Kawa si Kawa no?

di Giorgio Mulliri

Kawa si Kawa no?

Questo articolo e' stato pubblicato oggi sul sito Motocuatro e sono stato autorizzato a tradurlo e proporlo agli amici del mio Blog da parte di Motocuatro e l'amico Jose Manuel G Tamajon.

Tutte le foto sono di proprietà  del sito Motocuatro, che ringrazio per l'uso per il mio bolg.

Dopo l'articolo farò una piccola analisi della moto vista a jerez .


http://motocuatro.com/index.php/motogp/8211-debuta-en-jerez-el-proyecto-akira-kawasaki-de-motogp




Ieri ha debuttato a Jerez la moto che più ha dato da parlare durante questi giorni, la Kawasaki MotoGP con in sella lo svizzero Dominique Aegerter.
 Dopo il ritiro dalla categoria open MotoGP della Avintia Kawasaki la scorsa stagione, Molti rumors sono stati fatti sopra l’interesse della marca verde di tornare nella massima categoria in modo officiale e questo test annunciato dallo stesso pilota aveva fatto crescere i rumors…

Pero la moto che abbiamo visto girare nel circuito andaluso non risponde sotto nessun concetto a un progetto di una fabbrica senno all’interesse del preparatore francese della compagnia di ingegneria Akira che preparava i motori della Avintia per continuare il lavoro di sviluppo iniziato e sempre di iniziativa propria.
La moto ha girato durante la giornata con il pilota svizzero e da parte della Akira era presente il tecnico con moltissima esperienza Gilles Bigot, ex Tecnico del Pilota Crivelle durante i suoi migliori anni in MotoGP ed e con lui che abbiamo parlato di questo progetto.


“Questo progetto di Akira, che si incarica dei motori Kawasaki SBK, dopo aver lavorato con Avintia, non vuole lasciare il progetto, e vogliono seguire sviluppando per vedere fin dove possono arrivare.

Ci sono molte evoluzioni in confronto al 2014?

Il telaio è un po’ differente, e il motore è praticamente lo stesso (dell’ultima versione con valvole pneumatiche)

Hanno seguito nello sviluppo dell’elettronica.
Hanno lavorato con l’ergonomia della moto, ed è previsto fare ulteriori test durante l’anno, questa è la prima presa di contatto di questa stagione, come si può vedere stiamo girando con pneumatici Michelin pero son le stesse che si usano nel Cev moto2.



Man mano che andremo avanti con le evoluzioni faremo anche sviluppo con le Michelin.
L’Idea è seguire il lavoro con Michelin? Si soprattutto in vista del 2016.

Allora esiste la possibilità di vedere la moto nel mondiale 2016?


 Prima dobbiamo iniziare con il progetto e vedere fin dove possiamo arrivare e con lo stesso se si può proseguire.

Pero bisogna lasciar chiaro che in questo momento NON è un progetto Kawasaki come si sta leggendo in giro.
Il fatto è che siccome Akira lavora per Kawasaki, esiste un po’ di confusione, come puoi vedere qui non c’è nessun giapponese lavorando.
Pero Akira si conosce soprattutto come preparatore di motori non come fabbricante di telai.


Il telaio lo hanno fatto loro (Kawasaki) con la collaborazione di una fabbrica giapponese.
Akira si è dedicata più sul motore.

Che centralina sta usando la moto?


La magneti Marelli.


Come si sta adattando Aegerter?


E’ 2 mesi che non sale su una moto da gara, cosi che ora il suo lavoro è adattarsi alla potenza della moto, cosi che tuttavia oggi non stiamo provando troppe cose.

Testo e foto di José Manuel G.

Tamajón

Che ringrazio insieme a Motocuatro per la possibilità di tradurre questo articolo e per le foto, oltre ad alcuna non pubblicata da Motocuatro per permettere al  Manz per fare una piccola analisi della moto vista in pista a Jerez..






Analisi.

Non avendo una cultura specifica della Avintia Akira, ho cercato di vedere le differenze che si possono notare tra la moto del 2014 e quella scesa in pista  ieri a Jerez.
Ci sono delle similitudini ma qualche particolare  differente .
La moto e' effettivamente una Kawasaki sbk per lomeno nel telaio  ci sono delle similitudini  a quello che e' sceso in pista durante la stagione  2014.
Ovviamente Il reparto Akira  ha elaborato  la testata a valvole penumatiche  per la versione scesa in pista da parte del team Avintia in motogp.

A jerez si sono visti 2 telai con leggere differenze . e riconoscibili  dalle carene  una in nero e l'altra in bianco, presumibilmente la vecchia Avintia che presente sicuramente per dei confronti con il nuovo telaio  adattato come dice Bigot nellergonomia della moto.

Qui  il telaio  di serie dove  si possono apprezzare le differenze che la versione prototipo ha 

per cominciare con gli agganci del copri (finto) serbatoio.





nel telaio NERO visto a jerez  ora ne e' privo.




Oltre a gli sfoghi  dell'uscita dellaria calda nella carena  molto piu ampli  sulla nuova definizione



Conferma degli Pneumatici Michelin Moto2...




Particolare della parte del telaio vicino al pivot  Avintia 2014  jerez 2015  e sbk



Fin qui questa piccola analisi  della Akira Kawa vista nei test di Jerez 2015.



Rinnovo il ringraziamento a Motocuatro e all'amico Jose.


Prossimamente  la seconda parte della ricerca sull'adattamento delle nuove !7 pollici, 
  dove nella prima parte ho intervistato Girogio Barbier  responsabile tecnico della Pirelli racing.


DA cosa nasce cosa e grazie ad un amico del Manz...

Continua...
  

A Malaga  il sole splende, ma ancora freddino.





comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, Ŕ gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

TROFEO ENDURO HUSQVARNA 2015

TROFEO ENDURO HUSQVARNA 2015
in Offroad

Scarazero: lo Scarabeo più custom del mondo

Scarazero: lo Scarabeo più custom del mondo
in La tecnica

KTM: come sconfiggere la crisi

KTM: come sconfiggere la crisi
in Moto e mercato

Motul: nuova linea Powersport

Motul: nuova linea Powersport
in Accessori moto