Motogp, Assen: il Canguro Mannaro azzanna tutti

di Alfredo Di Costanzo

Motogp, Assen: il Canguro Mannaro azzanna tutti

Colpo di scena ad Assen: pronti, via, ed Alvaro Bautista falcia Jorge Lorenzo. Questo significa che lo spagnolo non avrà modo di aggiungere punti nel suo carniere. I suoi tifosi sperano che il Canguro Mannaro non approfitti dell’occasione facendo bottino pieno. Stoner, nonostante il dolore dovuto alla caduta di ieri mattina, ha stretto i denti ed ha piegato Dani Pedrosa. 
La Honda numero 1 taglia per prima il traguardo, ed ora in classifica l’australiano ed il maiorchino sono appaiati a 140 punti.
Ottimo podio per il nostro Dovi; vince la sfida con Spies e lancia un messaggio chiaro alla Yamaha.
Quinto Crutchlow, sesta la prima Ducati, quella di Hayden.
Male Rossi, tredicesimo.

Va detto che ha avuto un problema al pneumatico posteriore, ma non ha mai convinto nelle azioni di gara.

La cronaca di gara:   

Subito due protagonisti in negativo nella partenza dell’Iveco TT Assen classe MotoGP. All’ingresso della prima curva Alvaro Bautista prende la parte interna, ma scivola e si porta il leader del mondiale Jorge Lorenzo nella via di fuga: gara finita per entrambi.
Occasionissima per Pedrosa e Stoner che possono riaprire il Campionato. Nel giro di pochi secondi cade anche Stefan Bradl (LCR) rovinando così il miglior fine settimana per lui fino a questo momento. Tre defezioni fino ad ora che possono aprire varchi per il podio anche se le due Repsol Honda sembrano già aver prenotato i primi due gradini.
Con 18 giri al termine contiamo già sulla caduta di Yonny Hernandez (Blusensa Avintia MotoGP) e sul ritiro di Colin Edwards (NGM Mobile Forward Racing), che sommate alla mancata partenza dell’infortunato Karel Abraham (Cardion ab) mettono tutti i piloti in pista in zona punti.
Rossi, in lotta per la 5ª posizione con Hayden, Barbera e Crutchlow perde posizioni e passa in ottava piazza. L’italiano è costretto addirittura ai box per un problema alla gomma posteriore, rientrerà ma con un giro di ritardo. Davanti Pedrosa prova a scappare con un buon giro veloce, ma Stoner risponde e lo passa nella chicane rapida. Giornata sfortunata per la famiglia Espargaró con Aleix che emula Pol e cade con 11 giri ancora da correre.
Stoner prende il largo e Pedrosa non riesce a rispondere accusando in poche curve più di un secondo e mezzo di ritardo. La sfida ora si sposta sul duello Spies-Dovizioso per l’ultimo gradino del podio. Guida il texano, ma il pilota Monster è a 4 decimi di ritardo.
Con i 25 punti di Assen, Casey Stoner pareggia i conti con Jorge Lorenzo in classifica generale anche se lo spagnolo rimane davanti grazie ad un superiore numero di vittorie (4 a 3). Pedrosa recupera venti punti sul connazionale, ma manca un’altra occasione per salire sul primo gradino del podio. Le due stelle del Repsol Honda Team vengono accompagnate da un super Andrea Dovizioso che passa Spies all’inizio dell’ultimo giro, e lascia l’americano con l’amaro in bocca.

comments powered by Disqus

Altri commenti

TonyC

Un anno fa quando Lorenzo venne messo giu dal Sic, furono polemiche a non finire, quest'anno voglio vedere se la misura sarà la stessa con Bautista...........

Inserito: 30 giugno 2012
maurixa

Un anno fa quando Stoner venne abbattuto a Jerez da Rossi che aveva mal valutato una staccata su pista bagnata dissi che sono incidenti di gara, che la polemica innescata da Stoner era da buffoni, che la frase detta da Stoner ad un Rossi che gli chiedeva scusa era, quantomeno, fuori luogo.
Ora Bautista fa il patatrac autoeliminandosi ed eliminando Lorenzo da una gara in cui avrebbe, forse, potuto dire la sua.
Sono incidenti, capitano.
E' stata la peggior staccata degli ultimi anni, non ci sono persone ferite come accadde con l'idiota staccata di Gibernau che stese Capirossi e lo tagliò, di fatto, fuori dalla lotta per il titolo, però la batte in stupidità e temerarietà.

Inserito: 30 giugno 2012
maurixa

Gara ad eliminazione, perfetta esecuzione dell'australiano, Pedrosa moscio come sempre ( poi si lamenterà quando i padroni della MotoGp lo lascieranno su una moto clienti?), Rossi che somma la sfiga all'impegno inferiore del pensionato che gioca a tresette al bar sotto casa, Spies e un coriaceo Dovi che animano gli ultimi giri. Insomma, non una gara emozionante ma meno insulsa del solito. Certo se Bautista (che non sarà trattato come Sic) non avesse fatto la str...ta sarebbe stata, forse più interessante. Stoner imperiale per tempi e gara ma contro la riserva della pattuglia spagnola pochi hanno avuto problemi...
Pedrosa riesce a perdere una gara di quelle che piacciono (solo) a lui: parto in testa, stacco tutti e vinco senza dover rischiare con i sorpassi.

Inserito: 30 giugno 2012
TonyC

E pensare che la Honda per tenere Pedrosa ha mandato via l'unico pilota che si occupava dello sviluppo della moto, quello che in questa stagione si è già tolto un paio di soddisfazioni con la Yamaha clienti

Inserito: 01 luglio 2012
maurixa

E per far posto a Marquez se ne libererà senza troppi complimenti.

Inserito: 02 luglio 2012
corsera

Se qualcuno avesse ancora dei dubbi su chi, come, e a esclusivo beneficio di chi, si muove il giocattolo motociclismo, basta guardare le classifiche delle tre categorie.
Ormai alle premiazioni sventolano praticamente solo bandiere spagnole, ed in futuro sarà ancora peggio.
A chi giova questo monopolio è difficile da capire.
Neanche nei momenti migliori della pattuglia azzurra si era visto tanto.
Ma, a quei tempi, c'era una FMI che ancora contava qualcosa.
Questo per ribadire un concetto che ho già espresso in passato riguardo alla presunta presenza di una 'cupola mafiosa' nel motociclismo su pista.
La domanda che continuo a pormi però è, vista la crisi finanziaria internazionale e spagnola in particolare con un sistema bancario ormai al collasso, (mi risulta che tutte le squadre sportive, chi + chi -, sopravvivano grazie a finanziamenti, prestiti con relative fidejussioni, garanzie ipotecarie e quant'altro, ecc,ecc...) , quanto può ancora reggere l'impalcatura della DORNA, seppur supportata + o - apertamente dalla cassaforte REPSOL , se quest'ultima decidesse di chiudere i rubinetti?

Inserito: 02 luglio 2012
gioia

andare a pranzo con una mia carissima amica che non vedevo da tempo, e non filarmela perchè nel ristorante la tv sta fissa sulla gara è da folli... solo io sono capace di questo!!!!! ahahahahah.....chiedo pubblicamente scusa ma la passione è passione, così come la delusione...Rossi sempre più puzzola uff... :((((( Gioia

Inserito: 02 luglio 2012
motognucco

Secondo me l'entrata di Bautista è stata criminale non è un errore di gara ma un rischio eccessivo che ha deciso coscientemente di prendere e far prendere agli altri. Prendendo la curva in quel modo non poteva girare

Inserito: 02 luglio 2012
Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Campionato Europeo Superstock 600: Riccardo Russo centra la pole in Spagna

Campionato Europeo Superstock 600: Riccardo Russo centra la pole in Spagna
in Commenti sul motociclismo meridionale e non solo

Moto 2, Assen: inarrestabile Marquez

Moto 2, Assen: inarrestabile Marquez
in Motomondiale

Moto 3, Assen: Vinales su tutti

Moto 3, Assen: Vinales su tutti
in Motomondiale

Riccardo Russo subito veloce nelle prove dell'Europeo 600 Superstock

Riccardo Russo subito veloce nelle prove dell'Europeo 600 Superstock
in Commenti sul motociclismo meridionale e non solo