Beta: Gamma RR enduro 2006

di Giorgio Papetti

A un anno di distanza circa dalla presentazione BETA rinnova la sua gamma di enduro 4T racing mantenendone però intatte le caratteristiche di base: prestazioni professionali, garantite dai motori KTM e da una ciclistica di prim'ordine, abbinate a una grande facilità di utilizzo che rende questi mezzi ideali per chi pratica l'enduro a livello amatoriale.


Mezzi adatti tanto ai principianti quanto ai piloti professionisti, come dimostra l’impegno sui campi di gara del Mondiale ed Italiano Enduro con piloti del calibro di Jarno Boano, Jari Mattila e Maurizio Magherini.

Test severi e prolungati, effettuati in gara come in allenamento, hanno permesso di collaudare le RR Enduro e fornire tutte le indicazioni necessarie per sviluppare la nuova gamma 2006. Telaio e motore restano invariati e resta confermata la componentistica di alto livello che già caratterizzava la gamma 2005.

Per tutte le cilindrate arriva una nuova mappatura della centralina, che ha portato a un miglioramento prestazionale del motore ai vari regimi, e una nuova taratura della carburazione, per un’erogazione più fluida e costante. Maggiori gli interventi sulla taratura delle sospensioni; la forcella ora copia il terreno con maggiore precisione mentre il mono posteriore ha una progressività incrementata per assicurare una trazione costante su ogni terreno.

Tra le novità segnaliamo anche un nuovo ancoraggio del filtro, che semplifica le operazioni di manutenzione, un nuovo silenziatore che ha portato a un miglioramento delle prestazioni, pur nel rispetto delle nuove normative per le emissioni sonore, e un attacco del manubrio con possibilità di adattare la posizione grazie alle nuove regolazioni in altezza.

Altre migliorie hanno riguardato il mozzetto di fissaggio del cavalletto, il pulsante di avviamento con consenso della leva freno anteriore, il nuovo rubinetto della benzina e grafiche più accattivanti. Si amplia anche la gamma di accessori, che annovera paramani dedicati, portatarga racing, piastra paramotore e protezioni telaio in Kevlar e carbonio (di serie sono in plastica).

Abbiamo provato i nuovi modelli sulla pista di Bosisio Parini, all’occorrenza modificata per comprendere anche un bel percorso da enduro. L'evoluzione rispetto ai modelli precedenti è sensibile soprattutto nel reparto sospensioni; il nuovo setting effettivamente contribuisce a rendere le moto più stabili sul dritto e più efficaci nell'affrontare gli ostacoli. Anche l'erogazione ci è sembrata più fluida, specie sul 400 che rappresenta senza dubbio un eccellente compromesso tra prestazioni e impegno psicofisico richiesto per condurlo.  

Nella gamma RR fa la sua comparsa anche il nuovo 125 4T, che si pone come anello di congiunzione tra i 50 cc. 2T e le enduro professionali. La nuova RR 125 riprende il design delle sorelle maggiori ma non è un mezzo specialistico. Il motore è un divertente 125 4T a 5 marce raffreddato ad aria, caratterizzato da bassissimi consumi e una grande fluidità di erogazione. La ciclistica semplice ma equilibrata, i pesi e le altezze da terra particolarmente contenute lo rendono un mezzo adatto anche per i neopatentati e per chi si avvicina per la prima volta al mondo dell’enduro. Il nuovo RR Enduro 125 4T è disponibile presso i concessionari ufficiali Beta alla cifra di € 3.400,00 I.V.A. inclusa, franco fabbrica.

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli più letti

Articoli precedenti su MotoCorse.com

<b>Aprilia alla 8 Ore di Suzuka con Samuela De Nardi</b>

Aprilia alla 8 Ore di Suzuka con Samuela De Nardi
in Superbike

SBK Brno, gara2: torna al successo la Yamaha

SBK Brno, gara2: torna al successo la Yamaha
in Salone di Milano