Prova la nuova Suzuki GSX-S1000

di Gianluca Zanelotto

Prova la nuova Suzuki GSX-S1000


A partire dal weekend del 28 e 29 marzo la nuova GSX-S1000 Suzuki sarà tra le protagoniste dei DemoRide Tour 2015, gli eventi itineranti organizzati presso la rete ufficiale che offre la possibilità di effettuare un test gratuito di numerosi modelli della Casa. Accanto a questa iniziativa, da inizio aprile le concessionarie Suzuki metteranno a disposizione degli utenti la GSX-S1000 ABS per una prova.

 

Con 209 kg di peso in ordine di marcia (195 kg a secco), la nuova GSX-S1000 ABS stabilisce il nuovo record del suo segmento, con un valore addirittura inferiore a quello della “sorella” GSR750 ABS (213 kg).

Il dato relativo al peso complessiva è espressione di estrema maneggevolezza e facilità di guida, corroborato dall’altezza sella di appena 810 mm che rappresenta - anche qui - il valore più contenuto della categoria. L’insieme di queste caratteristiche certifica il minuzioso lavoro di sviluppo orientato a conferire alla nuova maxi Suzuki un carattere estremamente appagante, intuitivo e coinvolgente.

In quest’ottica, inserito nel telaio doppio trave in alluminio pulsa il 4 cilindri in linea da 999 cc della serie GSX-R 1000 K5: un propulsore sul quale i tecnici sono intervenuti migliorando la coppia ai medi regimi, esaltando le doti di progressività lungo tutto l’arco di erogazione. Rispetto all’unità GSX-R1000 sono nuovi i pistoni, ora più leggeri, ed il profilo delle camme adattato per un uso stradale, oltre a numerose modifiche di dettaglio tese a perfezionare il raffreddamento e l’efficienza termica. Il risultato di questi interventi si traduce in 107 kW/10.000 giri (146 CV) di potenza massima e ben 106 Nm/9.500 giri di coppia, per una guida elettrizzante tra le curve e nei tratti veloci quanto sfruttabile e fluida nell’impiego cittadino e nel turismo. 

 

La nuova GSX-S1000 ABS porta al debutto un innovativo sistema di controllo della trazione impostabile su tre differenti livelli di intervento ed eventualmente escludibile. Oltre a garantire un feeling adatto ad ogni esigenza del pilota, il sistema permette una guida fluida e sicura in ogni situazione, contribuendo attivamente ad esaltare l’intesa tra il pilota e la sua moto.  

Con un interasse di soli 1.460 mm, il compatto telaio a doppio trave in alluminio di derivazione GSX-R1000, assicura alla GSX-S1000 ABS un carattere estremamente intuitivo. L’obiettivo degli ingegneri Suzuki è stato quello di unire maneggevolezza e performance nella guida più impegnativa con elevate doti di ecletticità anche in città e nell’impiego turistico. Le sospensioni completamente regolabili assicurano la possibilità di scegliere con facilità il set-up ideale, alla ricerca del massimo comfort oppure per sfruttare a fondo le incredibili prestazioni del motore e della ciclistica. Le pinze freno Brembo radiali a 4 pistoncini (le stesse impiegate sulla superbike GSX-R1000) sono accoppiate ad un doppio disco anteriore da 310 mm e sistema ABS Bosch di serie, a garanzia della necessaria sicurezza anche nelle condizioni più gravose.

 

 

 

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, Ŕ gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Flyer e-bike: dalla Svizzera il nuovo brand premium

Flyer e-bike: dalla Svizzera il nuovo brand premium
in MobilitÓ sostenibile

Bestianera: la bici da pista ibrida

Bestianera: la bici da pista ibrida
in MobilitÓ sostenibile

Stefan Bradl prima Open a Losail

Stefan Bradl prima Open a Losail
in Motomondiale