Ducati: crisi? Per me no...

di Edoardo Licciardello

Ducati: crisi? Per me no...

E’ un mondo davvero difficile quello in cui un pilota vince una gara, nelle altre due finisce un po’ indietro e tutti parlano di crisi nera, per la moto e forse anche per il pilota. E’ vero, Stoner ha avuto risultati al di sotto delle aspettative, in queste ultime due gare, ma la situazione non è brutta come sembra.

E’ vero, fidatevi: sembra peggiore di quanto non sia. E la responsabilità, in gran parte, è della rimescolata subita dal calendario mondiale, che vede il GP del Portogallo anticipato ad Aprile, subito dopo Jerez de la Frontera.

Due gare che anche l’anno scorso erano state piuttosto difficili, per il binomio italoaustraliano, ma che avevano dato meno nell’occhio perché lontane l'una dall'altra.

In realtà, ci sono state diverse gare in cui la Desmosedici e le Bridgestone avevano patito. Due le abbiamo già viste, le altre sono state il Sachsenring e – molto meno – il Mugello. Il fatto è che l’anno passato, le gare “critiche” sono arrivate a distanza di almeno un mese l’una dall’altra, mentre stavolta se ne sono concentrate due in quindici giorni. Per di più, proprio ad inizio mondiale, quindi con poche prove all’attivo e conseguente percezione un po' distorta del trend.

Aspetterei a parlare di Ducati in crisi. Almeno fino a dopo i GP di Cina e Francia. Può darsi che, in effetti, i progressi di Michelin, Honda e Yamaha abbiano annullato completamente la (relativa) superiorità della Ducati messa in mostra in tanti frangenti l’anno passato. Sicuramente la GP8 non è competitiva, relativamente alla concorrenza, quanto la GP7. Ma credo che i valori in campo non siano desumibili da queste sole tre prove. E che certi (vociferati) test con altri piloti in sella alla Desmosedici non abbiano lo scopo di sostituire Melandri, ma di utilizzare “quantità certe”, e stili di guida ben noti, per arrivare a capire come mai, dall’anno scorso, solo Stoner sia in grado di tirare fuori il meglio dalla Desmosedici. A questo punto, non vedo l’ora che arrivi il GP della Cina. Non fosse altro che per scoprire se ho ragione o torto…

comments powered by Disqus

Altri commenti

Anonymous

Buongiorno....
La Ducati è in crisi....basta vedere i tempi di Jerez-2007
Stoner chiuse 3°con il tempo di 45.51.388
Capirossi 9°con il tempo di 46.33.018
Jerez 2008
Stoner 6° con il tempo di: 46.19.777
Melandri 13° con il tempo di: 47.02.614

Come si fa a dire che la Ducati non è in crisi?????
Se Stoner avesse mantenuto +/- gl istessi tempi dello scorso anno sarebbe arrivato 3/4 un risultato tutto sommato soddisfacente.
Magari in Cina tornerà vincente, ma per ora si DEVE parlare di crisi.
Non capisco perchè non fanno provare a Stoner la Gp07.
Comunque io spero che la ducati ritorni

Inserito: 16 aprile 2008
Anonymous

tanto vincono di nuovo il mondiale....altro che crisi!

Inserito: 16 aprile 2008
Edoardo Licciardello

Ai tempi di Jerez 2008 farei perlomeno la tara dei due dritti di cui è stato protagonista Stoner, dopodiché credo che quei quaranta secondi saltino fuori come per magia, e magari si scoprirebbe che ha girato anche più forte del 2007.

E non prenderei Melandri come indice della crisi. Non più di quanto non lo fosse Capirossi l'anno scorso. In cui, guarda caso, si parlava di Capirossi, non di Ducati, in crisi.

Inserito: 16 aprile 2008
FastFranz

Non credo più di tanto alla crisi di Ducati/Bridgestone (in caso occorre domandarsi perchè "vada" solo con Stoner, am visto che il mondiale lo vince UNO SOLO ...), salvo uleriori episodi che debbano verificarsi, nel qual caso ...

Penso piuttosto (oltre a piste "poco gradite" sui cui si è corso sin ora) ad un recupero di competitività da parte di Honda/Yamaha/Michelin (invero fiacche nella scorsa stagione), come conseguenza la competizione si è fatta più dura e quindi le "passerelle" non ci sono più ...

I risultati vanno sudati in maniera maggiore, TUTTO QUI; IMVHO!

FastFranz

Inserito: 16 aprile 2008
italianman

nel 2008 la ducati aveva un vantaggio dovuto al motore ed uno dovuto alle gomme.
Scomparso l'effetto motore, annullato quello delle gomme chi era indicato, non so perche', come fenomeno e' tornato a fare il pilota.
Chi era indicato come pronto alla pensione (nessuno vedeva che nel dritto gli toglievano gli adesivi... e lo stato delle sue gomme...) le ultime due gare in piste michelin e' sempre stato il primo dei gommati bridgestone.
Questi sono fatti non chiacchere.

Inserito: 16 aprile 2008
Anonymous

SCUSATE!!!!!I tempi che ho riportato sono quelli dell'ESTORIL e non di Jerez, quindi nel GP del portogallo STONER non ha avuto dritti.
Esaminando i tempi ello scorso anno si ha la conferma Honda e il netto miglioramento della Yamaha che per ora (aspettando il motore Honda) è la migliore moto, la DUCATI E' PEGGIORATA.
Questo è un dato incofutabile e io la vedo come una crisi e non credo che in Cina andrà meglio, lo scorso anno vi era l'effetto motore che faceva volare Stoner, oggi in termini di velocità massima, la Yamaha è molto vicina
Pe1r come la vedo io in Cina sarà la prima sentenza, se Stoenr piglia altri 10 punti da Pedrosa l'anno è andato,ovvio tutto può succedere, ma Hayden insegna che con l'assegnazione dei punti che abbiamo, la regolarità paga più di ogni altra cosa.
Poi spero che Stoner le vince tutte.
Io mi chiedo ancora.....ma Stoner no puo tornare sulla GP7????


Inserito: 16 aprile 2008
Anonymous

No queste sono chiacchiere, italianman, perchè dovresti sapere che una moto non è solo motore. Di più, il motore non si giudica solo dalle prestazioni agli alti regimi, ma conta tantissimo anche l'erogazione, la guidabilità, perchè altrimenti la Yamaha non ricercherebbe ( tra l'altro con il consenso di Rossi ) la guidabilità, ma solo la potenza in alto.
La verità è che l'anno scorso la Ducati aveva,soprattutto all'inizio, un vantaggio di motore che compensava le lacune a livello di ciclistica e poteva godere del vantaggio medio delle Bridgestone sulle Michelin, ma non è mai stata quella moto super che tanti hanno dipinto: se lo fosse stata Capirossi non sarebbe arrivato così dietro nel Mondiale.
L'unica fatto certo è che Stoner dava l'anno scorso a Capirossi e quest'anno dà a Melandri distacchi imbarazzanti.

Inserito: 16 aprile 2008
EroStef76

cercate di capire che se a Stoner gli scappa la cacarella Ducati si ritrova peggio della Proton...Questa non è crisi?
Se non corrono presto ai ripari rischiano di chiudere i battenti, senza considerare in ottica mondiale Stoner si trova cmq solo, gli altri almeno possono contare sulla competitività del compagno di box.
Melandri che aiuto fornisce al canguro?

Inserito: 16 aprile 2008
italianman

parto dal presupposto che stoner non sia e non sara' un fenomeno altrimenti avrebbe vinto qualcosa anche prima. Non ha mai corso con moto "ferme" ma le aprilia 125 e 250 erano quelle buone e con la honda rcv e' arrivato dietro la KR...
Con la gp7, che lo ha "aiutato" moltissimo, complice il peggior anno honda e la peggior yamaha ha primeggiato, giustamente.
Quest'anno le gomme le hanno anche gli altri (poi vedremo sulle piste "bridgestone" come vanno le michelin) e il motore non e' un missile.
Concordo con chi dice che la Cina sara' un grande esame.

Inserito: 17 aprile 2008
Anonymous

Buongiorno.....
Chi è appassioanto di moto sa bene che la Ducati anche l'ho scorso anno non era la migliore moto, ache se aveva un motore superiore agli altri, il problema della cristi sta nei tempi se stoner avesse mantenuto i tempi dello scorso anno sarebbe arrivato 3° o 4°, quindi è un fatto incofutabile la Ducati è in crisi....magari riescono a trovare la soluzione in tempo pe la Cina..speriamo....e per concludere io vedo Stoner un fenomeno per ora lunico in grado di rendere una moto inguidabile vincente, un pò come Rossi al primo anno Yamaha, con la differenza che Valentino se la vedeva con Gibernau/Biaggi su Honda clienti, mentre l'Australiano se la vede con lo stesso Rossi/Pedrosa sulle moto ufficiali.....Bella differenza!!!!!

Inserito: 17 aprile 2008
italianman

gibernau e biaggi su moto clienti... questa poi mi mancava.

Inserito: 17 aprile 2008
Anonymous

italianman il primo anno di Vale su Yamaha Gibernau team Gresini Biaggi team Camel se vuoi ho quake doppione ;-)

Inserito: 17 aprile 2008
italianman

qui ci si dimentica in fretta che la yamaha 2004 era peggio della peggior moto clienti honda. Troppo in fretta.

Inserito: 17 aprile 2008
Anonymous

Si in effetti il discorso si è spostato us un argomento che centra poco....Per concludere raffrontando i tempi dell oscorso anno PER ORA LA DUCATI E' IN GROSSA CRISI.
Spermo per me e sopratutto per loro, che ritrovino al più presto le soluzioni per la Cina.
Salut

Inserito: 18 aprile 2008
toscano

italianmen la yamaha 2004 non era affatto la moto peggiore, altrimenti non avrebbe vinto una cippa.tieni presente che la honda si è ritrovata con 10 tecnici in meno ( tipo Burgess)e la frittata era fatta,non dimenticare che la bridgestone se ha vinto ha vinto per Ducati-Stoner altrimenti non avrebbe vinto mai un campionato ed anche quest'anno se ha vinto ha vinto per Ducati-Stoner in qatar.

Inserito: 20 aprile 2008
Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Campionato Europeo e Italiano Motocicliste: gare combattute a Misano

Campionato Europeo e Italiano Motocicliste: gare combattute a Misano
in Campionati e trofei nazionali

GP Estoril, 125: Simone Corsi piglia tutto

GP Estoril, 125: Simone Corsi piglia tutto
in Motomondiale