Nuovo Tricity: in estate il primo scooter tre ruote di casa Yamaha

di redazione Italia MotoCorse.com

Nuovo Tricity: in estate il primo scooter tre ruote di casa Yamaha

Lo avevamo osservato per la prima volta a EICMA 2013, scoprendo che sarebbe arrivato in breve sulle nostre strade. Oggi la casa dei tre diapason divulga tutti i dettagli del suo primo scooter a tre ruote: il Tricity è un veicolo che entra nel segmento con un passo lieve, come la sua massa di 152 kg. ma soprattutto leggero dal punto di vista dei costi, poichè è si piccolo nella cilindrata, 125cc, ma anche economico, con un prezzo sotto i 4.000 €.

In un panorama in cui la mobilità individuale è destinata a cambiare in modo drastico, Yamaha ha sviluppato la propria nuova soluzione per spostarsi in città, pensata per facilitare e promuovere un cambiamento di mentalità, destinata a tutti coloro sono attratti dalla sensazione di stabilità e di facilità di guida trasmessa dal 3 ruote.
Il Tricity è il primo tre ruote sviluppato dalla casa a tre diapason e rappresenta una soluzione innovativa, orientata all'accesso facile e con una serie di caratteristiche che lo rendono differente da altri scooter multi ruota, più carichi di contenuti e prestazioni, ma anche più onerosi sotto alcuni punti di vista.

Tricity infatti è stato progettato con un approccio diverso, pensato per offrire a nuovi Clienti un veicolo facile da guidare, leggero e contenuto nelle dimensioni, agile nel traffico, e capace di garantire una sensazione di stabilità nelle diverse condizioni stradali urbane, tutto ad un prezzo accessibile.



MOTORE
Il Tricity è spinto da un motore 125 cc a 4 tempi raffreddato a liquido, progettato per offrire accelerazioni pronte già ai regimi più bassi, e nello stesso tempo un’erogazione progressiva a regimi elevati. I nuovi sistemi di aspirazione e scarico esaltano le prestazioni nei tipici start e stop del traffico cittadino. Il nuovo motore adotta un cilindro speciale che è stato sviluppato con le più avanzate tecnologie Yamaha per la pressofusione. Realizzato in lega di alluminio con una specifica percentuale di silicio, questo cilindro è molto leggero e non ha la camicia in acciaio, perché il pistone scorre direttamente a contatto con l’alluminio. Questa soluzione garantisce un’eccellente distribuzione del calore, che contribuisce a stabilizzare le prestazioni del motore e a prolungare l’efficacia del lubrificante. Il controllo dei consumi è affidato all’iniezione elettronica Yamaha YMJET-FI.
Il motore trasmette potenza alla ruota posteriore attraverso un’efficace trasmissione automatica CVT (con variatore), per accelerazioni facili e progressive.

SOSPENSIONI Leaning Multi Wheel
L’esclusivo sistema LMW, Leaning Multi Wheel (multi ruota in grado di piegare) adotta un meccanismo brevettato che è stato progettato per creare una sensazione di grande stabilità, e per offrire da subito una grande facilità di guida anche a coloro che non si sono mai avvicinati al mondo delle due (e tre) ruote. Posizionata dietro il frontale, una sospensione a parallelogramma concede al pilota la possibilità di guidare il Tricity come un tradizionale scooter a 2 ruote, ma con una sensazione di stabilità maggiore. I componenti del parallelogramma sono collegati alle forcelle ed al cannotto di sterzo, e quando il pilota entra in curva il sistema permette alle due ruote anteriori di “piegarsi” in parallelo per assicurare una percorrenza di curva facile e istintiva.
Un altro elemento fondamentale della sospensione a parallelogramma LMW Yamaha è l’utilizzo di una speciale forcella teleidraulica cantilever di tipo “tandem” con due steli separati per ogni ruota. Gli steli posteriori fungono da guida, mentre quelli anteriori hanno una funzione ammortizzante che provvede all’assorbimento delle oscillazioni con un’escursione di 90 mm. Le sospensioni su ognuna delle due ruote anteriori agiscono in modo indipendente.


LEGGERO
Il peso di soli 152 kg in ordine di marcia contribuisce a definire il carattere di Tricity, fatto di leggerezza, dimensioni compatte e agilità. Sono le doti che separano nettamente la nuova filosofia progettuale Yamaha dai modelli multi ruota oggi disponibili. La carena è leggera, resistente e anche facile da pulire, un must nello smog cittadino. I cerchi in alluminio riducono i pesi non sospesi, per mantenere leggero lo sterzo e facilitare l'azione di assorbimento e la reattività delle sospensioni. Il robusto telaio tubolare mette a disposizione del pilota una pedana piatta, con tutto lo spazio che serve, e contribuisce al contenimento del peso.
La distribuzione dei pesi gioca un ruolo fondamentale nel modellare il carattere e le caratteristiche di guida di ogni veicolo, e su Tricity la distribuzione dei pesi 50 avantreno e 50 retrotreno (stesso approccio impiegato da Yamaha nella MotoGP) contribuisce in modo sostanziale alla sua maneggevolezza. Inoltre il baricentro di Tricity è collocato in una posizione ideale, appena sotto la parte anteriore della sella e, grazie al peso ridotto e la distribuzione dei pesi 50:50, garantisce oltre che una guida facile e reattiva, estrema facilità di posizionamento dello scooter sul cavalletto centrale.

CERCHI. Il Tricity è equipaggiato con due ruote di grande diametro anteriori in lega da 14” e da 12” al posteriore, caratterizzati dalle tre coppie di razze a V che si adattano perfettamente alle linee della carena, e conferiscono a Tricity un look unico. La configurazione a 3 ruote regala una guida confortevole e piacevole, accoppiata ad un ottimo grip in curva, per una tenuta di strada che ispira confidenza da subito.



FRENATA INTEGRATA  (UBS)
Tricity è dotato del sistema di frenata integrata UBS (Unified Brake System), progettato per esaltare l’efficacia della frenata e per renderla più progressiva. Il sistema prevede due freni a disco anteriori da 220 mm ed un freno a disco posteriore da 230 mm. Quando si frena solo con la leva di sinistra la forza viene ripartita su tutte e 3 le ruote, per una frenata bilanciata ed efficace, quando il pilota frena solo con la leva di destra invece agisce solo sui freni anteriori. La tecnologia intelligente UBS non solo rende Tricity facile da guidare, ma assicura anche frenate pronte e progressive, senza la minima oscillazione al manubrio, riducendo la possibilità che i pneumatici si blocchino.


DESIGN
I progettisti Yamaha hanno disegnato una carena che esalta il fascino contemporaneo del primo modello della gamma New Mobility. Viste di lato, le linee del cupolino scorrono senza soluzione di continuità fino alla zona della pedana piatta, per confluire nel codino. I contrasti cromatici tra i diversi elementi della carena sottolineano il look moderno, mentre il gioco tra il cupolino aerodinamico, il codino inclinato verso l'alto e i due parafanghi copri ruota anteriori, comunicano l'impressione di un movimento dinamico. La carena ha anche notevoli qualità funzionali. Chi guiderà Tricity sa cosa aspettarsi: una guida rilassata e confortevole nel percorso casa-ufficio. La doppia sella sagomata con superficie antiscivolo ha dimensioni generose, e la sua imbottitura assicura un viaggio nel comfort. La forma dello scudo e la pedana piatta mettono a disposizione del pilota spazio e accessibilità, mentre la leggera carena e il parabrezza proteggono chi guida dagli agenti atmosferici. Il capiente vano sottosella può ospitare un casco integrale ed il pratico gancio porta casco di fronte al pilota aumenta la capacità di carico.


STRUMENTAZIONE
La strumentazione full LCD è in linea con tutto il resto: elegante, hi-tech, funzionale e facile da usare. Appena il pilota accende lo scooter appare una sequenza di benvenuto, che lascia il posto ad una strumentazione accattivante che offre tutte le informazioni di cui si ha bisogno, come il tachimetro digitale al centro, affiancato da orologio, indicatore della temperatura atmosferica e contachilometri parziale. Il display è leggibile in ogni condizione e comprende anche una serie di spie luminose, per informare il pilota in modo rapido e chiaro. Le due luci di posizione anteriori e posteriori sono a LED.



COLORI DISPONIBILITA' E PREZZO
Il Tricity sarà disponibile in 4 diverse colorazioni: Anodized Red, Mistral Grey, Competition White e Midnight Black ed arriverà sul mercato nel corso dell’estate 2014 ad un prezzo inferiore ai 4.000 euro, a conferma dell'intenzione di Yamaha di creare un nuovo segmento nel mercato della mobilità urbana, a prezzi accessibili.


VIDEO

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli più letti

Articoli precedenti su MotoCorse.com

Qatar: le gomme, i vecchi e la benzina

Qatar: le gomme, i vecchi e la benzina
in Motomondiale

Moto2 Qatar 2014, Gara: Rabat in volata su Nakagami

Moto2 Qatar 2014, Gara: Rabat in volata su Nakagami
in Motocordialmente

Qatar 2014, TV: grazie a Cielo debutto positivo per Sky

Qatar 2014, TV: grazie a Cielo debutto positivo per Sky
in Le moto in TV