Honda CBF500

Obiettivo: realizzare una moto "facile" per avvicinare principianti, donne e scooteristi, ma anche offrire un mezzo per l'uso quotidiano agile e sincero e dai costi di acquisto e manutenzione ridotti. In effetti Honda aveva già in casa una moto adatta a questo scopo, la CB500, ma le sue linee un po' troppo d'annata e la totale assenza di fascino non ne facevano certo un modello da guardare con voglia nelle vetrine dei concessionari.

Ed era un peccato, perchè le qualità della moto erano davvero interessanti, come il successo di vendita in molti paesi europei, Germania in primis, sta a dimostrare.

Per il 2004 la CB500 si presenta completamente riprogettata, cambiando anche nome in CBF500 e diventando il primo gradino di accesso ad una famiglia che si evolve verso l'alto con la sorella maggiore CBF600 a quattro cilindri.

Il motore

Il bicilindrico parallelo raffreddato a liquido della CBF500 vanta prestazioni interessanti ma soprattutto promette regolarità di erogazione - a tutto vantaggio della guida in città e dei principianti - e costi mantenuti di manutenzione, insieme a consumi ulteriormente ridotti rispetto all'unità della CB500.

La regolazione valvole è prevista ogni 24.000 km.

La ciclistica

Il monotrave in acciaio della CBF500 deriva da quello che equipaggia la Hornet. Si tratta in sostanza di una trave di 75 per 45 mm che partendo dal cannotto di sterzo si congiunge con l'attacco posteriore del motore, abbinata ad un paio di staffe che si collegano alla testata del motore sulla parte anteriore ed un telaietto reggisella tubolare.

Importanti novità nelle sospensioni: messa in pensione la vecchia forcella con steli da 37 mm, arriva una nuova unità con steli da 41 mm di diametro, simile a quella montata sulla Hornet 600. Aumenta anche la distanza fra gli steli (204 mm invece di 182 mm) e diminuisce l'offset. Al posteriore troviamo un forcellone in acciaio a sezione differenziata molto più rigido del precedente, ed un monoammortizzatore derivato da qeullo della Hornet, da cui questa moto sembra aver "cannibalizzato" molte parti.

Ulteriore aggiornamento riguarda i pneumatici, ora di tipo radiale di misura 120/70 all'anteriore e 160/60 al posteriore, così da potersi avvalere di prodotti dell'ultima generazione nel caso si volesse provare l'emozione della pista.

comments powered by Disqus

Altri commenti

ANCORAVIVO

Due specchietti ed uno scarico un po' più sportivied è perfetta per i neofiti o per chi vuole una moto agile nel traffico e divertente nel porta a porta, o perchè no, nel weekend al mare.
Brava Honda, una moto civile, fatta a misura d'uomo e sfruttabile in pieno. Meno male che ogni tanto c'è qualcuno che pensa anche ai motociclisti che non sono da MotoGP.

Inserito: 18 settembre 2003
FrenoAMano

Decisamente un bel passo in avanti rispetto al vecchio CB500. La mia ragazza ci sta già facendo un pensierino !!!

Come fate a dire che costerà poco ??? Sapete già il prezzo ??

Saluti e milagiri !!!

Inserito: 19 settembre 2003
RikLost

WOW!
Posso dirmi molto fortunato!
Ero in procinto di acquistare il CB500...ma, per impedimenti economici ho dovuto rinunciarvi: MENO MALE!!!

Non che il vecchio modello non mi piacesse...ma se viene comparato a questo CBF500...esteticamente e ciclisticamente non c'è paragone: un deciso passo avanti in ogni direzione. Ottima per chi vuole iniziare, ma non può permettersi una Hornet (sia per il prezzo che per la mancanza di esperienza di guida); ottima per chi ha davvero voglia di rilassarsi e di sentire l'aria sulla faccia (o meglio sul casco), non preoccupandosi in ogni istante di tenere a bada i cavalli che "abitano" sotto il serbatoio (cavalli comunque di "ottima razza" se comparati agli altri bicilindrici e stessa cilindrata). Insomma, ottima per iniziare ad amare il mondo delle moto...proprio come sta accadendo a me in questo periodo!

In conclusione:
Una moto da acquistare e non cambiare, da conservare nel tempo...sempre ottima per l'uso quotidiano e per tranquille passeggiate in due. Magari sarà affiancata in seguito da una moto più potente (una volta divenuti "esperti"), ma mai sostituita (anche perchè penso che la prima moto sia sempre una cosa speciale per ogni motocilista). Questo è il mio parere...GRAZIE HONDA!

Non appena sarà sul mercato...questa moto sarà mia!
Un saluto a tutti...
Rik Lost

Inserito: 21 settembre 2003
Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Moto Guzzi Breva V 1100

Moto Guzzi Breva V 1100
in Moto e mercato

Yamaha MT-03

Yamaha MT-03
in Moto e mercato

Aprilia V2

Aprilia V2
in Moto e mercato

Gilera Ferro

Gilera Ferro
in Moto e mercato