MotoGP Estoril, la guida

di Edoardo Licciardello

MotoGP Estoril, la guida

Si torna all’Estoril, gara rimasta in bilico fino a poco più di un mese dall’inizio del mondiale, dove ci aspettiamo nuovamente lo scontro fra Stoner, Pedrosa e Lorenzo. Stoner qui ha vinto solo nel 2005 con la 250 (pagando, in MotoGP, la storica idiosincrasia fra la pista portoghese e la Desmosedici) mentre sia Pedrosa che Lorenzo sono dei veri amanti del tracciato di Cascais – il secondo ci ha addirittura inaugurato la “gag” dell’astronauta. Le previsioni parlano di qualche pioggia nelle mattinate di venerdì e sabato, che potrebbero lasciare strascichi di asfalto bagnato per buona parte delle prove.

L’ANNO SCORSO: PEDROSA BEFFA LORENZO
In MotoGP, un Pedrosa in forma smagliante ridimensionò le ambizioni di Lorenzo, che all’Estoril fino ad allora aveva stradominato.

Un problema alla schiena ha frenato Casey Stoner, mentre il quinto posto di Valentino Rossi, bruciato sul traguardo da Dovizioso, lasciò intendere (erroneamente) che si fosse trovato il bandolo della matassa.


In Moto2, Bradl ha conquistato un’altra vittoria, bruciando sul traguardo Julian Simon e allungando in classifica generale. Marquez è caduto prima di metà gara, aggiungendo un altro zero alla sua situazione iridata. Identico destino per Andrea Iannone, autore del giro più veloce, caduto vittima della foga. Podio completato da Yuki Takahashi.

LA PISTA: MEDIA PER BREMBO
Uno degli ultimi tracciati della vecchia guardia, stretto e tortuoso, alterna curve velocissime e rampini come il “gancho” (il cavatappino) e un rettilineo in discesa di oltre un chilometro su cui le MotoGP potrebbero raggiungere, stando alle previsioni Brembo che vi presentiamo in coda all’articolo, i 335 all’ora. Al rettilineo fa seguito una staccata che porta alla prima curva, da poco meno di 100 all’ora, con una decelerazione massima di 1,6G. Un po’ come la conterranea Portimao presenta spesso un meteo difficilmente decifrabile: a soli 6km dall’Oceano Atlantico, le piogge torrenziali sono tutt’altro che improbabili. Ricordiamo come nel 2010 si arrivò addirittura a saltare la sessione di qualifica, definendo la griglia sulla base delle libere.

LE STATISTICHE
Lunghezza pista: 4182m
Lunghezza rettilineo principale: 986m
Larghezza: 14m
Curve a destra: 9
Curve a sinistra: 4
Senso: orario
Distanza gara MotoGP: 28 giri (117,096km)


        Record Ufficioso               Record Ufficiale
MotoGP: 1’35”715 (Lorenzo, 2008)       1’36”937 (Pedrosa, 2009)
Moto2:  1’41”591 (Bradl, 2011)         1’42”026 (Iannone, 2011)
Moto3:  NUOVA CATEGORIA


DATI PREVISIONALI 2012 (VELOCITA' E STACCATE, FONTE BREMBO)


Gli orari in TV:
Venerdi 4 maggio 2012
10.15 Moto 3, FP1, Italia 2
11.10 MotoGP, FP1, Italia 2
12.10 Moto 2, FP1, Italia 2
14.15 Moto 3, FP2, Italia 2
15.10 MotoGP, FP2, Italia 2
16.10 Moto 2, FP2, Italia 2

Sabato 5 maggio 2012
10.15 Moto 3, FP3, Italia 2
11.10 MotoGP, FP3, Italia 2
12.10 Moto 2, FP3, Italia 2
14.00 Moto 3, QP, Italia 2
14.55 MotoGP, QP, Italia 1/Italia 2
16.10 Moto 2, QP, Italia 1/Italia 2

Domenica 6 maggio 2012
10.00, Moto 2, Warm Up, Italia 2
10.30, MotoGP, Warm Up, Italia 2
11.00, Moto 3, Warm Up, Italia 2
12.20, Moto 2, Gara, Italia 1/Italia 2
14.00, MotoGP, Gara, Italia 1/Italia 2
15.30, Moto 3, Gara, Italia 1/Italia 2

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Jerez: il borsino del GP

Jerez: il borsino del GP
in Motomondiale

La pagella del Dicos: Motogp Jerez

La pagella del Dicos: Motogp Jerez
in Commenti sul motociclismo meridionale e non solo

Headbanger 2012: custom estreme made in Italy

Headbanger 2012: custom estreme made in Italy
in Prove moto

La Superbike sbarca a Monza: info & orari

La Superbike sbarca a Monza: info & orari
in Superbike