Rossi in Ducati già nel 2009! Si, ma, forse...

di Edoardo Licciardello

Rossi in Ducati già nel 2009! Si, ma, forse...

Sembra di essere tornati al 2003, quando, subito dopo l’estate, iniziarono a circolare voci (più o meno incontrollate) su Rossi alla Yamaha. Identica la situazione: una moto vincente ma una dirigenza della casa con cui non c’era più feeling, un’altra moto in passato vincente ma con qualche problema “umano” e la necessità di tornare alla vittoria in breve tempo. Identiche anche le motivazioni, e le puntuali smentite delle persone coinvolte...

E’ di oggi il pezzo di Corrado Zunino, su Repubblica, in cui inizierebbero a saltare fuori prove a supporto del fatto che la trattativa sarebbe già in atto.

E presumibilmente non per il 2011, anno in cui Rossi sarebbe libero da obblighi contrattuali, ma già per il 2010. Insomma, sembra tutto identico, tranne la tattica della casa che, in questo frangente, si troverebbe a rischiare di restare senza Rossi. Honda, a suo tempo, ha ostinatamente (e arrogantemente, permettetecelo) rifiutato di credere che Valentino potesse davvero andare via e lasciare la sua invincibile RC211V, facendosi cogliere con le braghe calate e finendo per fare ponti d’oro a… Barros. Anche in questo caso, tra l'altro, si tratterebbe di un passaggio in blocco, con Burgess e buona parte del team, Brivio compreso. Prospettiva che forse sei anni fa sembrava poco realistica, ma che dal 2004 in poi ha tutt'altro realismo...

Del tutto diversa la situazione di Yamaha, che ha accolto quasi tutte le richieste di Jorge Lorenzo, cautelandosi contro abbandoni di Rossi – anzi, forse stimolandolo ad andarsene – e ha rinforzato la sua formazione mettendosi in casa Ben Spies, pretendente al titolo Superbike 2009 e, anche alla luce delle prestazioni in sella alla Suzuki dello scorso anno, uno dei giovani più interessanti sul mercato. Timore o sfida? Difficile da dire. Forse nemmeno i grandi capi Yamaha credono che Rossi, ormai trentenne, abbia voglia di rifare il salto della quaglia come sei anni fa, e devono iniziare a cautelarsi in ottica futura: Valentino non correrà ancora all’infinito, e farsi scappare Lorenzo sarebbe stato un errore imperdonabile.

Allora, passa o non passa? Piacerebbe a tutti avere la risposta in tasca, e francamente il sospetto è che non ce l’abbiano nemmeno i diretti interessati. Fatto sta che il passaggio anticipato, già nel 2010, soprattutto nelle modalità ipotizzate da Zunino sembra davvero improbabile: ci sono contratti firmati (anche se fra Stoner e Ducati dovrebbe esserci solo il rinnovo di un'opzione - nella confusione estiva potremmo esserci persi l'ufficializzazione del rinnovo), Ducati ha già cinque moto sullo schieramento (e francamente si fa davvero fatica ad immaginarne una sesta), per non parlare delle prevedibili reazioni degli uomini del team interno.

Certo, dicevamo così anche nel 2003, pur con argomenti diversi, e un dream team come quello Ducati-Rossi manderebbe in brodo di giuggiole la stragrande maggioranza dei tifosi, e costituirebbe l’apoteosi del nazionalismo spicciolo. Ecco, un’altra domanda sorge spontanea: Rossi abbandonerebbe il giallo per il rosso, o la Ducati numero 46 diventerebbe gialla? Sta a vedere che Marlboro vuole rilanciare le sue “light”, storicamente con pacchetto giallo oro…

comments powered by Disqus

Altri commenti

Andrea

è AGGIUDICATO IL PASSAGGIO DI ROSSI ALLA DUCATI DAL 2009 MAGNIFICO.

Inserito: 12 novembre 2009
Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Feste di fine anno con Braghi Racing - AGGIORNATO!

Feste di fine anno con Braghi Racing - AGGIORNATO!
in Giornate pista e corsi di guida

Phillip Island alla tv e... qualche curiosità

Phillip Island alla tv e... qualche curiosità
in Le moto in TV

GP Phillip Island: in pista e in TV!

GP Phillip Island: in pista e in TV!
in Motomondiale

Max Neukirchner correrà con Honda Ten Kate nel 2010

Max Neukirchner correrà con Honda Ten Kate nel 2010
in Superbike