Chitwa Chitwa, la vera anima del Sudafrica

E’ un lodge di design ed eleganza nel Sabi Sand, l’essenza del safari sudafricano, il migliore territorio 'Big Five' del Sudafrica. Una struttura che si mimetizza nella savana, un gioiello in piena wilderness.

Adagiate lungo le rive di uno dei più grandi laghi della famosa Sabi Sand Game Reserve, regno dei “Big Five”, le suite del Chitwa Chitwa si stagliano sul profilo della savana e fungono da rifugio lussuoso e confortevole, ma anche da platea all’insostituibile spettacolo dell’abbeveraggio serale degli animali. Le dieci unità sono il risultato di un perfetto equilibrio tra squisito design africano e raffinata eleganza europea.

L’area lounge e il bar si fondono e confondono con gli alberi, mentre il wellness centre immerso nella savana, le due piscine e le aree pranzo si aprono al cielo stellato. Ottima la cucina del ristorante, che amalgama sapori africani con profumi mediterranei, sempre accompagnata da eccellenti vini locali.
Il lodge, con la sua splendida location, mimetizzato nella savana tra alberi e animali, che vivono liberamente nell'immenso Kruger e nelle riserve private adiacenti, garantisce una vacanza romantica e avventurosa al contempo.

UN PREZZO SENZA EGUALI
Il lodge propone prezzi davvero accessibili per soggiorni nelle diverse tipologie di suite.
Le tariffe includono game drive in 4x4 e safari a piedi, sulla base di trattamento di pensione completa  a partire da Euro 199 a persona nella Safari Standard Room per 2 persone.

LA SABI SANDS GAME RESERVE...dove nacque il parco Kruger
La Sabi Sands Game Reserve sorge dove nacque, storicamente, il padre dei parchi nazionali africani: il parco nazionale Kruger. Perchè è qui, tra i fiumi Sabi e Crocodile che Paul Kruger, presidente della Repubblica del Transvaal dal 1883 - fondata dai boeri con cui era giunto da bambino nel 1837 - proclamò la prima area protetta. Nel 1884 propose, infatti, al suo parlamento di proteggere ufficialmente la fauna di quest'area, messa a rischio da un'eccessiva caccia che esploratori e colonizzatori stavano esercitando; la sua richiesta portò più tardi alla proclamazione della prima riserva faunistica d'Africa, Pongola, più a sud (1894). Kruger insistette e nel 1898 ottenne la proclamazione di una “riserva faunistica governativa”, poi chiamata Sabie Game Reserve, di 4600 kmq, l'attuale porzione meridionale del parco Kruger appunto.

Durante la guerra anglo-boera subentrò l'anarchia nel parco e il tenente-colonnello scozzese Stevenson-Hamilton, fervente difensore dell'idea del parco, divenne capo dei ranger dopo la guerra. Continuò a combattere il bracconaggio e a trasferire all'esterno ogni villaggio; per questo motivo venne chiamato dai locali Skukuza, "colui che mette tutto sottosopra" (oggi è il nome del principale campo base del parco Kruger).

Nel 1912 all’interno del parco si contavano solo 25 elefanti. Stevenson-Hamilton riuscì a far proclamare Parco Nazionale un'area immensa nel 1926, grazie a Piet Grobler, ministro del territorio e nipote di Kruger: in onore del nonno il parco fu chiamato, perciò, Kruger.
 
Nel 1927 i primi turisti percorsero in auto le strade del parco. Il grande obiettivo raggiunto in questi anni è la creazione del Transfrontier Park più grande del mondo, il Great Limpopo, che vedrà l'eliminazione progressiva delle recinzioni tra il Kruger e gli adiacenti parchi Limpopo in Mozambico e Gonarezhou in Zimbabwe. Includendo gli adiacenti parchi privati a ovest (Sabie Sand - detta anche Sabi Sands - , Timbavati, Manyeleti), già comunicanti, l'area raggiungerà 35.000 kmq, ma l'obiettivo finale è 100.000 kmq.

info: www.keyquest.biz - www.openmindconsulting.it

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Articoli precedenti su MotoCorse.com

<b>Misano, 10 Aprile ProDay only con Motocorse!</b>

Misano, 10 Aprile ProDay only con Motocorse!
in Giornate pista e corsi di guida

<b>In pista ad Alès 1 e 2 Aprile 2007 </b>

In pista ad Alès 1 e 2 Aprile 2007
in Giornate pista e corsi di guida

Trofeo Aprilia Supermoto: a Dondi e Bernardini la prima prova a Jesolo

Trofeo Aprilia Supermoto: a Dondi e Bernardini la prima prova a Jesolo
in Offroad - Supermotard

CIV Imola report: assegnati i titoli, la MV torna tricolore dopo 33 anni

CIV Imola report: assegnati i titoli, la MV torna tricolore dopo 33 anni
in Campionati e trofei nazionali