Team Honda, Pedrosa: il braccio non mi ha dato fastidio

Team Honda, Pedrosa: il braccio non mi ha dato fastidio

Un weekend quasi perfetto, per il team Honda ufficiale: Pedrosa ha conquistato una splendida vittoria, battendo Lorenzo sulla pista che più gli piace, mentre Stoner e Dovizioso hanno limitato i danni rispettivamente di una brutta imbarcata nelle prime curve e di un lavoro non perfetto durante le prove.

Dani Pedrosa (1°): "Sono davvero felice per la vittoria di oggi, ma soprattutto per la mia condizione fisica, direi che l'operazione abbia avuto successo.

Ho iniziato ad avere crampi a 15 giri dalla fine, ho cercato di riposarmi il braccio mentre ero dietro a Jorge pensando che di lì a breve avrei perso forza, ma non è successo. Dopo sei mesi è davvero un sollievo. Per la gara, ho dato il meglio: Jorge qui è incredibile, è velocissimo e molto preciso. Ho cercato di non perdere il contatto, alla fine ero a posto e ci ho provato. Sono davvero felice di aver vinto: è la prima volta, qui all’Estoril - devo ringraziare i dottori, il mio fisioterapista e il mio preparatore, perché abbiamo lavorato durissimo, ma finalmente abbiamo vinto!"


Casey Stoner (3°): "Ero partito bene, ma Dani ha tagliato la pista e ho dovuto chiudere il gas, per cui mi sono trovato a lottare con Marco per la terza posizione, alla prima curva. Mi ha chiuso, cosa di cui non sono molto contento, e poi, alla curva quattro è caduto, facendomi perdere il treno di Dani e Jorge. Nei primi giri non avevo fiducia nella gomma posteriore, sembrava non voler proprio lavorare, soprattutto a sinistra, e dopo che ho rischiato di volare via un paio di volte ho rallentato. Poi, di colpo, la schiena mi si è bloccata, non sono riuscito a muovermi per tre o quattro curve. Non riuscivo a respirare, figuriamoci a fare altro. Ho pensato di dovermi ritirare, ma fortunatamente dopo mezzo giro il dolore è passato, e sono riuscito a finire - il terzo posto, oggi, va più che bene."

Andrea Dovizioso (4°): "Dopo un weekend difficile abbiamo fatto una bella gara, con il giro più veloce alla fine, e una strategia di successo contro Valentino. Ho fatto tutta la gara al limite, e Vale era più forte in due o tre punti, per cui non riuscivo a passarlo. Ho spinto al massimo per tenere il contatto, e all'ultimo giro ho provato a passare alla curva 10, pur sapendo che lì è molto difficile. Poi, all'ultima curva ho provato ad infilarmi all'interno. Vale ha chiuso la porta, per cui ho provato ad uscire più veloce di lui, ce l'ho fatta e sono riuscito a passarlo con la scia. Sono davvero felice di questo risultato, ma siamo ancora troppo lontani dal vincitore. Dobbiamo essere competitivi fin dal venerdì se vogliamo stare con Dani, Casey e Jorge. Per fortuna, domani possiamo provare - lavoreremo molto sull'assetto e sull'elettronica." 

comments powered by Disqus

Altri commenti

Zecco

Uazzo, ma al lamentino di Casey non bisogna neanche sfiorarlo, anzi bisogna dargli strada che lui non pu˛ perdere il treno dei primi ....
Che uomo DURO !!!!!!!!

Bye
Zecco

Inserito: 02 maggio 2011
yamaha56

sarÓ duro il Rossiccio!..... comunque grande Pedrosino, pensa solo a guidare e basta! Al curvone con le orecchie per terra con una mano e far sgranchire l'altra.......cose da grandi!!!

Inserito: 02 maggio 2011
Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, Ŕ gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

CIV Monza, gare: Fenati, Dionisi, Baiocco e Andreozzi

CIV Monza, gare: Fenati, Dionisi, Baiocco e Andreozzi
in Campionati e trofei nazionali

Le noiosissime pagelle dell'Estoril

Le noiosissime pagelle dell'Estoril
in Il blog di desmoskull

GP Portogallo, Estoril 125: Terol, chi altri?

GP Portogallo, Estoril 125: Terol, chi altri?
in Motomondiale