Al via i lavori per la costruzione del Balatonring

Al via i lavori per la costruzione del Balatonring

Il campione del mondo 125 2008 Gabor Talmacsi ha posto la prima pietra per la costruzione del Balatonring la scorsa settimana. Il tracciato ungherese, per il quale si prospetta una spesa attorno agli 80 milioni di euro, è situato a Savoly, nei pressi del lago Balaton da cui prende il nome, a circa 180 km dalla capitale Budapest. Il circuito dovrebbe ospitare la MotoGP il 20 settembre 2009 prendendo il posto della prova cinese, che non ha mai avuto grande successo di pubblico.

Il rendering del tracciato mostra un impianto di alto livello (la lunghezza sarà di 4650 metri, contrariamente a qualche voce che, inizialmente, aveva parlato di 4200), verosimilmente abbastanza diverso dalle piste anonime che, con qualche notevole eccezione, si sono viste fra le new entry degli ultimi anni.

L’andamento altimetrico non sembra esattamente movimentato, ma sicuramente la pista non è una di quei “budelli” – passateci il termine colloquiale – tutti stop-and-go già visti fin troppe volte.

Talmacsi pare aver contribuito nella definizione del tracciato; sicuramente, il maggior contributo di Gabor è venuto dall’aver aumentato sensibilmente la popolarità dello sport motociclistico in patria, tanto da convincere il governo a finanziare almeno in parte il progetto.

La costruzione dell’impianto è stata affidata, come previsto, alla spagnola Vicente, mentre la gestione sarà appannaggio della società Balatonring Zrt, società partecipata al 30% dallo stato ungherese attraverso il ministero del turismo e per il restante 70% dalla spagnola (strano…) Worldwide Circuit Management. Dopo aver visto cosa sono stati capaci di fare gli ingegneri che hanno realizzato Portimao, per una volta attendiamo fiduciosi. Se non altro, la pista sembra pensata per le esigenze delle moto, e non, come troppo spesso succede, puntando all’obiettivo di portarci la Formula 1.

comments powered by Disqus

Altri commenti

MATTEO2000

A me fa venire una rabbia.........ma cavolo per non bestemiare......l'Ungheria sta ricevendo dall' UNIONE EUROPEA un grande finanziamento di aiuti economici perchè dicono in grave crisi......e questi costruiscono un circuito da 80 MILIONI DI EURO.....???????Ma sono dei c....ni in EUROPA????
IO vivo nella provincia di CUNEO,e sono DISGUSTATO!!!!!!! sono decenni che si parla del circuito del PARCO DEI GIGANTI, SALMOUR, un circuito approvato a Roma, progetto su carta finito, lungheza 4600 metri, box ristorante....omologato da europeo......ma.........oggi alla fine del 2008 non si sa ancora niente, non ci sono i fondi, manca ancora tutto, da oltre 10 anni......e probabilmente sarà destinato a morire, mi sa che invecchierò prima io......MA CHE SCHIFO!!!!!!E POI FINANZIAMO QUEI PAESI IN CRISI MA LORO CI COSTRUISCONO UN CIRCUITO........MA A NOI CHI CI FINANZIA?????

Inserito: 11 novembre 2008
Anonymous

Ma dai, in Italia si corrono tanti gran premi, sia nel mondiale gp che in sbk. Poi la stk, la ss, e i sm. Ora, se fanno anche in Ungheria un nuovo circuito, ci può stare. Anche loro hanno un campione del mondo.

Inserito: 13 novembre 2008
Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli più letti

Articoli precedenti su MotoCorse.com

Valentino Rossi vuole correre con la Superbike a Portimao

Valentino Rossi vuole correre con la Superbike a Portimao
in Motomondiale