Ducati 899 Panigale: DNA Superbike in chiave più umana

di redazione Italia MotoCorse.com

Ducati 899 Panigale: DNA Superbike in chiave più umana


A breve MotoCorse la proverà a fondo, portandola in pista, conosciamo quindi più in dettaglio questa Panigale meno estrema, che apre la gamma delle moto più celebri e celebrate per Ducati, le Superbike. Nelle comunicazioni ufficiali della Casa italiana si parla di “perfetta supermedia”. Questa moto in effetti un po’ più super che media lo rimane sempre però, guardando al suo DNA tutto ispirato a quello da competizione. L’accezione deriva dal fatto che è la piccola della nuova famiglia corsaiola Ducati e cerca di essere non solo una sorella supersportiva di minor cilindrata, tra le regine dei cordoli di una pista, ma anche una pur sofisticata streetbike per utilizzo stradale.

Come per la 1299 infrange la tradizione affiancando al numero, che da sempre contraddistingue i modelli sportivi Ducati, il nome del quartiere bolognese sede storica della Casa. In una parte d’Italia denominata “Motor Valley”, Ducati sottolinea con orgoglio la vocazione di ambasciatore del “Made in Italy” e rende omaggio a questa regione.


IN SINTESI. Il motore Superquadro di 898 cm³ si presenta con alesaggio e corsa dimensionati per garantire un’ottima erogazione di potenza, capace di sviluppare 148 CV (109 kW) con una coppia di 10,1 kgm. Il propulsore, estremamente fluido in accelerazione è, anche in questa versione, un elemento strutturale dell'innovativo telaio monoscocca, in grado di assicurare un ottimo rapporto peso/potenza esaltando la rapidità e l’agilità grazie anche ad un peso a secco di soli 169 kg. Le inconfondibili linee mutuate dalla 1199 Panigale, non lasciano dubbi sul DNA di famiglia: Ducati Quick Shift (DQS), la tecnologia dei Riding Mode che comprende Ride-by-Wire, ABS a tre livelli, Ducati Traction Control (DTC) ed Engine Brake Control (EBC), confermano come la Panigale, splendidamente costruita, trovi proprio nell’elevata tecnologia  un’eccellenza assoluta. La Casa offre qui un prodotto per chi desidera avvicinarsi con stile al mondo delle alte prestazioni motociclistiche. La 899 Panigale è disponibile nel tradizionale rosso Ducati con cerchi neri e nel bianco Arctic White silk, che contrasta con i cerchi rossi.  

CONGIUZIONE DI DUE MONDI. La nuova supersportiva Bolognese rappresenta una versione intermedia di moto sportiva che tuttavia rientra a pieno titolo nelle supersportive ad alte prestazioni, storicamente l’obiettivo principe per gli ingegneri Ducati. Con attenzione a tutto ciò che può rendere una moto più facile nel suo utilizzo, come una sella maggiormente imbottita e una trasmissione finale corta per renderla ancora più gestibile ai medi regimi, il nuovo modello rappresenta un mix tra prestazioni e facilità nell’utilizzo stradale, offrendo davvero il meglio in perfetto stile Italiano.  L’innovativa soluzione della monoscocca assieme al nuovo bicilindrico 899 Superquadro usufruiscono dell’elettronica sviluppata nell’ambito delle competizioni per ribadire ulteriormente la filosofia di una moto “nata per la pista ed educata per la strada”, ulteriore conferma di quanto l’innovazione tecnologica, maturata partecipando al Mondiale, contribuisca al miglioramento delle moto stradali e alla loro sicurezza. Con un semplice clic, si attivano tre differenti Riding Mode che offrono altrettante combinazioni di diverse tecnologie al vertice della categoria.



SOSPENSIONI. La 899 Panigale è equipaggiata con una forcella Showa BPF da 43 mm completamente regolabile nel freno idraulico in compressione ed estensione e nel precarico molla. I foderi forcella nella colorazione gray titanium alloggiano steli cromati su cui sono fissate pinze freno radiali. La forcella Showa Big Piston Fork (BPF) migliora il controllo del freno idraulico alle basse velocità facendo arrivare olio ad una pressione inferiore riducendo quindi la quantità di fluido necessario di compressione ed estensione. Da questa innovativa soluzione progettuale deriva un miglioramento delle prestazioni della sospensione stessa ed un significativo risparmio di peso rispetto a forcelle di tipo tradizionale. Il pacchetto anteriore è completato dall’ammortizzatore di sterzo. Per la sospensione posteriore affidata ad un monoammortizzatore Sachs completamente regolabile, è previsto il montaggio laterale, pratico ed elegante. Questo posizionamento inedito rende il gruppo accessibile per le regolazioni del precarico molla in compressione ed estensione disegnato con un link progressivo che agisce direttamente sul forcellone bi-braccio. 

FRENI BREMBO E ABS BOSCH. L'impianto frenante Brembo è dotato di sistema ABS Bosch 9 MP, parte integrante del Ducati Safety Pack (DSP), che associa la sicurezza più avanzata a prestazioni frenanti ben collaudate, ulteriormente migliorate grazie all'integrazione completa con i Riding Mode: la 899 si colloca ad un livello di assoluto rilievo in fatto di efficienza frenante. I livelli programmati sono 3: il livello 1 consente l'applicazione dell'ABS soltanto all'anteriore con il controllo del sollevamento del posteriore disinserito ed è dedicato al Riding Mode “Race”, perfetto per l'uso in pista, mentre il livello 2 che contraddistingue il Riding Mode “Sport”, garantisce elevate prestazioni frenanti con ridotto controllo del sollevamento nell’uso sportivo stradale. Il livello 3, abbinato al Riding Mode “Wet” offre la massima stabilità in frenata e massimo controllo del sollevamento del posteriore. L'ABS è comunque disinseribile dal cruscotto in qualsiasi Riding Mode selezionato e consente la memorizzazione e riattivazione delle impostazioni salvate al successivo Key-On. 
L’impianto anteriore è caratterizzato da una coppia delle nuove doppie pinze radiali monoblocco M4.32 Brembo azionate da una pompa freno radiale ad alte prestazioni. All'anteriore, i dischi sono da 320 mm, mentre al posteriore troviamo un singolo disco da 245 mm di diametro su cui lavora un'unica pinza Brembo.  



RUOTE E PNEUMATICI. La 899 Panigale monta ruote a 10 razze, con cerchi da 3,5 pollici all’anteriore e 5,5 pollici al posteriore. I cerchi 'calzano' pneumatici Pirelli Diablo Rosso Corsa: 120/70 ZR17 all'anteriore e l’agile 180/60 x ZR17 al posteriore. Disegnati per essere pneumatici ad alte prestazioni sia per l’utilizzo stradale che in pista, i Diablo Rosso Corsa sono una scelta ottima per la 899 Panigale, capaci di garantire un grip a moto inclinata e in uscita di curva. Sviluppato con la tecnologia maturata in Superbike, lo pneumatico posteriore utilizza una copertura multi-compound a tre zone capace di ottimizzare l’area di contatto e garantendo quindi la massima aderenza in strada e in pista. 

ELETTRONICA ADATTABILE. L’avanzatissimo pacchetto elettronico presente comprende i Ducati Riding Mode che intervengono su ABS, Ducati Traction Control (DTC), Ducati Quick Shift (DQS), Engine Brake Control (EBC) e il Ride-by-Wire (RbW). Consentono di scegliere fra tre modalità preimpostate per offrire un assetto adattabile al pilota e alle condizioni ambientali. Ciascun Riding Mode è programmato per variare istantaneamente il “carattere” della moto intervenendo - anche durante la marcia - sui livelli di ABS, DTC e EBC oltre che sui Power Mode ovvero sulle diverse curve di erogazione della potenza. Le modalità disponibili sono il risultato della combinazione di tecnologie dedicate. Il sistema di acceleratore elettronico Ride-by-Wire (RbW) è in grado di amministrare tre diverse curve di erogazione della potenza, denominate Power Mode. Il DTC (Ducati Traction Control) utilizza otto diversi livelli di interazione per massimizzare il controllo riducendo lo slittamento dello pneumatico posteriore e la centralina Bosch 9 MP a tre livelli garantisce la massima efficienza anti-bloccaggio dei freni. Infine, l'EBC (Engine Brake Control) effettua il monitoraggio della decelerazione dell'albero motore nelle frenate estreme e regola l'apertura delle farfalle del sistema Ride-by-Wire per mantenere un'aderenza ottimale. 

Selezionando il Riding Mode Race, il pilota può contare sul Power Mode “High” che offre 148 CV di potenza, con una risposta diretta del motore all’apertura del gas. La modalità Race riduce anche il livello di intervento del DTC, predispone l’EBC per prestazioni agonistiche e l’ABS per l’attivazione al solo anteriore e nessun controllo del sollevamento del posteriore. 
Selezionando il Riding Mode Sport, il sistema seleziona il Power Mode “Med” che offre 148 CV di potenza ma una risposta più dolce del motore all’apertura del gas. Nella modalità Sport, il livello d’intervento del DTC è leggermente superiore, l’EBC è predisposto per prestazioni sportive e l'ABS è attivo sia all’anteriore che al posteriore con potenziamento del meccanismo anti-sollevamento del posteriore. 
Il Riding Mode Wet mette a disposizione il Power Mode “Low” con 100 CV di potenza ed una risposta del motore all’apertura del gas ulteriormente addolcita. Il livello d’intervento del DTC è quello massimo, ECB adeguato alle condizioni ambientali, taratura dell’ABS più “invasiva” sia in termini di anti-bloccaggio che di anti-sollevamento del posteriore.
 


SCHEDA TECNICA
Motore
Tipo Superquadro: Bicilindrico a L, distribuzione Desmodromica 4 valvole per cilindro, raffreddamento a liquido
Cilindrata 898 cc
Alesaggio per Corsa 100x57.2mm
Compressione 12,5:1
Potenza 109 kW (148 CV) @ 10.750 giri/min
Coppia 99 Nm (10,1 kgm) @ 9.000 giri/min
Alimentazione Iniezione elettronica. Singolo iniettore per cilindro. Corpi farfallati ellittici con sistema full ride-by-wire.
Scarico Lay-out collettori "2 in 1 in 2". Due silenziatori in acciaio inossidabile e camicia esterna in lega di alluminio. 2 sonde lambda e 2 catalizzatori

Trasmissione
Cambio6 marce con DQS Ducati Quick Shift
Trasmissione primariaIngranaggi a denti dritti, Rapporto 1,77:1
Rapporti1=37/15 2=30/16 3=27/18 4=25/20 5=24/22 6=23/24
Trasmissione secondariaCatena 520; Pignone Z=15; Corona Z=44
FrizioneMultidisco in bagno d'olio con comando idraulico

Veicolo
Telaio Monoscoscca in lega di alluminio
Sospensione anteriore Forcella BPF a steli rovesciati in acciaio cromato da 43 mm, completamente regolabile
Ruota anteriore Fusa in lega leggera a 10 razze 3,50" x 17
Pneumatico anteriore Pirelli Diablo Rosso Corsa, 120/70 ZR17
Sospensione posteriore Monoammortizzatore completamente regolabile. Forcellone bi-braccio in alluminio
Ruota posteriore Fusa in lega leggera a 10 razze 5,50”x17”
Pneumatico posteriore Pirelli Diablo Rosso Corsa 180/60 ZR17
Escursione ruota anteriore 120 mm
Escursione ruota posteriore 130 mm
Freno anteriore 2 dischi semiflottanti da 320mm, pinze Brembo monoblocco evo M4.32 ad attacco radiale a 4 pistoncini. ABS di serie
Freno posteriore Disco da 245mm, pinza a 2 pistoncini ABS di serie
CruscottoFull LCD

Dimensioni e pesi
Peso a secco 169kg
Peso in ordine di marcia 193kg
Altezza sella 830mm
Interasse 1426mm
Inclinazione cannotto 24°
Avancorsa 96mm
Capacità serbatoio carburante 17 l
Numero dei posti Biposto
 

 

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli più letti

Articoli precedenti su MotoCorse.com

Toni Bou back to his winning ways in Barcelona

Toni Bou back to his winning ways in Barcelona
in Offroad

Trail Tech Vapor: il cruscotto superleggero

Trail Tech Vapor: il cruscotto superleggero
in Offroad

Arai RX-7 GP Joey Dunlop Replica

Arai RX-7 GP Joey Dunlop Replica
in Abbigliamento moto

E' scomparso Franco Farnè: il mondo Ducati in lutto

E' scomparso Franco Farnè: il mondo Ducati in lutto
in Piloti e protagonisti