Nuova Husqvarna CR/WR 125 2002

Come sempre il banco prova per sviluppare i modelli 2002 sono state le competizioni. I suggerimenti per migliorare la nuova CR/WR 125 sono arrivati sia dai diversi piloti europei che corrono nel mondiale motocross ed enduro ma anche dall'America dove con Travis Preston e il Team Fast By Ferracci, Husqvarna ha vinto a Houston una prova del supercross classe 125, entrando nell'albo d'oro della specialità come la prima marca non giapponese a vincere un supercross USA nella classe 125. Inoltre la versione da enduro di questa plurivittoriosa ottavo di litro ha vinto il mondiale di enduro e il mondiale industria con Petteri Silvan.
Il motore è stato soggetto a cure atte a migliorare l'erogazione a tutti i regimi ed in particolare nell'utilizzazione che è stata ottimizzata grazie a un nuovo tubo di scarico completamente ridisegnato.

Il pistone ha un nuovo segmento in acciaio per una migliore tenuta tangenziale e una migliore scorrevolezza.

Molta attenzione è stata data alla valvola di scarico che adotta un nuovo fermo e un regolatore centrifugo stampato in un sol pezzo, migliorando così la precisione all'inizio dell'apertura valvola. Diversa è anche la rapportatura del cambio con una prima più lunga per consentire un maggior allungo in partenza e seconda, terza e quarta più ravvicinate. Anche il comando cambio ha una nuova leva realizzata in alluminio per contenere i pesi.

Anno nuovo grafica nuova, sia per ciclistica che per motore che ha una diversa colorazione dei carter motore. E' stato definitivamente abbandonato il colore nero sulle sovrastrutture in plastica, per dare priorità al giallo e blu, tinte caratteristiche del marchio Husqvarna svedese.

Per il modello WR è stato completamente ridisegnato il cupolino portafaro frontale , ora di dimensioni più contenute e moderne , oltre ad avere un nuovo tipo di fissaggio sulle piastre forcella. Sempre per il modello enduro viene montato un manubrio in alluminio come già da tempo adottato sulle versioni motocross e tutti i comandi al manubrio sono stati ridisegnati, a partire dai devialuci per arrivare alla nuova strumentazione digitale più leggera ed essenziale, già in versione "pronto gara".

Per rimanere nella zona comandi il manubrio ha ora nuovi morsetti di ancoraggio che offrono la possibilità di avanzare o arretrare la posizione di guida di 10 mm e personalizzare meglio la propria impostazione sulla moto.

Grande attenzione è stata data poi al comparto ruote con l'adozione di nuovi nippli in alluminio e raggi a sezione variabile con conseguente diminuzione del peso e del momento d'inerzia generato sull'asse ruota. Sulle versioni enduro viene montato un perno ruota maggiorato come sui modelli CR, da 25 mm di diametro.

Il freno anteriore ha ora nuove pastiglie sinterizzate e nuove leve corte con interasse 18 mm. Sul posteriore troviamo un nuovo disco flottante da 220 mm di diametro con nuove pinze e pistoni di diametro inferiore per una migliore modulabilità della frenata.

E' stato inoltre realizzato un nuovo telaietto posteriore in alluminio per garantire un ulteriore irrigidimento della zona adiacente al parafango posteriore, che ha permesso di eliminare nei modelli enduro i rinforzi parafango. Sul modello WR sono stati studiati inoltre nuovi indicatori di direzione più piccoli, leggeri e flessibili.

Scarica le foto ad alta risoluzione dalla photo gallery

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Ecco svelata la nuova HD VROD

Ecco svelata la nuova HD VROD
in Moto e mercato

Scoop: la nuova HD raffreddata ad acqua!

Scoop: la nuova HD raffreddata ad acqua!
in Moto e mercato

Mondo Ducati mostra la nuova Ducati 999!

Mondo Ducati mostra la nuova Ducati 999!
in Moto e mercato

Il Comune di Milano acquista 115 nuove BMW

Il Comune di Milano acquista 115 nuove BMW
in Altre notizie