Mercato: Pasini, De Angelis, ma anche Romagnoli

di Edoardo Licciardello

Mercato: Pasini, De Angelis, ma anche Romagnoli

La stagione è ormai finita, visto che resta solo il simbolico GP di Valencia (anche se la matematica concede ancora qualche possibilità a Simoncelli in 250), e anche il mercato: il motomondiale di oggi gira su ritmi talmente tirati e nevrastenici da fare si che il mercato inizi quasi prima della stagione iridata in cui scadono i contratti. Ormai, i piloti che siglano contratti in questo momento della stagione si comprano come ai saldi… ma ai saldi, ricordiamocelo sempre, Ducati a fine 2006 ha comprato Stoner.

Ognuno tragga le sue conclusioni.

Noi, dal canto nostro, ci rallegriamo per la firma di Pasini con la struttura JiR di Montiron, che, esule dalla MotoGP quando Honda non gli rinnovò la fornitura della RC212 a favore del team Scot, si è dedicato alla gestione delle Aprilia di Sandi e Biaggi (il nipote di Max – il logo che spicca sulla tuta del quattro volte campione del mondo 250 è una sola sponsorizzazione sul pilota) nella Coppa del mondo FIM Superstock. Certo, la struttura ha fama di bruciapiloti (Tamada e Nakano sono entrati quotatissimi e ne sono usciti per passare alla SBK…) ma in Moto2, senza i problemi di budget della classe regina, potrebbe fare un ottimo lavoro. Curiosamente, pare che il team non correrà con le ciclistiche realizzate in quel di Noale – le voci più quotate parlano di Moriwaki.

La Moto2 si prospetta come soluzione più probabile anche per Alex De Angelis. La Repubblica di San Marino terrebbe moltissimo ad avere un pilota nella classe regina, stante anche la partecipazione nella denominazione ufficiale del GP che si corre sul Misano World Circuit, ma pare che far convergere gli interessi di sponsor, Honda e Dorna non sia possibile. Un’altra opportunità potrebbe essere la Superbike: l’improvviso ritiro di Nakano lascia una sella vacante, che però difficilmente non verrà occupata da Leon Camier. Il campione BSB in carica ha fornito subito prestazioni molto vicine a quelle di Biaggi (quest’ultimo, però, ben lontano dalla forma fisica ideale, va detto), dimostrandosi boccone ghiottissimo. A meno che tutta l’operazione non sia una prova generale per impegnarsi nella serie britannica, confermando le voci che giravano qualche tempo fa.

Voci di mercato anche per i tecnici: pare che Romagnoli possa andare a lavorare in HRC, sulle moto di Andrea Dovizioso seguito, secondo qualche ben informato, da parte dei suoi meccanici. La cosa confermerebbe le teorie secondo cui le deludenti prestazioni del pilota forlivese siano almeno in parte dovute ad un team tecnico con cui non si è mai trovato bene, e anche il fatto che l’ambiente creato da Ramon Forcada nel box di Jorge Lorenzo non sia proprio idilliaco. Ancora più adesso che un po’ di nervosismo serpeggia: in un’intervista al quotidiano sportivo spagnolo AS, Marcos Hirsch, manager del pilota maiorchino, se la prende con Furusawa, reo di essersi espresso nettamente a favore di Rossi per quanto riguarda il peso nello sviluppo. Considerando i recenti risultati, non è difficile interpretare la dichiarazione d’amore di Furusawa come speculare a quella di Rossi dopo il GP, e dedurre che le possibilità che il campione del mondo lasci la casa di Iwata si siano sostanzialmente ridotte. L’impressione è che la prossima sarà una stagione interessante almeno quanto questa…

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, č gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Aprilia RSV4: presentazione annullata.

Aprilia RSV4: presentazione annullata.
in Moto e mercato

Moto Morini GranMotard, la scelta si amplia

Moto Morini GranMotard, la scelta si amplia
in Moto e mercato