Kawasaki Z250SL e Z300

di Gianluca Zanelotto

Kawasaki Z250SL e Z300

Kawasaki ha presentato a EICMA due modelli estremamente interessanti, la Z250SL e la Z300, una scelta estremamente lungimirante, forse anche figlia della crisi ma per tutti i motociclisti rappresenta la possibilità di divertirsi con mezzi leggeri, divertenti e dai bassi consumi, all’insegna del “piccolo è bello” (ma anche divertente)

La fotogallery

Due sono i modelli “d’ingresso” che Kawasaki ha presentato a EICMA 2014, la Z250SL e la Z300.

Naked entrambe, si differenziano per il motore, monocilindrica la prima e bicilindrica la seconda. Ma anche a livello estetico le differenze, seppur con lo stesso family feeling, non sono poche.

La Z250SL è spinta da un motore monocilindrico 4 tempi da 249cm3 montato su un telaio a traliccio, la nuovissima e leggerissima Z, solo 150kg versione con ABS,  offre ottime performance consentendo una guida sempre divertente e di soddisfazione. La nuova naked entry-level attrae i piloti in cerca di emozioni con il suo stile Sugomi aggressivo e tagliente che considera ingegneria e design elementi di un unico pacchetto. Nel petto della Z250SL batte un monocilindrico 4 tempi con tanta potenza. Sospensioni sportive, un compatto telaio a traliccio ed tanto comfort conferiscono divertimento alla guida ed un’elevata stabilità. La nuova piattaforma monocilindrica 4 tempi con doppio albero a camme con ottime performance, è sempre divertente ed intuitiva sia nel traffico che nelle gite fuori città.  

Gli ingegneri di Akashi hanno progettato la Z250SL “cucita addosso” al pilota, con un telaio ed una ciclistica snella ed affusolata per una posizione di guida compatta e rilassata. Il manubrio piatto e largo contribuisce ad una elevata manovrabilità e stabilità di guida. Il serbatoio stretto e scolpito ha un ottimo grip per le gambe. Per rinforzare il design Sugomi e la filosofia di performance, la Z250SL monta sospensioni sportive, una forcella telescopia da 37mm con regolazione del precarico in 5 posizioni e mono Uni Trak al posteriore. La potenza frenante è fornita da un disco a margherita da 290mm anteriore e da un disco, sempre a margherita, da 220mm al posteriore con ABS Nissin di ultima generazione optional.

Sorella maggiore la Kawasaki Z300 e una naked da 300cc basata sul successo della Ninja 300, la Z300 colma un gap di mercato in un settore decisamente in crescita. Combinando lo stile Z con le performance Ninja, questa moto, tagliente ed affilata, porta con orgoglio lo stesso emblema delle sorelle maggiori. Pensata per i giovani piloti in cerca di una moto pratica e sportiva ma anche per i motociclisti più esperti alla ricerca di una moto divertente e performante con il look ed il prestigio di una moto di cilindrata superiore.

Dentro la Z300 batte lo stesso cuore della Ninja 300: il bicilindrico parallelo da 296cm3. Nonostante la sua cilindrata, la tecnologia utilizzata è paragonabile ai modelli di cilindrata superiore. Tra le caratteristiche principali troviamo la doppia valvola a farfalla che offre maggior potenza e coppia a qualunque numero di giri e la frizione assistita anti-saltellamento che riduce lo sforzo dell’azionamento della leva ed evita lo scivolamento della ruota posteriore nelle scalate più decise.

Le capacità dinamiche della nuova Z300 garantiscono grande divertimento in città con un telaio testato in circuito e disegnato in modo da bilanciare e gestire tutta la potenza del motore. Il manubrio largo e piatto e la forcella telescopica da 37mm consentono un controllo ottimale della moto. Le performance del motore, la rigidità del telaio ed il setting delle sospensioni, rendono confortevole la guida cittadina, fluida e stabile la guida più sportiva. Al posteriore, il famoso Kawasaki Uni-Trak garantisce affidabilità e controllo anche sull’asfalto più sconnesso. I dischi freno a margherita all’anteriore e al posteriore donano un ulteriore tocco sportivo per una frenata sicura e potente. L’ABS, di serie, è il più compatto ed avanzato presente sul mercato.


comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, Ŕ gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Yamaha Yard Built: il progetto continua

Yamaha Yard Built: il progetto continua
in Moto e mercato

TCX boots: la collezione 2015

TCX boots: la collezione 2015
in Abbigliamento moto

RMS distribuisce i prodotti Ferodo

RMS distribuisce i prodotti Ferodo
in Accessori moto

Accossato: nuovo semimanbrio regolabile

Accossato: nuovo semimanbrio regolabile
in Accessori moto