La BMW S 1000 RR, un missile a Phillip Island

di Marco Dabizzi

La BMW S 1000 RR, un missile a Phillip Island

Le presentazioni alla stampa delle moto sportive offrono spesso la possibilità di ammirare le capacità di alcuni piloti professionisti alle prese con una moto stradale, e di capire fino in fondo il reale limite delle moderne Superbike, moto che vantano oramai un livello di prestazioni incredibilmente elevato.

Nonostante tutto, i tempi fatti segnare da Steve Martin questa settimana in sella alla BMW S 1000 RR sul circuito di Phillip Island, in occasione della presentazione della moto alla stampa australiana, hanno davvero colpito. Martin è un ex pilota del Mondiale Superbike, attualmente commentatore della televisione e campione del mondo di Endurance in carica, con una vasta esperienza con moto di diverso tipo e categoria.

Il suo passo a Phillip Island è stato costantemente intorno all'1'38", con la moto nella normale configurazione stradale.

Se si considera che Troy Corser lo scorso anno in gara ha segnato il suo miglior giro in 1'33"708 con la moto del Mondiale Superbike, è facile rendersi conto di come questa BMW possa realmente arrivare a sconvolgere un equilibrio ben definito nel mercato delle moto ipersportive, dove quattro cilindri fino ad ora ha significato soprattutto moto giapponesi, con la sola eccezione di MV Agusta che però non ha mai avuto (e difficilmente avrà nell'immediato futuro...) numeri di vendita anche solo lontanamente confrontabili.

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, Ŕ gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Bajaj non compra KTM

Bajaj non compra KTM
in Finanza - Come vanno le Case auto e moto

Presentata la Fb01 a Milano

Presentata la Fb01 a Milano
in Motomondiale

Husqvarna: ecco i nuovi trofei 2010

Husqvarna: ecco i nuovi trofei 2010
in Offroad

Triumph: riparte la rottamazione

Triumph: riparte la rottamazione
in Moto e mercato