Nuovo Kymco K-Pipe 125

di redazione Italia MotoCorse.com

Nuovo Kymco K-Pipe 125


Kymco ci propone con l'inizio di primavera un nuovo veicolo, che si presenta leggero, agile e soprattutto originale. Uno stile singolare quello di K-Pipe, proposto coerentemente ai tempi che viviamo, a soltanto 1.600 euro (già disponibile presso la rete dei rivenditori della Casa).
 
BMX FREERIDE
K-Pipe si presenta leggerissimo con i suoi 103 kg, ideale per chi inizia a guidare ma anche per chi, invece, vanta già la malizia necessaria per sfruttarne la massa così ridotta e avventurarsi in piccole evoluzioni.

Un veicolo incredibilmente maneggevole, pronto a tutto per assecondare il pilota e permettergli di trasformare la strada nel set di un'emozionante cavalcata tra le emozioni che solo due ruote sanno regalare. 

Il K-Pipe ha un look unico, che si ispira alle biciclette da BMX e da freeride, icone di puro divertimento. Ogni particolare è disegnato per essere funzionale e allo stesso tempo affascinante. 

CICLISTICA
Il telaio è in acciaio: rigido e leggero, è il fulcro della ciclistica e del progetto K-Pipe, perché garantisce quote votate alla maneggevolezza e alla facilità di guida, oltre a una intrinseca capacità di assorbire le vibrazioni e distribuire i carichi. Anche le sospensioni assecondano lo spirito fun del K-Pipe: la forcella telescopica con steli di 31 mm di diametro raggiunge i 110 mm di escursione, un dato significativo che dà la misura della vocazione di questa moto ad affrontare con il massimo comfort per il pilota i dislivelli e le asperità della strada.
Il forcellone ha due bracci principali e una scenografica capriata superiore di rinforzo, in modo da offrire la massima rigidità e trasmettere efficacemente la trazione alla ruota posteriore. Il monoammortizzatore guida e controlla il movimento del forcellone, con molla colorata. 
I cerchi da 17 pollici hanno disegno a cinque razze sdoppiate. I freni abbinano il disco anteriore di grande diametro (276 mm) con un'unità a tamburo posteriore. 
  
DOTAZIONI
Il gruppo ottico anteriore è caratterizzato da due elementi sovrapposti ma integrati tra loro. Questa soluzione garantisce efficacia nell'illuminazione, ma ridefinisce anche l'impatto estetico del frontale, regalando al K-Pipe personalità. 
Il gruppo ottico posteriore, integrato nel codino sportivo, è incentrato su una schiera di LED, che cambiano intensità luminosa in frenata. 
La strumentazione è compatta eppure decisamente completa. Lo schermo a cristalli liquidi di forma rettangolare è completato da quattro spie. Troviamo tachimetro, contachilometri, contagiri, orologio e livello del carburante, oltre alle spie relative a indicatori di direzione, abbaglianti accesi e posizione del cambio (folle). Il veicolo è omologato per utilizzo in due.
 
MOTORE
Il motore monocilindrico di 124 cc è raffreddato ad aria, nel nome della semplicità e, ancora una volta, della leggerezza: capace di 8,2 cv (6 kW) a 7000 giri/min, è un esempio di eccezionale efficienza in virtù dei consumi ridottissimi (oltre 45 kml). Il serbatoio da 4,5 litri, di conseguenza, garantisce un'autonomia molto estesa per un veicolo di questa tipologia e cilindrata.

 

Un'altra peculiarità del K-Pipe è il cambio a quattro marce con frizione automatica. 
 
 
COLORI & PREZZI
Una sola colorazione, nera, ad un prezzo davvero contenuto: 1.600 euro franco rivenditore. Ampie poi le possibilità di finanziamento grazie alle proposte di KYMCO Servizi Finanziari. L’intera gamma usufruisce della garanzia di 2 anni a chilometraggio illimitato. Incluso nel prezzo un anno della polizza KYMCOCARE, per il rientro del mezzo in caso di avaria.

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, Ŕ gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Headbanger: Luciano Andreoli è il nuovo AD

Headbanger: Luciano Andreoli è il nuovo AD
in Altre notizie