Jarno Zaffelli continua a fare strada...

Jarno Zaffelli continua a fare strada...



Jarno Zaffelli, lettore ed amico personale del manz, designer della pista di Termas di Rio Hondo Argentina, pista che ha debuttato nel mondiale lo scorso anno, e che domenica compierà un anno.





In questa occasione ho chiamato Jarno per due chiacchere e abbiamo parlato di aspetti che riguardano Rio Hondo e cosa ha fatto dopo il gran debutto nel mondiale come disegnatore di una pista anche per il mondiale di Motogp.
Non solo Tilke..Anche un nome Italiano che si sta facendo strada…nelle piste..(battutaccia)



Nonostante i vari impegni di Jarno, son riuscito a farmi regalare due righe da proporre a chi mi segue. 

Jarno lo intervistai lo scorso anno   proprio prima del debutto  della gara in Argentina e ne usci una chiacchierata interessante anche sotto il profilo tecnico della pista , sia di come e’ stata disegnata che sulle prestazioni previste delle Motogp.
In fondo alla pagina linkero la vecchia intervista.


Passiamo alla chiacchierata.

Dopo Rio Hondo hai fatto altri lavori importanti?

Dopo Rio Hondo ho lavorato su diversi progetti.

Riportare a Donington la MotoGP, per esempio, o riportare in Argentina la Formula 1 a Buenos Aires. Numerosi sono poi stati gli interventi sui circuiti esistenti. Al Mugello, con il rifacimento della via di fuga della Bucine e con l'introduzione delle vie di fuga composite (asfalto + ghiaia) progettate appositamente per aumentarne l'efficienza, frenante e di manovra. A Misano, con il completo rifacimento dell'asfalto con una tipologia molto performante soprattutto con le condizioni climatiche della Riviera Adriatica. O Imola, con qualche dettaglio qua e là per la Superbike. 







Soddisfatto del risultato di Rio Hondo?

Molto. mi sono piaciute le gare, ricordo con entusiasmo il primo giro MotoGP dove sono arrivati in 8 al traguardo, per non parlare delle "sportellate" alla penultima curva, bellissimo.




A gioco  fermo ....avresti migliorato qualcosa?

Su Termas? No.






Hai una stretta collaborazione con la Dorna ora?

Non ho nessuna collaborazione con loro dal punto di vista progettuale, i miei clienti sono spesso anche loro clienti o autodromi che vorrebbero diventare loro clienti. Ho buoni rapporti professionali.



E con i team? ti contattano?

Capita, soprattutto quando ci sono nuovi lavori, come Misano, in cui non hanno la possibilità di provare la pista prima della gara. O quando ci sono incidenti di cui vogliono capire meglio le cause o le conseguenze.



  E tu hai contatti con i gommisti?

Certo, Bridgestone, Dunlop, Michelin e Pirelli sono costantemente aggiornati sugli sviluppi dei miei progetti perchè possano avere la possibilità di prepararsi e fornire il miglior prodotto possibile ai loro clienti. Ma anche per esser sicuri di non avere prodotti che non soddisfano le richieste prestazionali minime. Ricorderai cosa successe in Formula 1 qualche anno fa a Indianapolis...



Per quanto riguarda Rio Hondo. lo scorso anno ci sono stati problemi sulla tenuta delle gomme e quest'anno la bridgestone porterà  delle gomme extra hard. 
 tu lo scorso anno avevi sentore che le gomme avrebbero potuto avere dei problemi?
 motivo?

Ogni volta che un circuito è asfaltato da poco, e ancora di più se è stato usato poco da allora, il grip non è costante. E'in rapida evoluzione. Di solito il grip si stabilizza dopo 1/2 anni, pertanto all'inizio si riscontrano spesso consumi un po' anomali perchè la superficie dei sassi che compongono l'asfalto è ancora coperta dal bitume. Man mano che il salto spunta dalla superficie allora il grip diventa quello proprio della pietra, e questo dà costanza. E quindi le mescole e i set up smettono di evolversi.
Il punto è che Termas era stata leggermente sottovalutata dal punto di vista delle performance richieste, e i gommisti sono corsi ai ripari quest'anno con mescole che dovrebbero garantire una durata e una performance migliore.




Pensi che una mescola piu dura aumenterà le prestazioni in termini di tempi?

Dipenderà molto dal comportamento alle temperature previste per il weekend di gara. In linea di massima mi aspetto tempi sul giro più bassi dell'anno passato. L'asfalto è più usato, e quindi più omogeneo. Ma gomma più dura non vuol dire gomma più lenta. Una gomma ha nella durezza non un fattore di consumo assoluto, ma un valore relativo alle condizioni e caratteristiche dell'asfalto su cui rotola. Pertanto una gomma morbida su un asfalto A e una temperatura X potrebbe consumarsi meno di una dura nelle stesse condizioni, e viceversa. Nel caso di Termas l'asfalto è stato progettato per essere un 20% più abrasivo della media dei circuiti della MotoGP, e questo necessita di adeguare le mescole opportunamente.



Avevi predetto  un tempo sul giro che non ha coinciso con la realtà, motivo?

La previsione di sicurezza era basata su performance oltre il possibile per dare più margine sicurezza. Nello specifico il calcolo di sicurezza dei piloti è stato fissato a 1' 32.5", mentre la previsione a condizioni ideali era da 1'34.6" a 1'36". Il miglior tempo è stato di 1' 37.683 fatto da Marc Marquez, che significa un errore tra 1.7% e 3.2% sul tempo sul giro. Che quest'anno potrebbe essere annullato.




Pensi che quest'anno i tempi si abbasseranno ulteriormente?

Come detto, probabile, visto che l'asfalto ora è più maturo e le gomme dovrebbero essere più adeguate.





 So che hai rifatto il look di Misano.  cosa dobbiamo aspettarci come prestazioni della motogp?
saranno piu veloci. ?

Non solo l'asfalto, ma diversi cordoli e pendenze sono state riviste. Le vie di fuga inoltre sono state tutte migliorate. La pista ora ha azzerato gli avvallamenti (i piloti le chiamano buche) presenti in passato. Il risultato è che tutte le prove fatte fino ad ora hanno migliorato il tempo sul giro, sia su auto che su moto. Potrebbero essere anche oltre 1" più veloci. Anche qui, vediamo quanto l'asfalto sarà maturato ora di Settembre, ma già per la Superbike avremo valori interessanti.





Il nuovo asfalto potrebbe mettere in difficolta le gomme ?

Fin'ora non abbiamo avuto problemi di consumo anomalo. Nonostante l'asfalto nuovo. Naturalmente c'è da aspettarsi che dal venerdì alla domenica ci sia un'evoluzione, il venerdì le moto scivolano, depositano gomma, i consumi sono alti, poi via via che gommano la pista, la prestazione si normalizza. Sempre che non piova. In quel caso l'asfalto attuale garantirà un grip molto più alto del precedente.



.Grazie Jarno. Buon lavoro.

Qui l'intervista  dello scorso anno




Per Chi volesse approfondire sui lavori di Jarno

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, Ŕ gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

Ducati GP15: Particolari nascosti...

Ducati GP15: Particolari nascosti...
in In blog Veritas

Scott: casco 350 Pro e giubbino Summer VTD DP

Scott: casco 350 Pro e giubbino Summer VTD DP
in Abbigliamento moto

Cellularline: ecco l'interfono per l'offroad

Cellularline: ecco l'interfono per l'offroad
in Offroad - Abbigliamento e accessori

Accade a Milano: Ducati all'Audi City Lab

Accade a Milano: Ducati all'Audi City Lab
in Milano