi le posizioni di testa.

Con un Ben Spies che sembra particolarmente a suo agio sul MotorLand Aragon e le due Yamaha satellite nelle posizioni di rincalzo, la strada per la conquista del titolo sembra particolarmente in salita per Pedrosa, anche se non è detto che Dovizioso e Cruthclow si presteranno, ci fosse il bisogno, a giochi di squadra per aiutare Jorge Lorenzo.

Dani ha avuto qualche difficoltà in più rispetto alle qualifiche, soprattutto in un paio di sezioni del circuito, ed il suo miglir tempo è stato ottenuto con uno pneumatico nuovo appena montato sulla sua RC213V.

La migliore Ducati stamattina è stata quella di Nicky Hayden, più veloce del compagno di squadra Valentino Rossi di un decimo abbondante, mentre ancora più indietro è la Desmosedici satellite di Hector Barbera che è stato vittima di una caduta tanto spettacolare quanto fortunatamente senza gravi conseguenze fisiche per il pilota spagnolo.

Meno positivo il warm up per Jonathan Rea, che non è riuscito a far meglio del dodicesimo tempo ma che scatterà dalla settima posizione della griglia di partenza.

Le temperature fanno prevedere una gara con pneumatici morbidi per tutti i piloti di punta, a meno che la situazione non cambi drasticamente per la partenza della gara.

MotoGP Aragon, warm up:
1 Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – 1’49.838
2 Ben Spies – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.018
3 Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.251
4 Andrea Dovizioso – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.414
5 Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.726
6 Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 0.793
7 Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 1.287
8 Alvaro Bautista – San Carlo Honda Gresini – Honda RC213V – + 1.328
9 Valentino Rossi – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 1.388
10 Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP12 – + 1.773 (CRT)
11 Hector Barbera – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 2.108
12 Jonathan Rea – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 2.186
13 Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – Ducati Desmosedici GP12 – + 2.421
14 Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP12 – + 2.429 (CRT)
15 Mattia Pasini – Speed Master Team – ART GP12 – + 2.964 (CRT)
16 Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – Suter BMW – + 3.264 (CRT)
17 Yonny Hernandez – Avintia Blusens – BQR FTR – + 3.607 (CRT)
18 James Ellison – Paul Bird Motorsport – ART GP12 – + 3.632 (CRT)
19 Michele Pirro – San Carlo Honda Gresini – FTR Honda MGP12 – + 4.697 (CRT)
20 David Salom – Avintia Blusens – BQR FTR – + 4.976 (CRT)
21 Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 6.662 (CRT)


comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, Ŕ gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Rischio cadute ad Aragon con le basse temperature

Rischio cadute ad Aragon con le basse temperature
in Motomondiale

Una Superpole in arrivo per la MotoGP?

Una Superpole in arrivo per la MotoGP?
in Motomondiale

MotoGP Aragon, Venerdì: lo Spies che ti aspetti

MotoGP Aragon, Venerdì: lo Spies che ti aspetti
in Motomondiale

Passione in scatti...

Passione in scatti...
in In blog Veritas